EMAGISTER CUM LAUDE
Università degli Studi di Torino

CHIMICA INDUSTRIALE

Università degli Studi di Torino
A Torino

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Master
Luogo Torino
Durata 2 Anni
Inizio Scegli data
  • Master
  • Torino
  • Durata:
    2 Anni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

Questo corso di laurea magistrale si propone di completare e approfondire la preparazione riguardo ai principi della chimica e delle sue applicazioni in ambito industriale dei laureati in Chimica Industriale (o laureati in possesso di altra laurea della classe L-27), proponendo un percorso formativo che contempla materie che erano proprie della laurea quinquennale in Chimica Industriale.
Il corso si propone di formare laureati con una buona competenza di base in chimica, ma con una forte propensione verso la realtà industriale, con una particolare attenzione alle esigenze dell'industria nell'area piemontese (catalisi, materie plastiche, metallurgia, vernici, coloranti, industria alimentare, biotecnologie, tessile, etc). Per questo, il corso di studi è fortemente orientato verso lo studio delle problematiche chimiche connesse con i processi ed i prodotti industriali.
I contenuti dei corsi riflettono negli aspetti più specifici le esperienze scientifiche e professionali dei docenti di area chimica dell'Università di Torino ed il percorso formativo prevede l'interconessione tra l'approccio didattico alle problematiche chimico-industriali ed i suoi aspetti applicativi nelle realtà produttive e dei servizi.
Il percorso formativo prevede una rilevante componente chimica a carattere multidisciplinare, affiancata ad una specifica specializzazione nei diversi processi e/o prodotti industriali; in questo senso particolare attenzione verrà dedicata agli aspetti tecnico scientifici maggiormente rilevanti rispetto alla sostenibilità ambientale ed energetica.
Parte rilevante del percorso formativo verrà riservato all'attività di prova finale, che consentirà allo studente di completare il suo percorso formativo in modo originale al fine di raggiungere una maggiore specializzazione in una tematica legata ad uno specifico processo e/o prodotto industriale, acquisendo inoltre le

Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
Scegli data
Torino
via S. Ottavio 8, 10121, Torino, Italia
Visualizza mappa
Inizio Scegli data
Luogo
Torino
via S. Ottavio 8, 10121, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

1 - Laurea 2 - Laurea di Primo Livello 3 - Laurea Specialistica 4 - Laurea Magistrale 5 - Titolo straniero 6 - Laurea 7 - Laurea di Primo Livello 8 - Laurea Specialistica 9 - Laurea Magistrale

Opinioni

0.0
Senza valutazione
Valutazione del corso
98,2%
Lo consiglia
4.5
eccellente
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

Non ci sono ancora opinioni su questo corso
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2018
Questo centro ha dimostrato la sua qualità su Emagister
10 anni con Emagister

Come si ottiene il marchio CUM LAUDE?

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

10 anni del centro in Emagister.

Cosa impari in questo corso?

Conoscenza
Comprensione
Chimica
Industriale
Proposte di ricerca
Orientamento
Ambientale
Chimica industriale
Economica
Professionale
Gestionale

Programma

Competenze attese

Conoscenza e capacità di comprensione:

I laureati avranno consolidato ed ampliato la base di conoscenze in campo chimico-industriale ed impiantistico acquisite nel ciclo triennale; avranno inoltre acquisito conoscenze ed abilità operative relative a processi e prodotti chimici ed affini. Saranno in grado di elaborare in modo autonomo proposte di ricerca, orientandosi verso progetti attenti alla sostenibilità energetica ed ambientale. Tali capacità verranno sviluppate partecipando alle attività didattiche curriculari, che prevedono lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio e verranno valutate sia durante gli esami al termine di ogni corso sia in itinere durante le esercitazioni in laboratorio. Nei corsi sperimentali verranno valutate anche le relazioni tecniche sui risultati ottenuti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

I laureati magistrali saranno in grado di comprendere un problema a carattere chimico-industriale sia per gli aspetti chimici che per quelli impiantistici; sulla base delle conoscenze acquisite saranno in grado di ipotizzarne le possibili soluzioni indirizzandosi opportunamente nella consultazione della letteratura in merito a disposizione. Tale capacità verrà acquisita non solo nei corsi istituzionali (in particolare in quelli a carattere pratico-sperimentale) ma soprattutto durante lo svolgimento della tesi di laurea. Sarà a questo proposito incoraggiato lo svolgimento di tesi che prevedano il coinvolgimento di aziende chimiche o di altri enti di ricerca esterni all_Università operanti nel settore della Chimica Industriale.
L_acquisizione di tale capacità verrà valutata sia dal relatore sia dal controrelatore di tesi che seguiranno in modo continuativo l_attività dello studente sino alla sua valutazione durante l_esame finale di Laurea.

Autonomia di giudizio:

I laureati dovranno essere in grado di programmare e gestire l_esecuzione di una attività sperimentale per la soluzione (anche innovativa) di problematiche di interesse per la Chimica Industriale. Nella definizione di tale sperimentazione e nella successiva valutazione dei risultati ottenuti, il Laureato magistrale dovrà essere in grado di valutarne l'impatto energetico, ambientale e possibilmente anche economico, integrando le conoscenze acquisite nei corsi caratterizzanti con ulteriori informazioni reperibili in archivi, banche dati, riviste di settore, ecc...
Il momento formativo principale per l_acquisizione di tale capacità è costituito dalle attività di tirocinio e tesi, da gestire in modo autonomo da parte del laureando, sotto la supervisione di un relatore e con il contributo critico di un controrelatore. La verifica dell_acquisizione delle capacità in oggetto verrà effettuata periodicamente in questa fase.

Abilità comunicative:

I laureati dovranno essere in grado di:

  • presentare in forma orale a Convegni, workshop, .., ed in forma scritta (report, pubblicazioni su riviste di settore,...) anche in una lingua straniera, i risultati delle ricerche scientifiche nel proprio settore;
  • illustrare idee originali e progetti in ambito chimico-industriale in modo sintetico ed esauriente sia in ambito scientifico ad un pubblico esperto (partecipazione alla formulazione di progetti per bandi di ricerca in ambito nazionale ed europeo), sia in ambito aziendale anche ad interlocutori non specialisti.

Tale abilità verrà acquisita attraverso la redazione e successiva discussione di relazioni relative alle esercitazioni svolte nei corsi curriculari, nonché durante la stesura della tesi di laurea. La discussione della tesi di laurea in presenza di una commissione formata da docenti appartenenti ai diversi SSD presenti nel Corso di Laurea, costituirà il momento più importante per la valutazione dell_abilità comunicativa acquisita.

Capacità di apprendimento:

I laureati dovranno essere in grado:

  • di proseguire il loro percorso formativo in corsi di dottorato o master nel settore chimico-industriale
  • integrare la loro formazione chimico-industriale con l'acquisizione anche autonoma di conoscenze in ambito ingegneristico ed economico-gestionale, funzionali alla possibilità di progettazione e gestione di un processo produttivo nel settore chimico e in tutti i settori che comportano attività di tipo chimico.

Tale capacità potrà essere acquisita attraverso la consultazione della letteratura scientifica e attraverso la partecipazione a seminari all_interno o ad integrazione dei corsi istituzionali. Particolarmente importante sarà l_acquisizione delle informazioni necessarie sia in fase preliminare per la progettazione dell_attività di tirocinio e di tesi, sia successivamente per la corretta interpretazione dei risultati ottenuti. L_esame finale di laurea dovrà valutare il livello di autoapprendimento raggiunto.
Prova finale

Titolo rilasciato:

LAUREA DI SECONDO LIVELLO IN CHIMICA INDUSTRIALE / LA QUALIFICA ACCADEMICA ASSOCIATA AL TITOLO E’ QUELLA DI “DOTTORE MAGISTRALE”

Caratteristiche della prova finale:

La prova finale prevede lo svolgimento di attività pratiche di laboratorio e/o tirocinio, in strutture interne o esterne all_Università, su un argomento a carattere specialistico e con la supervisione di un relatore universitario. E_ parte integrante della prova finale la presentazione di una relazione scritta individuale, eventualmente in inglese, sull'attività svolta. Il titolo si consegue con la discussione di tale elaborato davanti ad una commissione appositamente nominata.


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto