FILOSOFIA

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

Il corso di studi per il conseguimento della Laurea triennale in Filosofia del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina è articolato in due indirizzi così denominati:

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Introduzione

Il corso di studi per il conseguimento della Laurea triennale in Filosofia del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina è articolato in due indirizzi così denominati:

Filosofia e Storia

Filosofia e Scienze umane

La scelta del primo indirizzo comporta la possibilità di accedere alla classe di abilitazione per l’insegnamento di Filosofia e Storia (37A). La scelta del secondo indirizzo comporta la possibilità di accedere alla classe di abilitazione per l’insegnamento di Filosofia e Scienze umane (36A). In entrambi i casi è comunque necessario il conseguimento della Laurea Magistrale in una delle Classi specialistiche in Filosofia.

L’articolazione del percorso triennale prevede un primo anno totalmente comune e secondo e terzo anno differenti in alcune opzioni. Se si segue l’indirizzo Filosofia e Storia, nel II e III anno verranno scelte (per ciascun anno) due discipline storiche diverse da quella scelta nel primo anno. Se, invece, si segue l’indirizzo Filosofia e Scienze umane, l’opzione al II e al III anno, riguarderà la scelta di discipline psico-pedagogiche.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

L’obbiettivo formativo che si vuole raggiungere è, innanzitutto, una piena conoscenza della storia della filosofia, con consapevolezza della connessione critica dei suoi problemi e della continuità delle sue tematiche, come delle crisi e dei momenti di radicale cambiamento che hanno segnato dei punti di svolta e l’emergere di orientamenti nuovi. A questo va affiancata la conoscenza dei riflessi nel dibattito contemporaneo dei principali nodi storiografici, collegati ai diversi ambiti del filosofare e alle sue diverse forme (teoretiche, epistemologiche, morali ed estetiche). Inoltre si mira a fare conseguire una capacità di orientamento riguardo a sistemi culturali e modelli di sapere che caratterizzano le modalità filsoofiche di approccio ai problemi. Tutto ciò deve essere ottenuto anche attraverso la padronanza della terminologia e dei metodi analitici-ermeneutici e argomentativi-espositivi che possano garantire un’adeguata comprensione dei testi filosofici ed un avvio operativo all’uso degli strumenti bibliografici. Infine, sarà necessaria la conoscenza di almeno una lingua europea, nonché un’efficace padronanza linguistica e culturale dell’italiano.

Sbocchi occupazionali

La Laurea triennale in Filosofia consente di acquisire una cultura e una competenza che, per quanto attiene il mondo del lavoro, trovano fecondo terreno di applicazione nei settori dell’industria culturale, della comunicazione, dell’informazione giornalistica e massmediale, nonché nei diversi ambiti dell’organizzazione dei saperi umanistici.

Consente poi l’accesso alla laurea Magistrale in Filosofia*.

*Presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina è attivata la Laurea Magistrale in Filosofia contemporanea (Classe LM/78 – Classe delle Scienze filosofiche).

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:

Il 21 gennaio '14, alle ore 16,00, presso l'Aula Magna del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne ha luogo l'incontro, promosso dal Direttore del Dipartimento, fra i coordinatori dei corsi di studio afferenti al Dipartimento e i rappresentanti delle parti sociali, per confrontarsi sull'offerta formativa dell'A.A. 2014/15.
Sono stati invitati i responsabili degli enti: Biblioteca regionale G. Longo di Messina, UIL Messina, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Museo interdisciplinare di Messina, CAS (ex Provveditorato agli Studi), Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, Archivio di Stato di Messina, CISL Messina, CNR Messina (Beni culturali), Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali, Assostampa, Parco di Naxos e delle Aree Archeologiche di Giardini Naxos-Taormina-Francavilla di Sicilia e Comuni limitrofi, CGIL Messina, Biblioteca Frati Minori Cappuccini Messina, Soprintendenza di Messina, Parco delle Isole Eolie e Aree Archeologiche di Milazzo-Patti e dei Comuni limitrofi, Parco Archeologico dei Nebrodi Occidentali, Biblioteca De Nava di Reggio Calabria, Istituto storico G. Salvemini di Messina, Società di Storia Patria di Messina. Sono presenti i rappresentanti: dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, dott.ssa Gisella Cicci; del Museo interdisciplinare di Messina, arch. Rosario Bilardo; della Biblioteca Regionale di Messina, dott.ssa Maria Teresa Rodriquez; della Società di Storia Patria, prof. Rosario Moscheo. Il direttore, prof. Marianna Gensabella, introduce per linee generali l'offerta formativa predisposta per il prossimo a.a. e lascia la parola ai coordinatori dei corsi di laurea per un'illustrazione pi dettagliata degli obiettivi formativi, dell'articolazione degli insegnamenti e degli sbocchi occupazionali. I rappresentanti delle parti sociali, nei loro interventi, evidenziano l'esigenza di rafforzare le collaborazioni con il contesto socio-culturale di riferimento, insistendo in modo particolare sull'importanza dei tirocini; inoltre chiedono notizie sulle competenze che verranno attenzionate, con riferimenti specifici all'ambito linguistico, letterario, archeologico, critico e della comunicazione. Vengono richieste informazioni anche sulle concrete possibilità per i laureati di inserirsi nel mondo del lavoro. Si apre uno scambio di idee e di proposte in merito all' attivazione di collaborazioni e progetti sia nel campo della didattica che in quello della ricerca. Un particolare rilievo assume l'ipotesi di attivare sinergie tra i diversi corsi di laurea e l'ambito del turismo artistico-culturale. I rappresentanti delle parti sociali presenti mostrano la loro disponibilità a continuare ad ospitare gli studenti dei corsi che hanno già attivato presso le loro sedi dei tirocini, mostrando la loro soddisfazione per l'esperienza pregressa, nonchè la disponibilità alla realizzazione di nuove iniziative di formazione. Dopo ampia discussione, le parti sociali esprimono un parere pienamente positivo sull'offerta approntata.

Requisiti di ammissione:

- Possesso di un diploma di scuola secondaria;


- elevato interesse per le discipline filosofiche e storiche;

- capacità organizzative nello studio;


- attitudine all'apprendimento critico;


- adeguate basi culturali nelle discipline umanistiche;


- buona padronanza della lingua italiana scritta e orale.

Prova finale:

Il percorso di studio prevede una prova finale, che consiste in un elaborato scritto sotto la guida di un docente del corso di laurea (relatore).

Aule (che sono utilizzate per le lezioni):

Le Aule che saranno utilizzate per le lezioni sono prevalentemente le Aule 5, 6 e 7 del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne.

Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):
Dato non disponibile Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):
Sono disponibili sale studio, accessibili ad ogni piano della biblioteca. Inoltre, Al piano III è disponibile una sala studio, attrezzata con circa 20 postazioni, destinata esclusivamente agli studenti. Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):
La Biblioteca del Dipartimento di Civiltà antiche e moderne (5 piani più un piano di periodici) conserva un patrimonio di ca. 900.000 volumi e 3000 periodici: è la più ricca struttura di tale genere nel meridione d’Italia. Gli studenti possono però consultare il catalogo on-line per ricerche bibliografiche estese a tutte le altre biblioteche dell’Ateneo e della città. Servizi di contesto (orientamento e assistenza):
Per quanto riguarda l’orientamento in ingresso, la struttura di riferimento a livello di Ateneo è ora il C.O.P. (Centro Orientamento e Placement), di cui sono responsabili un Presidente, il prof. Dario Caroniti ed un Consiglio Direttivo (D.R. n.62 del 13/01/2014). Il C.O.P. stato istituito con lo scopo di occuparsi delle tre fasi principali dell'Orientamento (in entrata, in itinere, in uscita) con la collaborazione dei Dipartimenti (sito: www.corta.unime.it; e-mail:infocorta@unime.it). Il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, operando in sinergia C.O.P., insieme agli altri due Dipartimenti del Polo Universitario dell'Annunziata, quello di Scienze Veterinarie e quello di Scienze del Farmaco e dei Prodotti per la Salute, organizza una giornata di Orientamento nell'ambito dell'iniziativa "Open Day" (18 dicembre 2013), per offrire agli studenti un'opportunità di conoscere più da vicino l'offerta didattica e gli obiettivi formativi dei suoi Corsi di laurea, Triennali e Magistrali. L'Orientamento in ingresso - indirizzato ovviamente alle ultime classi - viene fatto anche direttamente nelle Scuole Secondarie che ne facciano richiesta. Il Regolamento delle Attività di Orientamento e Tutorato dell'Università degli Studi di Messina offre allo studente in corso o fuoricorso la possibilità di chiedere ed ottenere l'assegnazione di un tutor (professore ordinario, associato o ricercatore), che lo segua dalla immatricolazione alla laurea. Tale possibilità viene naturalmente riconosciuta da ciascun Corso di Studio del Dipartimento a tutti gli studenti in esso iscritti. Il Corso di Laurea triennale in Filosofia non prevede periodi di formazione all'esterno (nè tirocini nè stage). Per la mobilità internazionale, tanto per l'assistenza quanto per le convenzioni con gli atenei stranieri, referente didattico di Dipartimento il prof. Pasquale Fornaro. Inoltre, per gli aspetti amministrativi gli studenti possono avvalersi dell'Ufficio Relazioni Internazionali, di cui è responsabile la dott.ssa Grazia De Tuzza. Il Cds indirizza gli studenti in uscita dai corsi e laureati verso le strutture di orientamento e supporto predisposte dall'Ateneo, con particolare riferimento tanto alla scelta di eventuali corsi di laurea magistrali, quanto al settore Job Placement (vd. link sottoindicato), che offre informazioni sui servizi disponibili, sugli sbocchi professionali, sulle occasioni di formazione in contesti lavorativi e di sviluppo di percorsi di carriera. Link inserito: http://unime.it/job_placement Opinioni degli studenti: Opinione studenti filosofia
Opinioni dei laureati: Opinione laureati filosofia
Creato il 2013-03-17 18:03:08, modificato il 2016-03-09 14:46:47 da Giovanni Quartarone


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto