Storia moderna - Ricerca storica e risorse della memoria

Università degli Studi di Macerata
A Macerata

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Macerata
  • Durata:
    3 Anni
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso di laurea Ricerca storica e risorse della memoria costituisce la continuazione del corso triennale, rispetto al quale prevede un allargamento dell’orizzonte storico ed un più impegnato approfondimento delle competenze finalizzate alla ricerca, alla scoperta di fonti, all’inserimento nel dibattito storiografico contemporaneo.
Rivolto a: Diplomati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Macerata
Macerata, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno.

Programma

Fondamentale risulta anche un approccio integrato alle nuove risorse digitali per lo studio della storia e per la presentazione dei risultati della
ricerca. Il percorso, che si conclude con una tesi di ricerca, è articolato in 5 curricula, tra i quali lo studente può scegliere quello che maggiormente si conforma ai suoi interessi.
Oltre ai quattro curricula distinti per ambito cronologico, (Età antica, Età medievale, Età moderna, Età contemporanea) è previsto un quinto curriculum (denominato Organizzazione e gestione delle risorse e dei luoghi della memoria scritta), rivolto agli studenti che nutrano particolare interesse per il mondo degli archivi e delle biblioteche, luoghi di elezione della conservazione della memoria e dell'attività di ricerca storica.
I principali profili professionali I laureati in Storia e memoria delle culture europee ed in Ricerca storica e risorse della memoria potranno aver accesso - a diversi livelli di specializzazione - agli ambiti usualmente
interessati alle competenze umanistiche, potendo aggiungere alla gamma delle possibilità quegli ambiti per i quali risulta particolarmente rilevante una preparazione fortemente connotata in senso storico. Tra questi si segnalano:
- l settore degli enti locali, dove a più livelli si riscontra la domanda di competenti "mediatori della memoria", in grado di rispondere in modo costruttivo al crescente bisogno di approfondimento e promozione dell'"identità storica" delle comunità
- il settore dell'editoria, in particolare quella orientata verso la produzione
manualistica, divulgativa a diversi livelli, nonché saggistica
- il settore del giornalismo, in particolare quello attento alla dimensione culturale ed alla profondità diacronica delle problematiche affrontate
- il settore dell'associazionismo politico, prepolitico e culturale in generale, in cui cresce la domanda di figure dotate di una solida preparazione generale orientata alla storia
- il settore degli archivi e delle biblioteche, dove è richiesto personale che assommi capacità tecniche e competenze culturali storiche di alto profilo
- il settore della scuola in qualità di docente, secondo il progetto di riforma
per l'accesso all'insegnamento, su cattedere degli istituti secondari inferiori
e superiori per le quali sia fondamentale l'insegnamento delle discipline storiche.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto