Geoinformazione

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Dottorato di ricerca
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: L'istituzione del Dottorato è motivata dalla scarsità di personale con competenze scientifiche adeguate a gestire l'innovazione in un campo come questo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via del Politecnico 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea

Programma

GEOINFORMAZIONE

DURATA: 3 anni

SBOCCHI:

  • Oltre che in Università ed enti pubblici che svolgono ricerca, enti pubblici o aziende che generano o elaborano o gestiscono, geoinformazione;
  • la Protezione Civile, le amministrazioni di grandi comuni, regioni o ministeri;
  • aziende utilizzatrici per le proprie funzioni e aziende produttrici di servizi di informazione geografica (inclusa la radionavigazione), aziende produttrici di software avanzato.

    PRESENTAZIONE:

    La geoinformazione può essere definita come "informazione sull'ambiente terrestre'' (fisica, morfologica, biologica, territoriale) o "informazione georeferenziata". Spesso i due aspetti coesistono.

    Al di là del suo valore scientifico, la geoinformazione è la base di prodotti e servizi, che possono assumere notevole rilevanza per la società civile. Infatti, i campi di impiego della geoinformazione sono ampi e articolati e includono, per citarne alcuni, la cartografia e l'uso del territorio, l'agricoltura, la gestione delle risorse idriche, la meteorologia e l'inquinamento atmosferico, la valutazione dei rischi naturali e la gestione delle emergenze, la navigazione e la gestione del traffico. Quali esempi di applicazioni specifiche, si possono citare il monitoraggio della dinamica delle aree urbane, la classificazione agricola (controllo delle colture), le stime di biomassa (precision farming), di stress della vegetazione (irrigazione) e di umidità del suolo (desertificazione) la delimitazione delle aree boschive bruciate e il controllo della ricrescita, il monitoraggio della subsidenza, dei movimenti franosi, dei bacini fluviali, la navigazione satellitare, la radiolocalizzazione, il controllo del traffico aereo e di aeroporto, la progettazione dei sistemi di telerilevamento e di telecomunicazioni che operano nell'ambiente terrestre e interagiscono con i mezzi naturali e con manufatti.

    L'istituzione del Dottorato è motivata dalla scarsità di personale con competenze scientifiche adeguate a gestire l'innovazione in un campo come questo, in cui è soprattutto grande la distanza tra il dato originato dalla tecnologia spaziale e il servizio fornito all'utente. È quindi necessario addestrare personale ad alto livello, formare "ricercatori" che sappiano affrontare tematiche complesse, in rapida evoluzione e multidisciplinari, e che siano in grado di elaborare nuovi concetti sistemistico-operativi. Tra l'altro, ci si aspetta che il Dottorato possa creare opportunità di spin-off per prodotti e servizi innovativi.

    La formazione nell'ambito del Dottorato, essenzialmente multidisciplinare, mira a fornire competenze avanzate in vari settori, quali le tecniche radar, radiometriche e di posizionamento elettromagnetico (GPS), l'elaborazione e l'interpretazione dei dati, le tecniche di classificazione e di estrazione dell'informazione, l'assimilazione dell'informazione e i sistemi informativi geografici