IED - Istituto Europeo di Design S.p.a

Corso in Media Design.

IED - Istituto Europeo di Design S.p.a
A Cagliari
  • IED - Istituto Europeo di Design S.p.a

Chiedi il prezzo
CORSO PREMIUM
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Laurea Triennale
Luogo Cagliari
Durata 3 Anni
Inizio Ottobre
Crediti 180
  • Laurea Triennale
  • Cagliari
  • Durata:
    3 Anni
  • Inizio:
    Ottobre
  • Crediti: 180
Descrizione

Emagister.it è orgogliosa di presentare ai propri utenti il corso di Arti Visive e Multimedia targato IED - Istituto Europeo di Design, il quale ha come obiettivo quello di formare un profilo di artista e di professionista in grado di utilizzare con consapevolezza tutti i mezzi e i linguaggi delle nuove tecnologie multimediali, applicate ai diversi ambiti della comunicazione visiva contemporanea.

I diplomati acquisiscono una solida preparazione per ciò che concerne il metodo di elaborazione progettale e l’uso delle tecnologie digitali, al fine di poter gestire con competenza la propria creatività nello sviluppo di contenuti e linguaggi innovativi e all’avanguardia, applicabili a tutti i settori della comunicazione tradizionale e multimediale. Una volta conclusi gli studi, gli allievi potranno presentarsi al mondo del lavoro nella vesti di abili professionali nell’ ideazione e produzione di audiovisivi, grafica, editoria tradizionale e multimediale, comunicazione per le reti telematiche (internet / intranet, mobile / palmari / Smartphone / Tablet PC), interfacce e interattività, videogame, grafica per il video, videoarte, installazioni interattive, arti digitali (2D e 3D).

Il corso di laurea triennale in Arti Visive e Multimedia è erogato presso le sedie di Roma e Milano ed è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello, equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto valido in tutto il mondo.

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Ottobre
Cagliari
viale Trento, 09123, Cagliari, Italia
Visualizza mappa
Inizio Ottobre
Luogo
Cagliari
viale Trento, 09123, Cagliari, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Titolo

Il corso è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
100%
Lo consiglia
4.7
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2017

Come si ottiene il marchio CUM LAUDE?

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

12 anni del centro in Emagister.

Cosa impari in questo corso?

Creatività
PC
Produzione
Comunicazione visiva
Smartphone
Arti Visive
Tecniche Multimediali
Design
Tecniche di comunicazione
Progettazione grafica
New media
Progettazione multimediale
3d
Designer
Pubblicità
Illustrazione grafica
Illustrazione digitale
Ufficio stampa
Marketing digitale
Grafica web

Programma

Contesto – Quotidianamente nascono nuovi modi di comunicare che richiedono professionisti con competenze trasversali che vanno dal design, alla creatività, dalla produzione al marketing e che sappiano leggere ed anticipare nuovi formati di prodotti e servizi.

Metodologia e struttura - Il percorso formativo parte dalla grafica tradizionale, con lo studio del marchio e dell’immagine di un’azienda, passa per la grafica editoriale e arriva alle campagne pubblicitarie. La metodologia progettuale e la creatività incontrano da principio le nuove tecnologie della comunicazione audiovisiva, ovvero tutti i principali software di elaborazione d’immagini fisse e in movimento, il montaggio video, il sound design, l’animazione tradizionale e quella in 3D con l’inserimento degli effetti speciali per un risultato davvero entusiasmante.

Si arriva progressivamente alla progettazione di interfacce per software e app e sistemi interattivi complessi, incluso il linguaggio macchina-oggetto e il mapping, per la creazione di ambienti multimediali di grande effetto, applicati ad esposizioni culturali, artistiche, promozionali. Lo studente impara a progettare per risolvere le esigenze dei clienti in maniera efficace e innovativa, sviluppando competenze particolarmente utili e affini alla rete di professionisti attivi all’interno del distretto tecnologico delle ICT sardo.

Sviluppa la capacità di confrontarsi con altre figure professionali del mondo della comunicazione - come Fotografi, Copywriter, Designer, Architetti - e della programmazione, diventando il punto di riferimento per lo sviluppo di progetti multimediali complessi per il web, per i dispositivi mobili o fissi e per le installazioni interattive.



Il programma del Corso Triennale in Arti Visive e Multimedia tiene conto delle diverse realtà culturali, tecnologiche e professionali in cui l’impiego dei media oggi avviene. I moduli di insegnamento si articolano all’interno di due categorie complementari (cultural engineering e working process) a cui si accosta, con la categoria project scenarios, il lavoro di ricerca, applicazione e valutazione riferito a una serie di progetti concreti.

Il primo anno del Corso Triennale in Arti Visive e Multimedia ha un approccio propedeutico, in cui si apprendono le tecniche di base e le metodologie necessarie per affrontare il progetto. Durante l’anno si acquisiscono gli strumenti di base, operativi e concettuali: dalla progettazione grafica, fondamentale per lo sviluppo di tutte le applicazioni-interfacce, alla percezione di forme e colori, dai software per il disegno al trattamento delle immagini, dalle nozioni di base della programmazione allo sviluppo di applicativi. Si acquisiscono inoltre le basi culturali che permettono di interpretare e decodificare i linguaggi della comunicazione visiva, dell’arte contemporanea, del cinema.

  • Storia dell’Arte Contemporanea: Lo studio della nostra cultura visuale ed estetica viene affrontato attraverso la sperimentazione e la ricerca artistica contemporanea, viste in rapporto alle innovazioni tecniche e tecnologiche e alle diverse forme di espressione e comunicazione. Dalla nascita della civiltà industriale di metà Ottocento, alla deformazione del quotidiano nel flusso giornaliero delle immagini veicolate dai media, dalla pubblicità, al cinema.
  • Teoria e Analisi del Cinema e dell’Audiovisivo: Il cinema è indagato come sistema complesso in cui forme espressive e stili di rappresentazione sono il risultato di un nuovo ordine di organizzazione culturale e di una nuova esperienza del mondo. Sono illustrate le tappe principali della storia del cinema fino ai giorni nostri, attraverso il rapporto tra tecnologia ed estetica. A partire dai film e non dalla storiografia critica esistente, il corso si concentra su alcune opere paradigmatiche, rappresentative di successivi sviluppi e tendenze contemporanee.

  • Informazione per l’Arte: Mezzi e Metodi: Programmare, organizzare, comunicare e promuovere opere ed eventi culturali e multimediali prevede il coinvolgimento di diverse figure professionali. Questo richiede capacità di gestione e coordinamento. Il corso fornisce allo studente gli strumenti necessari per affrontare la progettazione di opere multimediali. Durante lo svolgimento del corso si propone la simulazione di un progetto, in tutte le sue fasi, con una visione interdisciplinare, tenendo conto degli aspetti allestitivi, di project management, marketing e ufficio stampa.

  • Teoria della Percezione e Psicologia della Forma: Un percorso nel mondo delle percezioni sensoriali e dei processi cognitivi. Il corso illustra le teorie scientifiche che spiegano il funzionamento dei nostri sensi e le correla alle ricerche della psicologia della forma. Sono affrontati principi di teoria del colore e, attraverso le scienze applicate, sono fornite le tecniche per analizzare il rapporto tra oggetto, spazio e persona. La psicologia della forma mette in relazione i meccanismi percettivi con le problematiche legate all’uso della forma e l’elaborazione dei linguaggi creativi.
  • Computer Graphic 1: Il corso fornisce gli strumenti e le tecniche basilari indispensabili per l’utilizzo del computer, apprendendole funzioni fondamentali dei principali software di elaborazione delle immagini digitali, della grafica vettoriale e dell’information design.
  • Video Editing: Come ideare, realizzare, gestire e trasmettere un prodotto audiovisivo professionale. Il corso illustra il processo di elaborazione del video, dall’acquisizione alla sua esportazione. Si forniscono allo studente competenze nell’uso delle tecniche relative all’assemblaggio di immagini e riprese, acquisite da fonti analogiche e digitali, a montaggio e sincronizzazione dell’audio, all’inserimento di tracce sonore, effetti speciali, titoli e sottotitoli, gestendo i principali software del settore.
  • Progettazione Multimediale 1: Uno degli aspetti più rilevanti dell’era tecnologica è la multimedialità, cioè la combinazione di singoli elementi mediatici, strumentali e di contenuto di diversa forma. Oltre alle conoscenze tecniche, il corso fornisce gli strumenti metodologici per la realizzazione di prodotti e opere multimediali. Il corso ha un approccio pratico, lo studente deve individuare soluzioni a problematiche nella costruzione di prodotti integrati, complementari e interattivi, in rapporto alle potenzialità dei supporti e dei contesti per cui sono realizzati.
  • Grafica Multimediale: Il corso fornisce gli strumenti e le tecniche per progettare e sviluppare soluzioni grafiche per prodotti multimediali off e on line a fini commerciali, divulgativi e artistici. Lo studente acquisisce abilità tecnica, esecuzione e capacità di aggiornamento dei contenuti, sviluppando padronanza del senso estetico e interattivo degli elementi progettuali.
  • Semiotica dell’Arte: Il corso affronta i rapporti fra contenuto, testi e immagine e i processi narrativi, adottati dalle diverse forme della comunicazione visiva e dall’universo mediale. L’apprendimento metodologico consiste nell’esame dell’unità fra forma e contenuto, degli effetti estetici e dei regimi di fruizione. Il corso ha per oggetto l’analisi del processo comunicativo, di cui intende esaminare e smontare i meccanismi, utilizzando le metodologie messe a punto dalla semiotica nelle sue diverse correnti.
  • Linguaggi Multimediali: Sinestesia, mescolanza, ibridazione sono ormai termini consueti che identificano l’organizzazione contemporanea del sapere. Il percorso formativo è dedicato all’alfabetizzazione storico-teorica e pratica sulla multimedialità, con nozioni sugli scenari espressivi e sui campi di applicazione. Se ne studiano in particolare l’aspetto sinergico e quello della specificità dei contenuti, sia a livello concettuale che strumentale, nelle discipline dell’arte, dell’architettura, della comunicazione e nel settore dell’educazione e dell’intrattenimento.
  • Fenomenologia delle Arti Contemporanee: Il corso approfondisce lo sviluppo della fenomenologia come scienza o metodo che esplicita il rapporto fra la realtà e l’espressione degli artisti, permettendo allo studente di acquisire gli strumenti necessari all’interpretazione dei fenomeni artistici contemporanei nella loro connessione con i contesti storici e culturali e nel confronto con le dinamiche sociali. L’insegnamento aiuta a comprendere come le forme contemporanee della creatività si originano, si rappresentano e si percepiscono.


Il secondo anno del Corso Triennale in Arti Visive e Multimedia si basa sulla progettazione e sulla realizzazione di un prodotto multimediale, sperimentandone tutte le possibili applicazioni: usabilità, interfacce, programmi grafici, programmazione. Le progettazioni si concentrano sui seguenti temi: new media interaction, web communication, sistemi interattivi e net marketing. Durante l’anno si prosegue l’apprendimento dei software applicandoli nello sviluppo di progettazioni guidate, finalizzate ai differenti aspetti della professione.
La realizzazione di applicativi per dispositivi mobili (Smartphone/Tablet PC), di allestimenti espositivi interattivi e ambientali sono le macro-areee a cui si riferiscono tutti gli insegnamenti teorici, tecnici e culturali di questo secondo anno.

  • Computer Graphic 2: Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno sono approfondite attraverso l’utilizzo di tecniche più avanzate della lavorazione dell’immagine e di videografica, applicate nella finalizzazione di un progetto completo. Il corso illustra i criteri metodologici di una progettazione multimediale incentrata sull’attenzione al fruitore. Dall’analisi si passa alla progettazione, sperimentando così come passare dall’esperienza per tramutarla in sintesi concettuale.
  • Progettazione Multimediale 2: Il programma amplia e applica le specificità tecniche acquisite complessivamente dallo studente nel primo anno e nelle discipline complementari di quello in corso, attraverso laboratori tematici. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito una corretta metodologia nella realizzazione di progetti, con un maggiore livello di complessità e approfondimento.
  • Tecniche dei Nuovi Media Integrati: Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno portato alla convergenza dei media, delle telecomunicazioni e dell’informatica. Il fenomeno, illustrato nel suo sviluppo storico recente, è studiato in rapporto alle principali tendenze del settore ed esplora la sua applicazione nella comunicazione audiovisiva, affrontata con lo studio della sua evoluzione teorica e delle componenti tecniche e di produzione.
  • Estetica dei New Media: Il corso si focalizza sull’analisi delle estetiche multimediali, dalla loro prima formulazione a oggi, ponendo in rilievo il contributo determinante delle innovazioni tecnologiche nell’evoluzione della società e della cultura contemporanea. Si esaminano le reazioni suscitate dalle possibilità di riproduzione meccanica dei contenuti culturali che i mass media hanno aperto al loro apparire negli anni Trenta, e i nuovi mezzi, che permettono di instaurare una comunicazione interattiva “democratica”.
  • Sistemi Interattivi 1: Il corso fornisce le nozioni fondamentali per la progettazione e realizzazione di un’installazione audiovisiva interattiva, illustra metodologie e teorie del rapporto suono-immagine nello spazio immersivo e del concetto di interazione uomo-macchina nell’arte e nel design. L’obiettivo è di guidare lo studente allo sviluppo di un proprio linguaggio espressivo e di una consapevolezza tecnica e metodologica, fornendogli anche una panoramica sulle principali tipologie sensoristiche, audiovisive e software per l’interattività.
  • Net Marketing: Tra le discipline aziendali, il marketing è il punto di contatto principale tra un’azienda e i suoi clienti ed è il motore di crescita strategica all’interno di qualsiasi impresa. Il corso affronta da un punto di vista avanzato la gestione strategica nella pianificazione e nella valutazione delle decisioni di marketing, tenendo conto della specificità del campo di applicazione, delle modalità di consumo, distribuzione, promozione e commercializzazione nei media tradizionali e digitali.
  • Tecniche di Modellazione Digitale - Computer 3D: L’insegnamento comprende l’insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini, in ambiente 3D. Le applicazioni vanno dalla realizzazione e ricostruzione di ambienti tridimensionali, alla progettazione e rappresentazione di oggetti e personaggi. Il corso affronta sia la rappresentazione artistico-espressiva, sia la prototipazione industriale in ambito professionale. Lo studente deve saper produrre e gestire immagini foto realistiche statiche, post produrre con fotoritocco e ambientare il progetto nel contesto.
  • Sociologia della Comunicazione: Attraverso lo studio dei processi mediatici e l’analisi delle forme emergenti di comunicazione, il corso fornisce una conoscenza di base degli strumenti teorici, metodologici e tecnici per l’analisi dei processi comunicativi e mediali, con riferimento a contenuti, linguaggi, forme organizzative e all’analisi del target. L’obiettivo principale del corso è illustrare le dinamiche che conciliano e spiegano il vissuto, le passioni, i desideri e il fare degli uomini con la cultura dei segni, che domina la modernità e le sue rappresentazioni.



Il terzo anno del Corso Triennale in Arti Visive e Multimedia è dedicato alla specializzazione e all’approfondimento di tutte quelle parti che servono a finalizzare al meglio il prodotto multimediale. Gli studenti devono dimostrare di saper gestire il progetto in autonomia: la progettazione è impostata secondo un’ottica generale di cross-medialità, gli studenti devono saper gestire la comunicazione del progetto, effettuare scelte coerenti con le premesse proposte e sostenere le proprie scelte progettuali.

  • Teoria e Metodo dei Mass Media: I contenuti del corso riguardano la ricostruzione storica, l’analisi strutturale e linguistica delle modalità di produzione e distribuzione della comunicazione di massa; i caratteri essenziali e le tipologie dei principali mercati dei media e i comportamenti strategici delle imprese che operano nei diversi campi. Le procedure riguardano vecchi e nuovi media, stampa, radio, televisione analogica, televisione digitale terrestre e satellitare, le varie forme di TV via web e mobile e i possibili futuri scenari.
  • Progettazione Multimediale 3: La simulazione del percorso generativo di un preciso progetto multimediale viene sviluppata seguendo un proprio linguaggio espressivo mirato ad esprimere una matura consapevolezza tecnica e metodologica. La sperimentazione riguarda la convergenza di aspetti tecnologici, culturali e sociali nell’uso dei media e nelle pratiche artistiche. Lo studente deve dimostrare di aver acquisito autonomia operativa, capacità di effettuare scelte coerenti e argomentate e di sapersi rapportare con i diversi committenti.
  • Sistemi Interattivi 2: Il corso prevede alcuni approfondimenti, sia teorici che pratici, relativi alla progettazione di video ambientazioni e videoinstallazioni interattive che sviluppino le competenze acquisite durante il primo anno. Particolare attenzione viene dedicata all’ideazione e alla realizzazione del progetto, attraverso un approccio multidisciplinare, coinvolgendo anche i corsi di Video Design e Sound Design.
  • Linguaggi Multimediali: Il corso affronta il concetto di mappa e mappatura dei linguaggi nello sviluppo della cultura contemporanea, in rapporto alla multimedialità, alla sua adozione nei territori di intervento sociale e partecipativo e in quelli artistici e performativi.
  • Progettazione Multimediale 4: Le discipline progettuali del terzo anno impostano temi che vengono trattati autonomamente dai singoli docenti, ognuno per il proprio specifico, ma che parallelamente convergono in un laboratorio in cui le specificità vengono ricondotte alla realizzazione di un sistema di comunicazione complesso e articolato, propedeutico al Progetto di Tesi finale. Al laboratorio stesso afferiscono contributi di carattere metodologico, culturale, tecnico, specialistico.



Il progetto di tesi rappresenta un momento formativo fondamentale del percorso triennale, in cui lo studente mette a frutto tutta l’esperienza culturale, progettuale e tecnica maturata nel triennio, confrontandosi con problematiche progettuali complesse, in una condizione di simulazione della prassi professionale. I temi dei progetti di tesi possono essere di carattere pratico progettuale oppure basarsi sulla ricerca teorica.

Il Corso Triennale in Arti Visive e Multimedia ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello

Ulteriori informazioni

Prospettive professionali - Graphic Visual Designer, Web Media Designer, Multimedia Designer, Experience Designer, App and Gaming Designer, Audio Visual Specialist.

Corso erogato in lingua italiana.