Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi

Istituto Ambiente Europa
A Milano

500 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 14 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Fornire le informazioni e gli strumenti necessari a verificare il programma di prevenzione degli infortuni e di tutela della salute dei lavoratori;.
Rivolto a: Gli “esentati” dal Modulo A e Modulo B in base all’art. 32, comma 5 del D.Lgs. 81/08.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Prospero Finzi, 15 , 20126, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Programma - I giorno
9,00 Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento
* La gerarchia delle fonti giuridiche – le Direttive Europee – La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale –
L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro – Statuto dei lavoratori e normativa sull’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
Dal D.Lgs. 626/94 al Testo Unico (D.Lgs. 81/08):
* l’organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive, esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata – La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori
11,00 I Soggetti del Sistema di prevenzione aziendale. I compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali
* Il Datore di Lavoro, i Dirigenti e i Preposti – Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), gli Addetti del SPP – Il Medico Competente (MC) – Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)
* Gli Addetti alla Prevenzione Incendi, Evacuazione dei Lavoratori e Pronto Soccorso – i Lavoratori – I Progettisti, i
Fabbricanti, i Fornitori e gli Installatori - I lavoratori autonomi
* Organismi paritetici e Accordi di categoria
14,00 Criteri e strumenti per l’individuazione dei rischi
* Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
* Principio di precauzione, attenzione al genere, clima delle relazioni aziendali (I parte), rischio di molestie e mobbing
* Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni
* Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo disponibile
* Informazione sui criteri, metodi e strumenti per la valutazione dei rischi (Linee guida regionali, linee guida CEE, modelli basati su check list, la Norma UNI EN 1050/98 ecc.)
16,00 Documento di valutazione dei rischi
* Contenuti e specificità: metodologia della valutazione e criteri utilizzati
* Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
* Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento
* Definizione di un sistema per il controllo dell’efficienza e dell’efficacia nel tempo delle misure attuate
Rischio in ambiente lavorativo e rischio esterno; le matrici di valutazione del danno e della probabilità del verificarsi di un evento; il calcolo del rischio
* Esercitazione: il documento di programmazione della prevenzione

Programma - II giorno

9,00 La classificazione dei rischi in relazione alla normativa
* Rischio da ambienti di lavoro
* Rischio elettrico
* Rischio meccanico, Macchine, Attrezzature
* Rischio movimentazione merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto)
* Rischio cadute dall’alto
* Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti
* I DPI
* Procedura appalti
* Norme di buona tecnica (UNI, CEI, ecc..)
11,00 Rischio incendio ed esplosione
* Il quadro legislativo antincendio e C.P.I.
* Gestione delle emergenze elementari
Procedure e norme di buona tecnica
* Procedura antincendio
* Procedura di evacuazione di emergenza
14,00 La sorveglianza sanitaria:
* definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi
* Gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende
* La tutela assicurativa. Le statistiche e il registro degli infortuni
* Le attribuzioni e i compiti del medico competente; l’analisi e la valutazione dei rischi per la salute; il monitoraggio e la sorveglianza; il lavoro ai videoterminali; movimentazione manuale dei carichi
* L’ergonomia del posto di lavoro; le posture, posizioni e movimenti sbagliati


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto