Corso Sulle Responsabilità Dell’Avvocato.

Meeting e Formazione
A Genova

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Genova
Descrizione

Obiettivo del corso: parti del contratto, cliente e normativa antiriciclaggio, oggetto della prestazione dell'avvocato, tipi di responsabilità dell'avvocato, risarcimento del danno.
Rivolto a: Avvocati e Notai.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Genova
Corso Aurelio Saffi 9/3, 16128, Genova, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

laurea

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Corso sulle responsabilità dell’avvocato:

IL PROGRAMMA
  • I GIORNATA
PARTI DEL CONTRATTO :
- Elaborazione del contratto in oggetto: definizione, esplicazione del concetto di parte del contratto ed in particolare del concetto di cliente. Eventuali riferimenti giurisprudenziali.
- Forma del contratto.

CENNI: CLIENTE E NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

- Contratto di mandato: in particolare rapporto tra contratto d’opera intellettuale e mandato.
- Contratto di patrocinio: contratto con il quale “l’avvocato si impegna, verso il cliente, al compimento di prestazioni finalizzate al conseguimento del risultato utile che il cliente ha indicato al professionista”. Rapporto professionale basato su intuitus personae.
- compenso e tariffa;
- compenso in caso di transazione: diritto nei confronti del proprio cliente ed anche nei confronti di parte avversa;
- acconti e spese: art. 2234 c.c..
- Eventuale cenno alla compatibilità tra esercizio della professione e lavoro subordinato

OGGETTO DELLA PRESTAZIONE DELL’AVVOCATO.

- obbligazione di mezzi: significato;
- obbligazione di risultato: significato;
- Orientamento giurisprudenziale. Concetto di risultato professionale. -Concetto di alea.
-Risultato promesso.
- specializzazione dell’avvocato;
- diligenza richiesta e rapporto con la specializzazione del professionista;
- casi di particolari difficoltà. Analisi. Problemi tecnici di speciale difficoltà.
  • II GIORNATA
TIPI DI RESPONSABILITÀ DELL’AVVOCATO
- disciplinare. Orientamento giurisprudenziale. Diritto di critica dei provvedimenti giurisprudenziali;
- contrattuale;
- extracontrattuale;
Ipotesi di colpa lieve e colpa grave;
- prescrizione e termine di decorrenza delle citate responsabilità;
- derivante dalla conduzione delle liti:
-studio della causa da promuovere: cenno all’art. 13 Codice Deontologico;
-inadempimento obbligazioni professionali in corso di causa. -Casistica.
-Inadempimento da valutare alla stregua del dovere di diligenza
professionale ex art. 1176 comma 2 c.c.. Ipotesi di responsabilità per
tardiva prestazione professionale;
- dovere di informazione verso il cliente nella fase iniziale dell’incarico.
-Corretto studio della documentazione. Corrispondenza informativa. -Dovere di informazione anche su sviluppo del procedimento, non solo verbalmente ma anche per iscritto. Completezza dell’informazione. Valenza civilistica e deontologica del dovere professionale di informazione. Promessa del fatto del terzo.;
- dovere di informazione verso il cliente nelle fasi ulteriori dell’incarico.
- per cause infondate. Fase preliminare dell’incarico. Tutela del cliente dalle pretese infondate del professionista legale;
- per la redazione di pareri;
- per l’esercizio del diritto di ritenzione. Art. 2235 c.c. e art. 66 comma 1 r.d.l. n. 1578/1933. Sostituti ed ausiliari del professionista. Art. 2232 c.c. possibilità del professionista di avvalersi di sostituti ed ausiliari, pur restando unico interlocutore del cliente ed unico obbligato all’esecuzione della prestazione.
- per recesso dell’avvocato. Differenza tra recesso del cliente e recesso del professionista. Art. 2237 c.c. Compenso spettante al professionista. Cenni all’art. 85 c.p.c.

RISARCIMENTO DEL DANNO

- Tesi dell’impossibilità ad individuare danno risarcibile. Relative note critiche.
- Nesso causale: nozione ed onere della prova. Orientamento giurisprudenziale. Cassazione civile , sez. III, sentenza 18.04.2007 n. 9238.
- Danno risarcibile: tipologia di danno ed onere della prova. Danno patito dal cliente come perdita di chance, quale danno emergente e lucro cessante.
- Determinazione del danno. Danno quale conseguenza di inadempimento.

DOCENTI
Avv. Gian Carlo Soave
Avv. Vittorio Paolo Corte

A CHI E' RIVOLTO
Avvocati e Notai

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto