Il Venditore Vincente: la Persuasione

Emotivia Istituto di Psicologia Emotiva e Ipnosi Dinamica
A Torino

132 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello base
  • Torino
  • 30 ore di lezione
  • Durata:
    2 Mesi
  • Quando:
    13/02/2017
Descrizione

Obiettivo del corso: Alla comunicazione efficace, la persuasione, vendita, gestione delle risorse umane,.
Rivolto a: venditori, rappresentanti, dirigenti, comunicatori.

Informazione importanti

FSE:Corso finanziato FSE (Fondo Sociale Europeo)

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
13 febbraio 2017
Torino
Via Martorelli Renato 21 /C, 10155, Torino, Italia
Visualizza mappa
Dalle 20,00 alle 23,00

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Migliorare le relazioni coinvolgere l'interlocutore creare un rapporto di fiducia tra il venditore e il cliente

· A chi è diretto?

a venditori, rappresentanti,

· Requisiti

nessuno

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

La conoscenza della comunicazione Analogica Non Verbale

Cosa impari in questo corso?

Leadership
Comunicazione Analogica Non Verbale
Comunicazione psicoemotiva Analogica

Professori

Valter Gentili
Valter Gentili
psicologo

Programma

IL VENDITORE VINCENTE La Provincia di Torino finanzia l’80% del costo del corso tramite VOUCHER mentre il 20% (132,00) EURO è a carico dell’allievo o dell’azienda (piccole imprese o piccoli comuni); per le medie imprese la quota a carico del datore di lavoro è pari al 30% del costo totale del corso. I corsi sono finanziati al 100% dalla Provincia di Torino per: i lavoratori con ISEE inferiore a € 10.000 €, in cassa integrazione, in mobilità; giovani e adulti disoccupati o inoccupati individuati dai servizi per l’impiego. Il corso avrà una durata di 60 ore suddivise in lezioni serali da tre ore caduna che si svolgeranno presso l’Associazione Emotivia (socio ENFIP PIEMONTE) Via Martorelli 21C TORINO Comunicazione commerciale gestione del rapporto con i clienti La comunicazione persuasiva, efficace, detta anche ipnotica Nella trattativa commerciale, la base del successo è nel rapporto interpersonale con il cliente. I venditori migliori giungono ad affermare che le componenti prezzo e qualità del prodotto sono relative, poco importanti nel raggiungimento dell’obiettivo di chiudere una trattativa. Un venditore vende innanzitutto se stesso e solo in seguito il prodotto. Non è facile interpretare nell’immediato le esigenze che muovono un cliente. Mai queste esigenze vengono dichiarate verbalmente, anzi spesso sono espresse nel loro esatto contrario. L’esperienza insegna che la sensibilità acquisita in anni di lavoro a contatto con il pubblico, crea una sorta di istintiva capacità a comprendere il cliente al primo approccio. Questa capacità non è innata ma acquisita sulla base di esperienze, osservazioni e fallimenti. Se è vero che chiunque può diventare un buon venditore di se stesso, non è altrettanto vero che chiunque possa spiegare i segreti del “buon venditore”. La Psicologia Analogica è riuscita a codificare le leggi e i comportamenti che muovono l’emotività umana nelle relazioni interpersonali, traendone i fondamenti per efficaci tecniche di relazione che, se compresi ed applicati nella pratica, consentono di migliorare in tempi brevissimi la capacità relazionale. L’allievo si trova in una posizione attiva nel rapporto, riesce a individuare le esigenze inconsce che muovono le azioni dell’interlocutore e su queste punta l’attenzione, individua in pochi istanti la tipologia psicologica del cliente e le relative tecniche da adottare per gestire al meglio il rapporto. Spesso è una pessima valutazione delle esigenze emotive dell’interlocutore che scatena un rapporto conflittuale dove le motivazioni dichiarate logicamente sono solo prese a giustificazione per proseguire in interminabili e, commercialmente costose, discussioni. Il fulcro della comunicazione, che insegna la Psicologia Analogica, è nel dialogo non verbale. Un vero e proprio linguaggio articolato che fornisce, all’operatore analogico preparato, indispensabili e immediate informazioni circa il mondo emotivo dell’interlocutore. Segnali di tensione indicano che l’argomento trattato è “entrato” nell’emotività del cliente, segnali di gradimento e di rifiuto indicano la “qualità” del rapporto. Tutti anticipano e precorrono il momento della “richiesta”. L’operatore analogico sa quando è il momento di procedere verso l’obiettivo e risolvere la trattativa in modo positivo, scegliendo con accuratezza parole e gesti che conducono al “si” del cliente perché legge nella Comunicazione Non Verbale le parole non dette, sa riconoscere la menzogna, percepisce con sicurezza se il proprio comportamento è adeguato alla situazione, se è efficace. La Comunicazione Non Verbale (CNV), basata sulle teorie dello psicologo Stefano Benemeglio, è il frutto di profondi studi sul comportamento umano. Un’innovativa teoria evolutiva circa la formazione della personalità, accompagna questi studi e si intreccia nel rivelare, attraverso la gestualità, i turbamenti e le conflittualità espresse dall’inconscio in modo chiaro e leggibile. La Psicologia Analogica è in grado di decifrare questo linguaggio, lo insegna attraverso sperimentati corsi di comunicazione. Gli allievi imparano a riconoscere il profilo psicologico dell’interlocutore diventando “operatore analogico” in grado di usare le più efficaci tecniche di comunicazione per migliorare il rapporto con il prossimo. I corsi di Emotivia, tenuti dallo psicologo Valter Gentili, hanno già formato decine di allievi, tra cui altri psicologi, cambiandone profondamente le abitudini comunicative, l’approccio personale, il modo di vedere il prossimo. Il corso di comunicazione commerciale insegna la più formidabile tecnica comunicativa attualmente disponibile, utilizza i fondamenti della Psicologia Benemegliana e gli studi sulla Comunicazione Non Verbale per penetrare la barriera protettiva dell’interlocutore e innescare un dialogo positivo, utilizzando gli stessi strumenti riconosciuti, inconsapevolmente, dall’inconscio dell’interlocutore stesso. Un dialogo diretto alla parte emotiva della mente, verso il centro decisionale, con l’obiettivo non di convincere ma di sedurre il cliente. Ricordiamoci infatti che se con le parole si convince la parte logica, è con il comportamento che si seduce la parte emotiva dei nostri interlocutori. Senza il consenso di questa importante parte della nostra mente, ogni tentativo di giungere oltre le barriere difensive è destinato a fallire. Se la Comunicazione non giunge a colpire il bersaglio, non è possibile coglierne i frutti. Ricordando che: Nella vita non otteniamo ciò che pensiamo di meritare ma ciò che in effetti sappiamo comunicare. Ora queste conoscenze sono accessibili a chiunque grazie ad un corso di facile apprendimento e dai risultati immediati. Il nostro corso base: TECNICHE DI COMUNICAZIONE AZIENDALE ANALOGICA NON VERBALE: PSICOLOGIA PRATICA RELAZIONALE (persuasione e seduzione) permette all’allievo di venire a conoscenza delle leggi e le regole che governano il comportamento e il coinvolgimento umano. Un corso di Psicologia PRATICA, cioè applicata alla vita quotidiana, completo svolto con linguaggio accessibile a chiunque, che utilizza tutta la forza innovativa della Comunicazione Non Verbale, il nuovo potente mezzo di dialogo con l’inconscio per conoscere meglio se stessi, migliorare la relazione con l’altro sesso, per realizzarsi nel mondo del lavoro, mantenere l’armonia familiare e trovare un dialogo efficace con i propri figli. Programma didattico: 1-La Psicologia della Comunicazione Analogica 2-La Comunicazione Analogica Non Verbale 3-Il Simbolismo Comunicazionale 4-La Comunicazione Analogica per distonia, contrapposizione, antitesi 5-Fase induttiva 6-Fase di pilotaggio Laboratorio teorico pratico esperienziale Per informazione sul programma e la formazione didattica Emotivia Istituto di Psicologia Emotiva Le ore del corso saranno conteggiate nel monte ore della formazione in counseling. ISTRUZIONI PER ISCRIZIONE FINANZIATE: Per iscriversi e ricevere ogni ulteriore informazione, per effettuare la richiesta del voucher ed il test iniziale contattare l’ENFIP Piemonte via Fattori 77 – TORINO -