Corso attualmente non disponibile

Corso

Online

50 € IVA inc.

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Descrizione

  • Tipologia

    Corso

  • Metodologia

    Online

  • Ore di lezione

    40h

  • Durata

    Flessible

Il gioco è la principale attività del bambino nella sua prima infanzia. Esso non ha finalità utilitaristiche ed è un fenomeno spontaneo. Sotto il profilo motorio, il gioco rappresenta un mezzo di ginnastica spontanea, libera da schemi precisati, con un forte potenziale educativo. Fondamentale è dunque la sua presenza all'interno della scuola, luogo in cui il bambino trascorre gran parte del suo tempo.

Profilo del corso

Riconoscere e sviluppare nel fruitore del gioco psicomotorio intelligenze multiple e nuovi processi di apprendimento, contrastando fenomeni di disagio e dispersione scolastica.

- Dirigenti scolastici - Docenti di scuola di infanzia - Docenti di scuola primaria - Docenti di scuola secondaria di I grado - Docenti di scuola secondaria di II grado - Educatori

Domande e risposte

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Il corso rilascia per i docenti di scuola infanzia una certificazione ?
Buongiorno! Ti consiglio di cliccare su "richieidi informazioni"
1 respuesta | Rispondere

Materie

  • Gioco motorio
  • Movimento
  • Gioco psicomotorio
  • Intelligenze multiple
  • Contrastare il disagio
  • Contrastare la dispersione scolastica
  • Ginnastica spontanea
  • Infanzia
  • Attività
  • Nuovi processi di apprendimento

Professori

Maria Giovanna  Ursida

Maria Giovanna Ursida

Psicopedagogista clinica

Rosa  Iannone

Rosa Iannone

Psicologa

Programma

  • Il gioco psicomotorio come modello didattico nella pratica educativa
  • Introdurre il modello della pedagogia del corpo e della didattica laboratoriale quale pratica privilegiata per riconoscere e sviluppare intelligenze mutliple e processi di apprendimento efficaci
  • Il modello del Total Physical Response (T.P.R.) per valorizzare le eccellenze e contenere i fenomeni di disagio e dispersione sostenendo la partecipazione "attiva" dell'insegnante nei giochi degli alunni, per garantire la dimensione spontanea della relazione di apprendimento e per offrire all'allievo un'occasione di conoscenza e di comunicazione empatica
  • Il modello della pedagogia del corpo come anello metodologico che utilizza i giochi motori per favorire lo sviluppo delle autonomie ed il potenziamento di competenze disciplinari, per valorizzare le eccellenze e contenere i fenomeni di disagio e dispersione

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Il gioco motorio a scuola

50 € IVA inc.