Gli Uccelli del Bosco e Degli Ambienti Aperti: Introduzione al Riconoscimento e al Monitoraggio

Centro Direzionale ed Educativo del Sistema delle Riserve Naturali di Siena
A Monticiano

300 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Monticiano
  • 20 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: il corso è rivolto a figure professionali, tecnici , faunisti, biologi, forestali, naturalisti, e studenti che si affacciano al mondo dell'ornitologia e del monitoraggio ambientale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Monticiano
via 25 Aprile n°5 , 53015, Siena, Italia
Visualizza mappa

Professori

Francesco Pezzo
Francesco Pezzo
Dott.

zoologo.Dottorato di Ricerca in Zoologia presso L’”E. Grey Institute of Field Ornithology” dell’Università di Oxford con ricerche sull’avifauna degli ambienti umidi. E' stato per tre anni docente a contratto di Ornitologia ed Ecologia Animale presso l’Università di Siena. Ha partecipato a 4 spedizioni scientifice in Antartide e 3 campagne di ricerca nel parco Nazionale Monte Everest. Attualmente è segretario centro ornitologico toscano.

Programma

IL CORSO si propone di fornire a livello teorico e pratico gli elementi di base del riconoscimento visivo e al canto degli uccelli in ambienti di bosco e di aree aperte e di introdurre alle principali tecniche di monitoraggio standardizzato. E’ rivolto a studenti ed amatori esperti che si affacciano al mondo dell’ornitologia oltre che a figure professionali (tecnici faunisti, forestali, biologi, naturalisti) che vogliano avvicinarsi al monitoraggio degli uccelli. Esso si articola in sessioni teoriche che verranno seguite da sessioni pratiche sul campo. Nella prima parte verranno introdotti i concetti fondamentali su cui si basa il riconoscimento in natura e verranno approfondite le modalità di riconoscimento delle specie più comuni con particolare riferimento all’ambiente di bosco. Successivamente verranno illustrate ed eseguite in sessioni pratiche le tecniche più comunemente usate per il monitoraggio degli uccelli quali i “Punti di ascolto” e i “Transetti lineari”. Una speciale sessione rivolta al monitoraggio degli uccelli notturni mediante la tecnica del “Playback” verrà svolta nelle ore serali. Il corso si concluderà con una sessione di introduzione all’inanellamento che permette di raccogliere informazioni su aspetti etologici e fisiologici degli uccelli.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto