Addetto alla prevenzione incendi ed evacuazione - medio rischio (D.Lgs. 81/08)

Silvestrini Service
In aula

240 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello intermedio
  • Piazza garibaldi
  • 8 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso intende fornire ai partecipanti la formazione adeguata in base alle prescrizioni della normativa vigente, riguardanti lo svolgimento del ruolo assegnato. L’addetto viene messo in condizione di intervenire all’interno del proprio posto di lavoro in caso d’incendio per evacuare o allontanare dal pericolo le persone coinvolte. Saper coordinare situazioni di emergenze in attesa di soccorsi organizzati (vigili del fuoco).
Rivolto a: Il corso di formazione (come obbligo di legge) è rivolto a tutte quelle imprese (in qualunque settore esse operano e con qualunque forma giuridica) che hanno più di due dipendenti. In questo caso il datore di lavoro deve nominare l’addetto alla prevenzione incendio.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Piazza Garibaldi
Piazza Garibaldi, 80100, Napoli, Italia
Visualizza mappa
Consultare

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Programma

Legislazione in merito

D.Lgs. n° 81 del 09/04/2008 (Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro) - art. 46.

Decreto Ministeriale 10/03/1998 (Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro).

D.Lgs. n° 626 del 19/09/1994 art. 4 comma 2, art. 12 comma 3, art. 22 comma 5.

D.Lgs. n° 242 del 19/03/1996

Secondo il D.Lgs n° 81/08 il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza con particolare riferimento alla prevenzione incendi ed evacuazione in caso di evenienza.

L’art. 6 del D.M. 10/03/1998 afferma che il datore di lavoro deve designare uno o più lavoratori (in base alla grandezza dell’azienda ed al numero di dipendenti) incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenze.

I lavoratori designati devono frequentare un corso di formazione adeguato,

I contenuti minimi dei corsi di formazione per addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze in caso di incendio, devono essere correlati alla tipologia delle attività ed al livello di rischio di incendio delle stesse, nonché agli specifici compiti affidati ai lavoratori.

Tenendo conto dei suddetti criteri, si riporta a titolo esemplificativo una elencazione di attività inquadrabili nei livelli di rischio elevato, medio e basso:

attività ad elevato rischio di incendio

industrie e depositi di cui agli articoli 4 e 6 del DPR 175/1988, fabbriche e depositi di esplosivi, centrali termoelettriche, impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili, impianti e laboratori nucleari, depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 20.000 mq., attività commerciali ed espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 10.000 mq, scali aeroportuali, ferrovie, alberghi con oltre 200 posti letto, ospedali, case di cura e per anziani, scuole con oltre 1000 persone, uffici con oltre 1000 dipendenti, cantieri temporanei sotterranei o che impiegano esplosivi;

attività a medio rischio di incendio

cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili o si fa uso di fiamme libere;

attività a basso rischio di incendio

rientrano in tale categoria tutte quelle attività non classificabili a medio ed elevato rischio e dove, in generale, sono presenti sostanze scarsamente infiammabili.

A chi è rivolto

Il corso di formazione (come obbligo di legge) è rivolto a tutte quelle imprese (in qualunque settore esse operano e con qualunque forma giuridica) che hanno più di due dipendenti.

In questo caso il datore di lavoro deve nominare l’addetto alla prevenzione incendio.

Percorso formativo

Il D.M. 10/03/1998 fissa il contenuto minimo della formazione che l’addetto alla prevenzione incendi deve obbligatoriamente seguire, contenuti divisi per classificazione dei rischi (basso, medio ed alto).

In linea di massima, il percorso formativo verte sulle seguenti materie:

attività a medio rischio di incendio

l’incendio e la prevenzione incendi (2 ore), la protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (3 ore), esercitazioni pratiche (3 ore);

Attestazione

Al termine del corso e dopo una breve verifica dell’apprendimento, il formatore rilascerà l’attestato di frequenza.valido e legale, conforme al D.Lgs. 09/04/2008 n. 81.

Le competenze acquisite a seguito dello svolgimento dell’attività di formazione di cui al presente decreto, sono registrate (secondo la legislazione vigente) nel libretto formativo del lavoratore. Il contenuto del libretto formativo è considerato dal datore di lavoro ai fini della programmazione della formazione e di esso gli organi di vigilanza tengono conto ai fini della verifica degli obblighi di cui al presente decreto.



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto