Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico

Università degli Studi Roma Tre
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Roma
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Ostiense 175, --, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Gli obiettivi formativi del Corso di laurea in Storia e conservazione del patrimonio artistico sono quelli qualificanti per la classe delle lauree in "Scienze dei Beni Culturali", così come definiti nel D.M. 4 agosto 2000 n.170.
Finalità del Corso di laurea in Storia e conservazione del patrimonio artistico è, in particolare, fornire le conoscenze di base e professionalizzanti per operatori archeologi e storici dell'arte del mondo della conservazione e della tutela dei beni storico-artistici ed archeologici, dell'editoria d'arte - sia tradizio-nale che aperta alle nuove tecnologie della comunicazione - e dell'organizzazione di attività culturali presso istituzioni ed enti pubblici e privati. In particolare questo progetto metterà a frutto le potenzialità cognitive e formative legate alla peculiarità contestuale di Roma, centro artistico capitale tra il Mediter-raneo e l'Europa. Il conseguimento della laurea in Storia e conservazione del patrimonio artistico con-sente, altresì, la prosecuzione degli studi e la successiva specializzazione per accedere ai ruoli direttivi nelle Soprintendenze.
Di conseguenza i curricula triennali proposti, pur prevedendo il conseguente sbocco nelle lauree spe-cialistiche in Archeologia e Storia dell'Arte, sono prevalentemente mirati alla formazione di base di un operatore dei Beni Culturali all'interno delle Soprintendenze e degli Enti locali, di livello qualificato ancorché diverso da quello richiesto per i ruoli dirigenziali, cui si accede tuttora solo se in possesso del diploma di specializzazione. Si pensa a figure in grado di collaborare alla progettazione delle attività di restauro - dalle indagini preliminari alla diagnostica alla fase operativa -, all'organizzazione di attività didattiche e scientifiche (didattica museale per diverse tipologie di visitatori, dagli allievi delle scuole dell'obbligo agli studenti universitari e ad utenti di diversa qualificazione); e anche a figure quali quella, oggi assai richiesta, dell'assistente di scavo e dell'istruttore museale. Altra figura professionale è quella dell'addetto alla catalogazione, cioè del funzionario in grado di inventariare, classificare, schedare il patrimonio di chiese, musei, collezioni in vista della costituzione e dell'aggiornamento del catalogo generale del patrimonio culturale italiano.

Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
È richiesta una formazione umanistica, con una preparazione di base nelle discipline letterarie, stori-che, storico-artistiche, filosofiche e scientifiche. Titoli di studio preferenziali: maturità classica, scientifica, artistica e magistrale.

Caratteristiche della prova finale
La prova finale per il conseguimento della laurea consiste nella discussione di un elaborato scritto, re-lativo ad uno o più settori disciplinari del curriculum prescelto, il cui argomento sia stato preventiva-mente concordato con un docente (relatore).

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
Il Corso di laurea in Storia e conservazione del patrimonio artistico si caratterizza per un'offerta didat-tica e formativa che intende garantire agli studenti, come specificato nel regolamento didattico:
  • una rigorosa e solida formazione di base, metodologica e storica, negli studi archeologici e storico-artistici;
  • la conoscenza essenziale della cultura letteraria, linguistica, storica, e geografica dell'età antica, me-dievale, moderna e contemporanea;
  • la piena padronanza, scritta e orale, di almeno una lingua dell'Unione europea, oltre l'italiano;
  • competenze di base, teoriche e pratiche, per l'uso degli strumenti informatici, telematici e multimediali in ambito umanistico;
  • competenze di base di legislazione artistica, di teoria del restauro e di discipline tecnico-scientifiche della conservazione, nonché di elementi di gestione dei beni culturali, in articolare in relazione con l'economia delle istituzioni;
  • la possibilità di scegliere tra curricula diversificati, mirati all'acquisizione di competenze specifiche e funzionali all'inserimento nel mondo del lavoro e delle professioni nonché alla prosecuzione degli studi universitari per il conseguimento di lauree specialistiche;
  • attività di stages e tirocini finalizzati all'inserimento nel mondo del lavoro

    Archeologico

    Attività di base
    Discipline dell'ambiente e della natura

    CFU 4
    BIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/02: BOTANICA SISTEMATICA
    Discipline storiche

    CFU 16
    L-ANT/01: PREISTORIA E PROTOSTORIAL-ANT/02: STORIA GRECAL-ANT/03: STORIA ROMANAL-ANT/06: ETRUSCOLOGIA E ANTICHITÀ ITALICHEL-ANT/10: METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICAL-OR/01: STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICOL-OR/10: STORIA DEI PAESI ISLAMICIM-FIL/07: STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA M-FIL/08: STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE M-STO/01: STORIA MEDIEVALE M-STO/02: STORIA MODERNA M-STO/07: STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
    Letteratura italiana

    CFU 12
    L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANATotale CFU 32

    Attività caratterizzanti
    Beni archivistici e librari

    CFU 4
    M-STO/08: ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA M-STO/09: PALEOGRAFIA
    Beni demoetnoantropologici e ambientali

    CFU 8
    M-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-GGR/01: GEOGRAFIA
    Beni storico-artistici e archeologici

    CFU 32
    ICAR/18: STORIA DELL'ARCHITETTURAL-ANT/04: NUMISMATICAL-ANT/07: ARCHEOLOGIA CLASSICAL-ANT/08: ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALEL-ANT/09: TOPOGRAFIA ANTICAL-ART/01: STORIA DELL'ARTE MEDIEVALEL-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNAL-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAUROL-OR/02: EGITTOLOGIA E CIVILTÀ COPTAL-OR/05: ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE DEL VICINO ORIENTE ANTICOL-OR/06: ARCHEOLOGIA FENICIO-PUNICA
    Discipline geologiche ingegneristiche e architettoniche

    CFU 8
    ICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/19: RESTAURO
    Legislazione dei beni culturali

    CFU 4
    IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/11: DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEATotale CFU 56

    Attività affini o integrative
    Civilta antiche e medievali

    CFU 22
    L-FIL-LET/02: LINGUA E LETTERATURA GRECAL-FIL-LET/04: LINGUA E LETTERATURA LATINAL-FIL-LET/06: LETTERATURA CRISTIANA ANTICAL-FIL-LET/07: CIVILTÀ BIZANTINAL-FIL-LET/08: LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA
    Tecnologie dei beni culturali

    CFU 4
    GEO/08: GEOCHIMICA E VULCANOLOGIATotale CFU 26

    Attività specifiche della sede
    CFU 4
    IUS/18: DIRITTO ROMANO E DIRITTI DELL'ANTICHITÀIUS/19: STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNOTotale CFU 4
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 10Per la prova finaleCFU 5
    Prova finale
    CFU 5
    Lingua straniera
    CFU 4Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Abilità informatiche e relazionali
    CFU 4
    Tirocini
    CFU 6
    Altro
    CFU 33Totale CFU 62

    Totale Crediti CFU Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico 180
    Storia dell'arte

    Attività di base
    Discipline dell'ambiente e della natura

    CFU 4
    BIO/01: BOTANICA GENERALEBIO/02: BOTANICA SISTEMATICA
    Discipline storiche

    CFU 16
    M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA M-STO/01: STORIA MEDIEVALE M-STO/02: STORIA MODERNA M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA M-STO/07: STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
    Letteratura italiana

    CFU 12
    L-FIL-LET/10: LETTERATURA ITALIANAL-FIL-LET/11: LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEAL-FIL-LET/13: FILOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANATotale CFU 32

    Attività caratterizzanti
    Beni archivistici e librari

    CFU 8
    M-STO/08: ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA M-STO/09: PALEOGRAFIA
    Beni demoetnoantropologici e ambientali

    CFU 8
    M-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-GGR/01: GEOGRAFIA
    Beni storico-artistici e archeologici

    CFU 32
    ICAR/18: STORIA DELL'ARCHITETTURAL-ANT/07: ARCHEOLOGIA CLASSICAL-ANT/08: ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALEL-ART/01: STORIA DELL'ARTE MEDIEVALEL-ART/02: STORIA DELL'ARTE MODERNAL-ART/03: STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEAL-ART/04: MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO
    Discipline geologiche ingegneristiche e architettoniche

    CFU 8
    GEO/09: GEORISORSE MINERARIE E APPLICAZIONI MINERALOGICO-PETROGRAFICHE PER L'AMBIENTE E I BENI
    CULTURALIICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/19: RESTAURO
    Legislazione dei beni culturali

    CFU 4
    IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOIUS/11: DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICOIUS/14: DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEATotale CFU 60

    Attività affini o integrative
    Civilta antiche e medievali

    CFU 22
    L-FIL-LET/04: LINGUA E LETTERATURA LATINAL-FIL-LET/06: LETTERATURA CRISTIANA ANTICAL-FIL-LET/07: CIVILTÀ BIZANTINAL-FIL-LET/08: LETTERATURA LATINA MEDIEVALE E UMANISTICA
    Tecnologie dei beni culturali

    CFU 4
    GEO/08: GEOCHIMICA E VULCANOLOGIATotale CFU 26
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 10Per la prova finaleCFU 5
    Prova finale
    CFU 5
    Lingua straniera
    CFU 4Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Abilità informatiche e relazionali
    CFU 4
    Tirocini
    CFU 6
    Altro
    CFU 33Totale CFU 62

    Totale Crediti CFU Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico 180
    Docenti di

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto