EMAGISTER CUM LAUDE
Università degli Studi di Torino

LINGUE E CULTURE DELL'ASIA E DELL'AFRICA

Università degli Studi di Torino
A Torino

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso post laurea
Luogo Torino
Durata 3 Anni
Inizio Scegli data
  • Corso post laurea
  • Torino
  • Durata:
    3 Anni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Il Corso di Laurea triennale in Lingue e Culture dell'Asia e dell'Africa utilizza la classe L12 con riferimento alle lingue e alle culture dell'Asia e dell'Africa e propone allo studente percorsi pluridisciplinari di studio organizzati intorno a quattro aree di interesse: Africa e Vicino Oriente, Cina, Giappone e India. I percorsi corrispondenti alle quattro aree non costituiscono curricula a sé stanti, ma comportano conoscenze culturali specifiche e l'apprendimento delle principali lingue di ciascuna area: arabo, cinese, giapponese e hindi.
L'offerta didattica prevede alcuni insegnamenti comuni alle diverse aree, volte a colmare le eventuali carenze formative degli studenti e a fornire loro strumenti culturali e critici che garantiscano una preparazione di base, indispensabile anche per affrontare lo studio delle culture asiatiche e africane. Tali insegnamenti riguardano, obbligatoriamente, settori quali la letteratura italiana e la linguistica, e, a scelta dello studente, settori quali la storia, la filosofia, le religioni, l'archeologia, l'antropologia, la sociologia, il diritto, l'economia, la geografia e discipline artistico-letterarie. Lo studio delle lingue e delle letterature si articola in una prima e in una seconda lingua. La prima lingua, con la relativa letteratura, dovrà essere scelta fra le lingue delle quattro aree e consisterà in tre annualità per un totale di 48 cfu. Per la seconda lingua, con la relativa letteratura, che può essere una delle lingue asiatiche e africane insegnate nel corso di laurea o una lingua europea, sono previste due annualità e l'acquisizione di 36 cfu.
Ciascuna area si caratterizza per la presenza di discipline specifiche di carattere storico, filologico-linguistico e filosofico-religioso, che consentono di approfondire lo studio almeno dell'area culturale afferente alla prima lingua.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Torino
via S. Ottavio 8, 10121, Torino, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Torino
via S. Ottavio 8, 10121, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

1 - Titolo di Scuola Superiore 2 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea 3 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea di Primo Livello 4 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Specialistica 5 - Titolo di Scuola Superiore e Laurea Magistrale 6 - Titolo di Scuola Superiore e Titolo straniero

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
98,2%
Lo consiglia
4.5
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2018
Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
10 anni con Emagister

Come si ottiene il marchio CUM LAUDE?

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

10 anni del centro in Emagister.

Cosa impari in questo corso?

Didattica
Linguistica
Apprendimento
Letteratura italiana
Linguistiche
Eventualmente
Svolgimento
Soprattutto
Insegnamenti
Filologia
Storia

Programma

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione:

I risultati attesi consistono, in primo luogo, nel raggiungimento di un buon livello nella conoscenza delle lingue studiate e dell’orizzonte culturale da esse veicolato. Le competenze linguistiche acquisite comportano anche l’acquisizione di buone capacità di comprensione di testi di livello avanzato, che richiedono la conoscenza delle tradizioni socio-culturali e dei processi storico-culturali in atto nel mondo africano, medio-orientale, cinese, giapponese e indiano. Convergono nel consolidare conoscenze e capacità di comprensione le lezioni frontali degli insegnamenti, soprattutto quelli di lingua e letteratura, filologia, linguistica, storia, religioni e filosofie delle aree di studio.
Gli strumenti previsti per la verifica del livello di conoscenze acquisito comprendono prove di verifica orali e/o scritte, eventualmente in itinere durante lo svolgimento dei corsi, e soprattutto durante le esercitazioni linguistiche annuali (lettorati) che si affiancano all’insegnamento delle lingue straniere.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

I laureati in Lingue e culture dell’Asia e dell’Africa dovranno possedere la capacità di distinguere sia le diverse tipologie testuali sia gli scopi del loro agire da intermediari linguistici, in modo da affrontare nella loro globale complessità i testi da mediare o tradurre, e da prendere decisioni congrue su tutti i piani, non solo su quello strettamente letterale, ma anche dal punto di vista dell’efficacia pragmatica, dimostrando sensibilità e competenza per gli aspetti culturali che ad ogni lingua sono intimamente collegati. Oltre alle lezioni frontali, esperienze formative all’estero e la partecipazione a visite guidate, a conferenze, seminari stimoleranno l’applicazione delle conoscenze e capacità di comprensione a testi e contesti totalmente o parzialmente nuovi.
Il monitoraggio delle esperienze all’estero, relazioni scritte e/o orali su visite e conferenze e prove specifiche negli esami scritti e orali tenderanno gradualmente a valutare queste capacità di applicare conoscenze e comprensione a problemi e situazioni non unicamente di routine e a testi non presentati e analizzati durante le lezioni e le esercitazioni.

Autonomia di giudizio:

Oltre le discipline linguistiche, che consentono l’accesso a informazioni e fonti di prima mano, gli insegnamenti di discipline affini (antropologiche, artistiche, filologiche, filosofico-religiose, giuridiche o economiche, letterarie, storiche) forniscono al laureato gli strumenti teorici e metodologici di base per comprendere il pensiero e la mentalità e interpretare criticamente e con autonomia di giudizio i fenomeni storici, sociali, economici e culturali delle aree geografiche oggetto di studio, grazie a fonti di informazioni dirette, in primis la produzione letteraria.
Gli esami scritti e/o orali, lo svolgimento in forma seminariale di parte delle lezioni, ma soprattutto la preparazione dell’elaborato di prova finale, permetteranno di valutare e verificare lo sviluppo e la maturazione dell’autonomia del laureato nell’operare scelte critiche valide e motivate in rapporto a contesti comunicativi e situazioni professionali di varia tipologia.

Abilità comunicative:

Gli insegnamenti di base, relativi alla lingua e letteratura italiana, alla linguistica e alle lingue straniere di studio comporteranno, oltre a un approfondito studio delle strutture lessicali e sintattiche, anche l’acquisizione di buone capacità pragmatiche e comunicative, di dialogo con interlocutori specialisti e non specialisti, di trasmissione di informazioni, di ipotesi, di quesiti e soluzioni di problemi inerenti alle attività professionali previste.
Queste abilità di doppio taglio ricettivo e produttivo sono sollecitate e valutate sia con strumenti legati alla didattica più tradizionale, come negli esami scritti e orali e nella preparazione dell’elaborato finale, sia con strumenti più dinamici e innovativi quali la partecipazione a stage, progetti di scambio, laboratori e seminari che richiedono la partecipazione attiva degli studenti e l’interazione in attività di gruppo.

Capacità di apprendimento:

Tutti gli insegnamenti prevedono la presentazione dei principali strumenti bibliografici e didattici, tradizionali e innovativi (cartacei, audio-visivi, digitali e multimediali), per organizzare lo studio personale, costruire e portare a termine progetti di apprendimento o approfondimento perseguibili in piena autonomia, durante e oltre gli anni di studio. Gli strumenti d’apprendimento che caratterizzano le discipline e le altre attività formative previste dal corso di studi consentiranno al laureato di sviluppare la capacità di conseguire autonomamente nuove conoscenze e competenze, specialmente nell’area linguistico-culturale relativa alla prima lingua.
Le prove di esame e l’elaborato di prova finale valorizzano le conoscenze e competenze acquisite autonomamente, verificano l’efficacia dello studio personale e la capacità dello studente di leggere, comprendere ed elaborare testi specialistici nelle lingue straniere di studio e ricorrere a corpora elettronici e lessici, a stampa o in rete, in modo da conseguire autonomamente ulteriori conoscenze e competenze, utili sia per un eventuale proseguimento di studi su laurea magistrale sia per l’ingresso nel mondo nel lavoro.


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto