Corso di Alta Formazione erogato dall`EFEI

FORMAZIONE PER FORMATORI - IN AULA

Centro Free Formation
A Pagani

250 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Pagani
  • 24 ore di lezione
  • Durata:
    Flessible
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Centro Free Formation in collaborazione con ENBLI (Ente Nazionale Bilaterale Lavoro e Impresa) propone un Corso di Formazione per la qualifica di “Formatori per la Salute e Sicurezza sul lavoro”, in conformità ai requisiti richiesti dal D.Lgs. 81/08 e dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013.
Il Decreto 6 marzo 2013, entrato in vigore il 18 marzo 2014, stabilisce i criteri per la qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, con l’intento di garantire, per tale figura, il contemporaneo rispetto di tre fattori fondamentali: conoscenza, esperienza e capacità didattica. Quest’ultima, può essere certificata da uno specifico percorso formativo in didattica, ovvero un corso di formazione rivolto ai formatori per la sicurezza, della durata minima di 24 ore.
Il corso permette di acquisire la specifica qualifica di formatore, prevista per i docenti che operano
nel settore della salute e sicurezza sul lavoro, dalla vigente normativa sopra citata e, contemporaneamente consente di ottenere i crediti formativi per l’aggiornamento periodico obbligatorio di RSPP, ASPP, RLS e Datori di Lavoro di tutti i Macrosettori produttivi Ateco.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Pagani
Via G. Torre 26, 84016, Salerno, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso, in base ai criteri stabiliti dal Decreto 06/03/2013, relativi ai requisiti del formatore, punta l’attenzione sull’intero processo della formazione ed in particolare sul ruolo e le competenze del formatore, mirando ad approfondire le metodologie e le tecniche della formazione con la finalità di fornire ai docenti strumenti per migliorare le performance in aula.

· A chi è diretto?

Formatore per la sicurezza e tutte le figure professionali impegnate attivamente nella progettazione ed erogazione di interventi formativi in azienda, in particolare RSPP, ASPP, RLS, Datori di Lavoro, Dirigenti, Responsabili delle Risorse Umane, tutte le figure della sicurezza che necessitano dell’aggiornamento periodico obbligatorio, nonché neolaureati, che seppure in possesso della formazione accademica, non possono esercitare attività di docenza in materia di salute e sicurezza, in quanto privi dei requisiti previsti dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013.

· Requisiti

Diploma di scuola secondaria di secondo grado.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

fin da ora è possibile scaricare la scheda di preiscrizione allegata; la scheda va inviata all’indirizzo e-mail info@centrofreeformation.it. Successivamente C.F.F. provvederà a contattare ogni prescritto per il perfezionamento dell’iscrizione al Corso.

· Validità Attestato

La consegna dell’attestato di frequenza del corso è subordinata alla frequenza del 90% delle ore di lezione e al superamento della verifica finale di apprendimento. L’attestazione è conforme a soddisfare i requisiti richiesti dal Decreto 06/03/2013 per la qualifica del formatore, ed è conforme a quanto previsto dal D.Lgs. 81/08, dal D.M. 16/01/97, dal “Decreto RSPP” Accordo della Conferenza Stato Regioni del 26/01/2006 applicativo del D.Lgs 195/03 e dagli Accordi Stato Regioni 221 e 223 del 21/12/2011 anche ai fini dell’aggiornamento periodico per le figure di RSPP, ASPP, RLS, Datori di lavoro e dirigenti.

Cosa impari in questo corso?

Fornire le conoscenze
Le competenze e gli strumenti necessari per progettare ed erogare percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
Nei diversi contesti produttivi e relazionali

Professori

DOCENTI FORMATORI ESPERTI
DOCENTI FORMATORI ESPERTI
***

Programma

Mod. 1

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

Riferimenti obbligatori e volontari: D.Lgs. 81/08, OHSAS 18001, Accordo Stato-Regioni 21/12/2011 e Decreto Interministeriale 06/03/2013.

Mod. 2

IL RISCHIO E LA SUA PERCEZIONE

La componente comportamentale nel sistema per la sicurezza - Dalla percezione al comportamento - Evoluzione del concetto di rischio - Rischio oggettivo e soggettivo - Fattori che influenzano la percezione del rischio - La propensione al rischio.

Mod. 3

I PRINCIPI DELLA FORMAZIONE

Fondamenti della formazione - Il formatore - La cultura della sicurezza - La qualità della formazione

Mod. 4

APPRENDIMENTO, CAMBIAMENTO E RESISTENZA AL CAMBIAMENTO

I principi dell`apprendimento - L`apprendimento nell’adulto - Stili di apprendimento - Il cambiamento - La resistenza al cambiamento - Come abbattere la resistenza al cambiamento - Strumenti per monitorare il feed-back del gruppo.

Mod. 5

PROGRAMMAZIONE, EROGAZIONE E VALUTAZIONE DELLA FORMAZIONE

Programmazione - Definizione obiettivi didattici - Metodo didattico e tecnica didattica: le differenze - Classificazione dei metodi - Metodo espositivo - Metodo dimostrativo - Metodo interrogativo - Metodo attivo nello specifico: pro e contro - Metodo psicosociale - Diversità tra metodo attivo e metodo psicosociale - Preparazione di sussidi e supporti didattici - Le tecniche di formazione individuale - L`istruzione programmata – L’e-learning - Le tecniche di formazione di gruppo: la discussione - Metodo dei casi – L’incident progress - La ricerca azione - Le tecniche di formazione di gruppo: la simulazione - Esercitazioni dimostrative: qui e ora - Esercitazioni d’analisi: il laboratorio - Il roleplaying – Il business game.

Mod. 6

EROGAZIONE E VALUTAZIONE DELLA FORMAZIONE

Erogazione - Strategia e struttura dell`azione formativa – L’attenzione e l’andamento della curva d’attenzione - Valutazione delle conoscenze in ingresso - Valutazione delle conoscenze in uscita - Valutazione di gradimento.

Mod. 7

LA MEMORIA

Tecniche di memorizzazione per il formatore (preparazione intervento formativo efficace) - Tecniche di memorizzazione per l’uditore (ricordare per sempre ciò che si è appreso).

Mod. 8

IL GRUPPO D`AULA

Dinamiche del gruppo - Come trattare i soggetti difficili - Leadership - Setting d’aula: l’organizzazione dell’aula e le fonti di distrazione.

Mod. 9

LA COMUNICAZIONE

Il teatro d’impresa (l’importanza della comunicazione, del metodo e dell’analisi del fabbisogno formativo) - I principi della comunicazione - Comunicare la sicurezza - La comunicazione efficace: C. Verbale, C. Non Verbale, C. Paraverbale, Stili comunicativi - La scelta del linguaggio - Public Speaking.

Mod. 10

SIMULAZIONE FORMAZIONE

Preparazione slide e esposizione delle stesse - Ripresa e analisi del risultato

QUESTIONARIO FINALE DI VERIFICA APPRENDIMENTO

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni non esiti a contattarci













Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto