Scienze marittime e navali

4.5
1 opinione
  • La gente è bello, il posto è bellissimo e ci sono un sacco di studenti erasmus
    |

Laurea Triennale

A Pisa

Prezzo da consultare

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Descrizione

  • Tipologia

    Laurea Triennale

  • Luogo

    Pisa

  • Inizio

    Scegli data

Il corso di laurea in Scienze Marittime e Navali, organizzato dall’Accademia Navale di Livorno in collaborazione con le facoltà di Economia, Giurisprudenza, Ingegneria e Scienze Politiche, ha lo scopo principale di formare la figura professionale dell’Ufficiale di Stato Maggiore della Marina Militare. Tale corso di laurea è anche aperto alla frequenza da parte di studenti civili.
I laureati della classe sono professionisti dotati della preparazione culturale (umanistica, socio-politica, scientifica e tecnologica) e dell’addestramento teorico-pratico adeguati per operare con incarichi di comando, di gestione e di coordinamento (amministrativo, logistico e tecnico-operativo) nei seguenti settori:
• unità terrestri, marittime, navali ed aeree (nazionali ed internazionali) (limitatamente ai militari);
• sicurezza interna o esterna (limitatamente ai militari);
• tutela del territorio nazionale e dei suoi beni (limitatamente ai militari);
• tutela degli interessi strategici ed economico-finanziari dello Stato Italiano e dell’Unione Europea (limitatamente ai militari);
• gestione e direzione dei sistemi organizzativo-funzionali (per tutti, militari e civili).
I laureati in Scienze Marittime e Navali devono essere in grado di praticare un approccio integrato (di tipo scientifico, giuridico, storico-politico-istituzionale, geografico-territoriale, antropologico-psicologico-sociale e tecnico–militare) ai problemi relativi all’organizzazione e alla gestione delle unità militari, con riferimento anche all’integrazione del personale militare femminile, nonchè al coordinamento e alla gestione dei sistemi organizzativo-funzionali afferenti alla sicurezza interna ed esterna. L’approccio integrato ai suddetti problemi è reso possibile ...

Sedi e date

Luogo

Inizio del corso

Pisa
Visualizza mappa
Lungarno Antonio Pacinotti, 43 , 56122

Inizio del corso

Scegli dataIscrizioni aperte

Domande e risposte

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Quale è la modalità di accesso al corso di laurea?
Ciao, per iscriverti al corso clicca sul tasto verde "Richiedi informazioni"
Rispondere

Opinioni

4.5
  • La gente è bello, il posto è bellissimo e ci sono un sacco di studenti erasmus
    |
100%
4.4
fantastico

Valutazione del corso

Lo consiglia

Valutazione del Centro

ANA

4.5
12/12/2015
Il meglio: La gente è bello, il posto è bellissimo e ci sono un sacco di studenti erasmus
Da migliorare: niente
Consiglieresti questo corso?:
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Materie

  • Scienze marittime e navali

Programma

Nei secoli successivi l'Ateneo subì gli effetti della decadenza del Granducato dei Medici, per poi riprendersi sotto la dinastia dei Lorena, che portarono a termine la costruzione della Specola, svilupparono l'Orto Botanico e il Museo di Scienze naturali e istituirono nuove cattedre, tra cui Fisica sperimentale e chimica. Negli anni successivi non vi furono sostanziali cambiamenti fino all'annessione della Toscana all'impero napoleonico che portò alla trasformazione dello Studio in Accademia imperiale, succursale dell'Università di Parigi. Vennero istituite cinque Facoltà (Teologia, Giurisprudenza, Medicina, Scienze e Lettere) e furono introdotti gli esami di profitto, le tesi di laurea e i diversi titoli di studio. L'eredità napoleonica non venne completamente annullata dalla Restaurazione di Ferdinando III, anche se si tornò agli antichi collegi docenti di Teologia, Giurisprudenza e Medicina. Al modello napoleonico fece riferimento anche l'operato di Leopoldo II, che tra il 1824-1838 cercò di potenziare i laboratori di ricerca e il perfezionamento all'estero dei ricercatori. Fu grazie a un suo sussidio che Ippolito Rosellini partecipò alle spedizioni archeologiche in Egitto con Champollion.

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Scienze marittime e navali

Prezzo da consultare