New Master Srl

ANIK: Idrokinesiterapia - Approccio Sequenziale e Propedeutico

New Master Srl
A Milano, Roma e Rimini

1.600 
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso post laurea
Luogo In 3 sedi
Durata 2 Mesi
Inizio 02/03/2019
altre date
Descrizione

Il corso si finalizza nell' insegnamento di una attività di qualificazione specifica per Fisioterapisti e TNPEE nell’ambito dell’Idrokinesiterapia. I partecipanti al corso riceveranno tutte le nozioni teorico - pratiche necessarie per trattare, in acqua, gli esiti delle principali patologie neurologiche alla luce delle attuali indicazioni del SNS che vuole sempre di più un percorso riabilitativo che sia globale , adattabile , funzionale e proteso al sociale. Il corso prevede diverse attività pratiche sia in acqua che in terra. Al termine del corso New Master rilascerà ai partecipanti l'attestato di frequenza al corso.

Strutture (3)
Dove e quando
Inizio Luogo
27 apr 2019
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa
23 mar 2019
Rimini
Rimini, Italia
Visualizza mappa
02 mar 2019
Roma
piazza oderico da pordenone 3, 00145, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio 27 apr 2019
Luogo
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio 23 mar 2019
Luogo
Rimini
Rimini, Italia
Visualizza mappa
Inizio 02 mar 2019
Luogo
Roma
piazza oderico da pordenone 3, 00145, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Fisioterapista ed il Neuropsicomotricista, al termine del corso saranno in grado di apportare risultati palpabili in diversi apparati: 1) APPARATO RESPIRATORIO: attraverso esercizi di training respiratorio, di controllo della espirazione appena sotto la superficie con presa di coscienza della quantità di aria espirata, il reclutamento dei muscoli diaframmatici ed intercostali con “esercizi terapeutici” specifici, etc, etc. 2) APPARATO LOCOMOTORE: Oltre a quello già detto in relazione al recupero del movimento attraverso l’esecuzione di particolari “esercizi terapeutici” si lavorerà sul raggiungimento della posizione verticale con appogio graduale sulle ginocchia o sui piedi nei pazienti con lesione spinale, anche se non percepito bene o affatto, permette un carico parziale sulle articolazioni, soprattutto coxofemorale, che ostacola i processi di decalcificazione ossea 3) APPARATO UROLOGICO: la possibilità che offre l’ambiente acquatico e subacqueo di poter cambiare spesso e velocemente posizione e passare ad esempio dal galleggiamento prono a quello supino verso la posizione verticale e viceversa, influisce positivamente attaverso un non sempre percepibile lavoro dei muscoli del torchio addominale, ma volontario se non altro sull’aspetto ideomotorio nelle lesioni spinali, sulla minzione e la defecazione.

· A chi è diretto?

Corso rivolto alle seguenti figure professionali: Medici del settore Riabilitativo, Fisioterapisti, TNPEE (Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva), studenti al 3° anno TNPEE

· Requisiti

Corso rivolto alle seguenti figure professionali: Medici del settore Riabilitativo, Fisioterapisti, TNPEE (Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva), studenti al 3° anno TNPEE

· Titolo

Idrokinesiterapia: Approccio Sequenziale e Propedeutico

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

CONTATTA NEW MASTER: infosito@newmaster.it 06.51600107

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.9
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Cosa impari in questo corso?

Acqua
Neuropsicomotricità
Terapia
Idrokinesiterapia
Riabilitazione in acqua
Fisioterapia
TNPEE
Sessione pratica in acqua
Conduzione di una terapia in acqua
Sessione pratica in acqua con lavoro a gruppi

Programma

Il corso si finalizza nell' insegnamento di una attività di qualificazione specifica per Fisioterapisti e TNPEEnell’ambito dell’Idrokinesiterapia. I partecipanti al corso riceveranno tutte le nozioni teorico - pratiche necessarie per trattare, in acqua, gli esiti delle principali patologie neurologiche alla luce delle attuali indicazioni del SNS che vuole sempre di più un percorso riabilitativo che sia globale , adattabile , funzionale e proteso al sociale.

La Riabilitazione in acqua o Idrokinesiterapia nell’ambito delle indicazioni terapeutiche è sempre piùricercata grazie alla reale possibilità di poter ottimizzare le potenzialità motorie residue atte a raggiungere risultati altrimenti inaspettati.

Il setting terapeutico dell'acqua è strumento sia di valutazione che di riabilitazione rivolto agli esiti delleprincipali patologie neuromotorie ed ortopedico-traumatologiche. L’indicazione al trattamento di idrokinesiterapia nasce proprio dalla valutazione funzionale del paziente, dalla considerazione dello stato fisico generale (ad esempio in pazienti con cardiopatie scompensate) e dalle fondamentali avvertenze che il fisioterapista o Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva (TNPEE) dovrà conoscere nella gestione oltre che riabilitativa, anche logistica nei confronti del paziente e dell’ambiente in cui opera.

L’Idrokinesiterapia secondo il metodo A.S.P. (Approccio Sequenziale e Propedeutico) come strumento riabilitativo offre il vantaggio principale di poter associare le proprietà fisiche dell’acqua, soprattutto la possibilità di poter ricreare un ambiente microgravitario, alle potenzialità motorie evocabili con la pratica ed applicazione dei più comuni metodi riabilitativi, favorendo processi di apprendimento e possibilità di reclutamento di fibre motorie, lavoro percettivo e di equilibrio in un unico armonioso processo che solo l’ambiente microgravitario e l’attento lavoro seguito dal fisioterapista o Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva (TNPEE) in acqua possono ottimizzare.

Alla luce di quanto sostenuto, dei numerosi risultati fino ad oggi raccolti grazie alla rete di collaborazione creata dall’ANIK (Associazione Nazionale Idrokinesiterapisti) sia in Italia sia all’Estero ed ancor di più in virtù delle nostre quotidiane esperienze, possiamo affermare quanto l’uso dell’ambiente acqua in termini riabilitativi, possa essere determinante al fine di evocare movimenti e funzioni, dimenticati, persi o mai avuti.


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto