Tecniche di Laboratorio Biomedico (Abilitante alla Professione Sanitaria di Tecnico di Laboratorio Biomedico)

Università degli Studi di Firenze
A Firenze

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Firenze
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
P.zza San Marco, 4, 50121, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea è attivato nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Firenze.
Ha durata triennale ed è organizzato per obiettivi formativi, semestri e corsi integrati.
In particolare, i laureati nella classe, in funzione di percorsi formativi, devono raggiungere le competenze professionali di seguito indicate e specificate riguardo ai singoli profili identificati con provvedimenti della competente autorità Ministeriale. Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l'acquisizione di competenze comportamentali e che venga conseguita nel contesto lavorativo specifico di ogni profilo, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro. Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l'attività formativa pratica e di tirocinio, svolta con la supervisione e la guida di tutor professionali appositamente assegnati, coordinata da un docente appartenente al più elevato livello formativo preposto per ciascun profilo professionale e corrispondente alle norme definite a livello europeo, ove esistenti. Devono, inoltre saper utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.
Gli obiettivi formativi qualificanti nell'ordinamento didattico del Corso di Laurea per Tecnico di laboratorio biomedico sono:
1.Imparare ad operare, con responsabilità relativa all'ambito tecnico delle prestazioni in qualunque Servizio e nei laboratori universitari, in generale, dove sia necessaria una competenza tecnico-professionale riguardo le analisi in "vitro"
2.Saper eseguire analisi biochimiche e di biologia molecolare, microbiologiche e virologiche, di emocoagulazione, di tossicologia, di patologia clinica, di ematologia, di genetica, di immunometria, di cito-istopatologia, di anatomia patologica, incluse le tecniche di riscontro diagnostico autoptico.
3.saper selezionare e preparare gli emocomponenti da trasfondere, eseguire ed interpretare i test pre-trasfusionali, risolvere i problemi anticorpali
4.saper preparare le sacche per nutrizione parenterale, le mescolanze di farmaci antiblastici nonché i preparati galenici e magistrali
5.saper assicurare la buona qualità degli esami personalmente eseguiti controllando direttamente tutto l'iter analitico ed esprimere un giudizio critico sulla strumentazione, sui reattivi, sull'esecuzione tecnica, sul campione processato, sull'esito dei controlli di qualità interni ed esterni : saper convalidare i propri atti professionali
6.saper verificare la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal Direttore del Laboratorio
7.saper controllare e verificare il corretto funzionamento delle attrezzature e della strumentazione ad alta tecnologia presenti nei laboratori, saper fare le tarature necessarie, saper garantire nel tempo la funzionalità e l'efficienza, provvedendo alla manutenzione ordinaria nonché alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti
8.conoscere le norme di prevenzione degli infortuni, di buona pratica di laboratorio e le leggi dello Stato che regolano l'attività laboratoristica
9.conoscere le normative e le problematiche etico-deontologiche connesse alla professione
10.saper partecipare alla programmazione e organizzazione del lavoro, compresa l'analisi dei costi e l'introduzione di nuovi materiali e tecnologie, per l'attività diagnostica e produttiva
11.saper collaborare all'individuazione e all'elaborazione degli indicatori quali-quantitativi utilizzati dal Servizio
12.saper comunicare efficacemente con tutta l'equipe del laboratorio, con altre figure sanitarie, con i fornitori di diagnostici e di tecnologie analitiche e con il pubblico
13.saper contribuire alla formazione del personale e saper partecipare direttamente all'aggiornamento relativo del proprio profilo professionale e alla Ricerca.
14.conoscere le principali normative in materia di Radioprotezione secondo i contenuti dell'allegato IV° del D.L. 25 Maggio 2000 n. 187.
A conclusione del Corso, il Laureato è in grado, nell'ambito degli obiettivi sopra elencati di:
assicurare, con autonomia tecnico professionale, la corretta applicazione delle procedure di laboratorio e l'adempimento delle attività correlate ai fini della produzione, in equipe con altri soggetti, di un referto analitico di ottima qualità e di aver acquisito le basi metodologiche per la Ricerca e l'aggiornamento.

Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
Per essere ammessi ad un corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Caratteristiche della prova finale
L'esame finale del corso di laurea per Tecnici di laboratorio biomedico consiste:
a) nella discussione di una relazione scritta (tesi)
b) in una prova pratica volta a dimostrare la capacità di gestire una situazione proposta di tipo tecnico-diagnostico, o nella soluzione di un test costituito da domanda a risposta multipla o aperta

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
II laureati nella Classe sono, ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251, articolo 3, comma 1, operatori delle professioni sanitarie dell'area tecnico-diagnostica che svolgono, con autonomia professionale, le procedure tecniche necessarie alla esecuzione di metodiche diagnostiche su materiali biologici o sulla persona in attuazione di quanto previsto nei regolamenti definiti con decreto del Ministro della Sanità.n particolare, nell'ambito della professione sanitaria del tecnico di laboratorio biomedico, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. Ministero della Sanità 26 settembre 1994, n.745 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero sono responsabili degli atti di loro competenza, svolgono attività di laboratorio di analisi e di ricerca relative ad analisi biomediche e biotecnologiche ed in particolare di biochimica, biologia molecolare, di microbiologia e virologia, di farmacotossicologia, di immunologia, di patologia clinica, di ematologia, di genetica, di citologia e di istopatologia (incluse le tecniche di riscontro diagnostico autoptico) e di preparazioni farmaceutiche. I laureati svolgono con autonomia tecnico professionale le loro prestazioni lavorative in diretta collaborazione con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; sono responsabili, nelle strutture di laboratorio, del corretto adempimento delle procedure analitiche e del loro operato, nell'ambito delle loro funzioni in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; verificano la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal responsabile della struttura; controllano e verificano il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvedono alla manutenzione ordinaria ed alla eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambitodella struttura in cui operano; svolgono la loro attività in strutture di laboratorio pubbliche e private, autorizzate secondo la normativa vigente, in rapporto di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca.
Attività di base
Scienze biomediche

CFU 18
BIO/09: FISIOLOGIABIO/10: BIOCHIMICABIO/13: BIOLOGIA APPLICATABIO/16: ANATOMIA UMANABIO/17: ISTOLOGIAMED/04: PATOLOGIA GENERALE
Scienze propedeutiche

CFU 4
FIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)INF/01: INFORMATICAMED/01: STATISTICA MEDICATotale CFU 22

Attività caratterizzanti
Diagnostica di laboratorio biomedico

CFU 35
BIO/12: BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICAMED/07: MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICAMED/08: ANATOMIA PATOLOGICAMED/46: SCIENZE TECNICHE DI MEDICINA E DI LABORATORIO
Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari

CFU 9
MED/42: IGIENE GENERALE E APPLICATAMED/43: MEDICINA LEGALEMED/44: MEDICINA DEL LAVORO
Scienze medico-chirurgiche

CFU 11
BIO/14: FARMACOLOGIAMED/05: PATOLOGIA CLINICAMED/09: MEDICINA INTERNATotale CFU 55

Attività affini o integrative
Scienze del management sanitario

CFU 2
SECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALE
Scienze interdisciplinari

CFU 2
ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONISECS-S/02: STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICA
Scienze interdisciplinari cliniche

CFU 13
MED/03: GENETICA MEDICAMED/13: ENDOCRINOLOGIAMED/15: MALATTIE DEL SANGUE
Scienze umane e psicopedagogiche

CFU 1
MED/02: STORIA DELLA MEDICINATotale CFU 18
Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 9Per la prova finaleCFU 9
Prova finale
CFU 9
Lingua straniera
CFU 2Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
Tirocini
CFU 65
Totale
CFU 65Totale CFU 85

Totale Crediti CFU Tecniche di Laboratorio Biomedico (Abilitante alla Professione Sanitaria di Tecnico di Laboratorio Biomedico) 180
Docenti di riferimento

ZECCHI Sandra

Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
si (n.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto