Premium

Tecnico di Produzione Musicale

4.9
15 opinioni
  • Ottima scuola, una delle migliori in Italia nel settore audio e nuove tecnologie. Professori eccellenti, appassionati e con un ottimo metodo di insegnamento. Il periodo in cui ho frequentato i corsi dell'APM è stato intenso, motivante ed estremamente arricchente in un ambiente coinvolgente di studenti e professori che amano quello che fanno e lo fanno seriamente.
    |
  • La scuola APM porta una qualità di insegnamento altissima, sia dal punto di vista tecnico, che professionale e umano. Assolutamente consigliata a chiunque sia interessato a lavorare nel campo musicale o video.
    |
  • Questo corso mi ha stupito in positivo per come abbia influito ampiamente sia sulle mie conoscenze tecniche che sui rapporti personali e professionali. Sono molto soddisfatto di avere avuto la possibilità di entrare nella selezione della scuola e di aver potuto vivere un'esperienza così intensa già a 20 anni.
    |

Corso post-qualifica / post-diploma

A Saluzzo

Prezzo da consultare

Descrizione

  • Tipologia

    Post-diploma / post-qualifica

  • Luogo

    Saluzzo

  • Ore di lezione

    1200h

  • Durata

    1 Anno

  • Inizio

    Ottobre

  • Stage in azienda

Descrizione

Emagister.it presenta il Corso Tecnico di Produzione Musicale, offerto da Fondazione Scuola Di Alto Perfezionamento Musicale, che prepara al ruolo di compositore multimediale, programmatore e arrangiatore per la creazione e gestione di: produzioni musicali, multimediali, audio/video, realizzazione di colonne sonore per spettacoli televisivi e teatrali. L’obiettivo del corso è proprio quello preparare al meglio gli studenti affinché possano svolgere queste professioni. Il corso è rivolto a giovani musicisti e appassionati di tecnologie applicate alla musica e alla multimedialità, motivati a intraprendere un percorso formativo intensivo e finalizzato all’inserimento professionale nell’ambito musicale. Alla fine del corso è previsto un esame che sarà presieduto da una commissione nominata dalla Regione Piemonte. Con il supermento dell’esame verrà rilasciato un Diploma di specializzazione riconosciuto a livello europeo.

Il corso durerà un anno durante il quale sono previste circa 1200 ore di lezione e si terrà a Saluzzo (Cuneo). Questo corso accompagna la teoria alla pratica, sono infatti previsti uno stage formativo e training negli studi di registrazione e nei laboratori della Scuola. Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di inserirsi in studi di registrazione, unità di pre-produzione musicale, produzione, post-produzione, centri multimediali, studi audio/video e di operare con tecnologie di avanguardia.

Durante il corso si tratteranno vari temi fra i quali Acustica ed Elettroacustica, Composizione ed Arrangiamento, Informatica Musicale, Sintesi e Campionamento, Tecniche Audio Video e Multimediali, Tecniche di Registrazione e di Missaggio e Tecniche di Produzione. Ulteriori informazioni relative al programma del corso disponibili a fondo pagina.

Informazioni importanti

Documenti

  • TPM_20-21 ric.pdf
  • Iscrizione TEC 20-21.pdf

FSE:Corso finanziato FSE (Fondo Sociale Europeo)

Sedi

Luogo

Inizio

Saluzzo (Cuneo)
Visualizza mappa
Via dell'Annunziata, 1/b, 12037

Inizio

OttobreIscrizioni aperte

Da tener presente

Il Corso prepara ai ruoli di compositore e programmatore musicale per la creazione e gestione di produzioni musicali, multimediali, installazioni audio/video e alla realizzazione di colonne sonore, grazie a una sinergica integrazione tra lezioni in aula, training negli studi di registrazione e nei laboratori interni alla Scuola e stage presso aziende e operatori del settore. I “Tecnici di produzione musicale” specializzati saranno in grado di inserirsi in studi di registrazione, unità di pre-produzione musicale, produzione, post-produzione, centri multimediali, studi audio/video e di operare con tecnologie di avanguardia.

Destinatari ideali del percorso sono i giovani musicisti e appassionati di tecnologie applicate alla musica e alla multimedialità, motivati ad intraprendere un percorso formativo intensivo e finalizzato all’inserimento professionale nell’ambito musicale. Sono raccomandati come elementi in ingresso per una ottimale fruizione del percorso sia una cultura musicale estesa, in particolare sugli aspetti legati alla produzione musicale contemporanea, che una buona dimestichezza su piattaforma informatica.

Età superiore ai 18 anni; stato di disoccupazione; diploma di Scuola Media Superiore

A seguito del superamento dell’esame finale, presieduto da una commissione nominata dalla Regione Piemonte, verrà rilasciato un Diploma di specializzazione riconosciuto a livello europeo.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Chi vuoi che ti risponda?

Pubblicheremo solo il tuo nome e la domanda

Opinioni

4.9
eccellente
  • Ottima scuola, una delle migliori in Italia nel settore audio e nuove tecnologie. Professori eccellenti, appassionati e con un ottimo metodo di insegnamento. Il periodo in cui ho frequentato i corsi dell'APM è stato intenso, motivante ed estremamente arricchente in un ambiente coinvolgente di studenti e professori che amano quello che fanno e lo fanno seriamente.
    |
  • La scuola APM porta una qualità di insegnamento altissima, sia dal punto di vista tecnico, che professionale e umano. Assolutamente consigliata a chiunque sia interessato a lavorare nel campo musicale o video.
    |
  • Questo corso mi ha stupito in positivo per come abbia influito ampiamente sia sulle mie conoscenze tecniche che sui rapporti personali e professionali. Sono molto soddisfatto di avere avuto la possibilità di entrare nella selezione della scuola e di aver potuto vivere un'esperienza così intensa già a 20 anni.
    |
100%
4.8
eccellente

Valutazione del corso

Lo consiglia

Valutazione del Centro

Benoit Trigari

5.0
03/07/2019
Sul corso: Ottima scuola, una delle migliori in Italia nel settore audio e nuove tecnologie. Professori eccellenti, appassionati e con un ottimo metodo di insegnamento. Il periodo in cui ho frequentato i corsi dell'APM è stato intenso, motivante ed estremamente arricchente in un ambiente coinvolgente di studenti e professori che amano quello che fanno e lo fanno seriamente.
Consiglieresti questo corso?:

Claudio Francioso

5.0
03/07/2019
Sul corso: La scuola APM porta una qualità di insegnamento altissima, sia dal punto di vista tecnico, che professionale e umano. Assolutamente consigliata a chiunque sia interessato a lavorare nel campo musicale o video.
Consiglieresti questo corso?:

Camillo Pollono

5.0
02/07/2019
Sul corso: Questo corso mi ha stupito in positivo per come abbia influito ampiamente sia sulle mie conoscenze tecniche che sui rapporti personali e professionali. Sono molto soddisfatto di avere avuto la possibilità di entrare nella selezione della scuola e di aver potuto vivere un'esperienza così intensa già a 20 anni.
Consiglieresti questo corso?:

Michele Bettoni

5.0
30/06/2019
Sul corso: Una scuola eccellente. Docenti preparati e appassionati. Direzione e amministrazione competente umana e disponibile. Possibilità di alloggiare presso la sede, edificio di mirabile pregio storico e artistico. Consiglierei a chiunque è appassionato delle materie trattate di partecipare ad un corso APM Saluzzo. Probabilmente la migliore scuola del settore in Italia. Frequentarla è stata una esperienza bellissima e formativa. Il paese dovrebbe investire in centri di formazione efficienti e affidabili come questo. Avremmo professionisti più preparati e risorse ben spese.
Consiglieresti questo corso?:

Federico Vanni

5.0
29/06/2019
Sul corso: La scuola APM è dove ho passato uno dei periodi più belli della mia vita. Un luogo dove si è costantemente a contatto con la musica, dove insegnano ad apprezzare e a capire tutte le piccole cose che la circondano. Dove si vive tutti i giorni insieme a persone che hanno in comune in unica passione.
Consiglieresti questo corso?:
Leggi tutto
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Successi del Centro

2018

Tutti i corsi devono essere aggiornati

La media delle valutazioni dev'essere superiore a 3,7

Più di 50 opinioni degli ultimi 12 mesi

10 anni del centro in Emagister.

Materie

  • Tecniche di formazione
  • Regia
  • Doppiaggio
    1

    1 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • MIDI
    5

    5 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Produzione
    6

    6 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Tecnico
    7

    7 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Audio
    7

    7 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Composizione
    9

    9 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Produzione musicale
    9

    9 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Arrangiatore
    8

    8 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Compositore musicale
    8

    8 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Programmatore
    5

    5 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Musicista
    3

    3 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Arrangiamento
    10

    10 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Acustica
    7

    7 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Elettroacustica
    7

    7 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Arrangiamento musicale
    10

    10 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Tecniche di registrazione
    9

    9 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Campionamento
    9

    9 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Tecniche Multimediali
    5

    5 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Informatica musicale
    7

    7 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • Tecniche Audio Video
    8

    8 alunni hanno indicato di aver acquisito questa competenza

  • MIDI
  • Musicista

Professori

Andrea Pavoni Belli

Andrea Pavoni Belli

Ingegnere

Ingegnere e ricercatore presso l’Istituto elettrotecnico nazionale Galileo Ferraris di Torino nel settore dell’acustica, dove si occupa di misure delle proprietà acustiche di materiali. Effettua perizie nell’ambito dell’inquinamento da rumore, del riconoscimento del parlato e dell’accertamento della genuinità delle registrazioni. Svolge periodicamente corsi di acustica applicata presso il Politecnico di Torino.

Francesco Caudullo

Francesco Caudullo

Produttore

In arte Madaski, è fondatore insieme a Vitale “Bunna” Bonino del progetto musicale di formazione reggae Africa Unite, è produttore, sperimentatore, artigiano del suono e remixer. Ha firmato i suoi primi remixer per Persiana Jones e Mau Mau. Produce gli album degli Africa Unite e buona parte dei gruppi reggae (e non solo) italiani.

Giovanni Boscariol

Giovanni Boscariol

Tastierista, arrangiatore

Tastierista, arrangiatore, produttore e sound designer. Dalle performance live in tour alla produzione di dischi, così come nelle principali trasmissioni televisive musicali, lo si ascolta al fianco di Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia, Renato Zero, Cesare Cremonini, Gianluca Grignani, Claudio Baglioni, Patty Pravo, Fabio Concato, Gianni Morandi, Fiorello, Elisa, Ron, Pittura Freska, Loredana Bertè, Nek, Paola Turci, Miguel Bosè e tanti altri artisti e realtà produttive. E’ tastierista nell’orchestra del Festival di Sanremo dal 2006.

Loggia Mauro

Loggia Mauro

Responsabile corso

Mauro Loggia opera da più di 20 anni come sound engineer per numerose realtà di produzione e postproduzione A/V in Italia. Nel settore della formazione opera come direttore didattico e docente in una tra le più prestigiose realtà di formazione professionale in Italia. La sua esperienza lo ha portato a gestire e supervisionare realizzazioni audio, complesse, articolate e di prestigio, tra cui spicca la produzione completa, recording e mix della sigla internazionale dei XX Giochi Olimpici invernali di TORINO 2006 realizzata per Torino Olympic Broadcasting Organization.

Marco Canavese

Marco Canavese

Sound Engineer / Mastering Engineer

Tecnico del suono e studio manager titolare dello Studio Nadir. La sua principale attività riguarda la produzione discografica, post produzione e mastering digitale. Effettua inoltre lavori di progettazione acustica per studi di registrazione, occupandosi anche di tutte le fasi di implementazione. Curatore di manuali tecnici e operativi di apparecchi professionali e strumenti musicali con la Roland Italy S.p.A. Svolge attività di consulenza per professionisti del settore su Mac OS, HD recording e tecniche di ripresa microfonica.

Programma

Acustica ed Elettroacustica

La materia permette di definire e comprendere le caratteristiche soggettive del suono e di individuarne le relazioni con gli aspetti e le definizioni legate alla musica.

L’assorbimento acustico, la riverberazione e gli altri aspetti che riguardano il suono negli ambienti chiusi forniscono elementi di conoscenza essenziali per applicazioni pratiche nell’ambito di altre materie.

La parte di elettroacustica si occupa del funzionamento degli strumenti elettrici o elettronici destinati all’utilizzo in campo audio musicale.

Si parte dalla definizione di catena elettroacustica e livelli di tensione, quindi attraverso il concetto di trasduzione sono spiegate le caratteristiche costruttive e il funzionamento dei trasduttori in campo audio: microfoni, altoparlanti e diffusori, testine magnetiche di registrazione e riproduzione. La tecnologia audio analogica viene trattata con riferimenti agli apparecchi (amplificatori, preamplificatori, equalizzatori e filtri, registratori) ed al loro campo di applicazione.

La trattazione della tecnologia audio digitale comprende gli aspetti teorici che riguardano il campionamento e la discretizzazione del segnale, oltre alla descrivere gli aspetti tecnici e le differenze tra sistemi di hard-disk-recording e sistemi basati su nastro.

Composizione ed Arrangiamento

La materia permette di definire e comprendere le caratteristiche fondamentali dell’arrangiamento e dell’orchestrazione e di individuarne le relazioni con gli aspetti e le definizioni legate alla composizione musicale.

Gli elementi fondamentali del percorso partono dalla conoscenza delle diverse caratteristiche delle sezioni di un brano musicale proseguendo poi nella scelta delle tipologie di armonizzazione ed orchestrazione più adeguate al brano stesso, realizzando esempi e casi di studio su diversi generi musicali e tipologie di arrangiamento possibili. Questa modalità didattica stimola l'allievo alla comprensione dell’arrangiamento come elemento complementare ed a servizio del brano in funzione delle sue caratteristiche formali e della letteratura preesistente sul genere specifico.

Informatica Musicale

La prima parte del programma prevede l’approfondimento teorico dei principi hardware e software del MIDI, dalla storia del protocollo alla definizione dei suoi parametri, dalla componentistica delle porte MIDI all’analisi dei messaggi e delle sincronizzazioni.
La seconda parte, con un approccio

pratico, insegna l’utilizzo del sequencer MIDI attraverso la conoscenza dei principali software professionali utilizzati e consente di acquisire dimestichezza con le funzioni di registrazione e di editing di parti musicali MIDI mediante esempi ed esercitazioni su postazioni individuali.
L’integrazione di audio e MIDI su sequencer prevede anche la conoscenza delle funzioni di editing legate all’audio digitale su HD e dei vari metodi di lavoro, utilizzando le installazioni individuali di Pro Tools e Logic Express su computer Macintosh.

Sintesi e Campionamento

L’analisi dei parametri determinanti le caratteristiche dei suoni introduce il concetto di sintesi sonora. Sono oggetto di studio approfondito delle tecniche di sintesi (sottrattiva, additiva, in modulazione di frequenza e d'ampiezza, a modelli fisici, ecc.), attraverso lezioni teoriche in aula e mediante esempi pratici ed esercitazioni in laboratorio.
I sintetizzatori analogici sono esaminati studiando i loro componenti modulari (VCO, VCF,VCA, LFO, NG, ecc.), i sintetizzatori digitali sono affrontati partendo dall’interfaccia e dal sistema operativo, studiando gli algoritmi, i parametri e le funzioni di controllo. Si utilizzano anche riferimenti tratti dall’analisi timbrica di produzioni discografiche significative mediante ascolto guidato in aula.
Lo studio delle tecniche di campionamento applica tutte le nozioni teoriche sulla digitalizzazione dei suoni (teorema di Nyquist, conversione A/D e D/A) all’utilizzo pratico dei campionatori ed insegna a conoscere l’operatività, l’interfaccia e le funzioni principali delle apparecchiature più diffuse. Con la pratica individuale, guidata ed assistita dal docente, si realizzano l’acquisizione e l’elaborazione di suoni naturali, strumentali e musicali.

Tecniche Audio Video e Multimediali

La parte di materia relativa alle tecniche audio video studia l’interazione che si realizza ogni volta che il suono incontra l’immagine: parole e voci, rumori e suoni e lo spazio in cui si riprende, il punto di ascolto.

Vengono altresì analizzati i rapporti temporali fra suoni ed immagini: sincronismo, asincronismo e parallelismo.

Altro momento chiave della materia è l’incontro con le tecniche di riprese audio in esterni ed interni con lo studio delle relative tecniche microfoniche video e cinematografiche.

Le competenze acquisite nella materia trovano il loro naturale sbocco con l’esperienza di doppiaggio realizzata in studio e con la conseguente analisi delle mansioni e delle figure professionali coinvolte in uno studio di postproduzione audio/video: l’adattamento dei dialoghi, il montaggio della presa diretta, la sincronizzazione, il direttore di doppiaggio, i doppiatori e naturalmente il fonico di doppiaggio.

La parte di materia relativa alle tecniche multimediali analizza tutte le le modalità di interazione esistenti tra una produzione audio e tutti i media con cui si fonde quali il cinema tramite l’analisi del rapporto tra musica ed immagini, il multimedia con la realizzazione di suoni ed effetti a commento della video grafica, la sonorizzazione di audiovisivi commerciali e di film di prodotto, il DVD authoring e le nuove sperimentazioni delle installazioni multimediali ed interattive realizzate con l’ausilio di sensori di pressione e di movimento come attuatori di eventi audio e video.

Tecniche di Registrazione e di Missaggio

La materia applica operativamente ogni concetto teorico studiato, mediante continue verifiche pratiche ed esercitazioni sempre assistite dal docente.

L’anatomia dei mixer analogici descritta in elettroacustica viene messa in relazione alle funzioni d’uso e alle necessità di gestione, da parte del fonico, delle variabili legate al missaggio, comprendendo in maniera logica ed applicabile il percorso del segnale e il funzionamento dei vari controlli.

Queste competenze vengono adattate con le opportune differenze anche ai mixer digitali, sperimentando all’atto pratico la realtà del diverso approcio necessario a queste macchine, focalizzando vantaggi e svantaggi delle due tecnologie e la ottimale applicabilità alle esigenze di produzione sia in studio sia live.

I mixer virtuali, infine, come quello di Pro Tools, sono studiati e utilizzati con esempi ed esercitazioni pratiche individuali e a gruppi.

Si analizzano tutti i principali tipi di processori di segnale, dal controllo timbrico (equalizzatori grafici, parametrici, ecc.), al controllo dell’estensione dinamica (compressori, limiter, expander, ecc.), all’effettistica (delay, riverberazione, ecc.), sia come outboard analogici e digitali, sia come processori virtuali (plug-in).

Una consistente parte di esercitazioni pratiche mette l’allievo di fronte a tre situazioni operative da cui ricavare un mix definitivo: in regia analogica con banco, patch-bay, outboard, oppure in aula informatica su postazioni individuali con Pro Tools Free, oppure in regia digitale con Pro Tools TDM e plug-in.

Tecniche di Produzione

La materia in oggetto ha come primario obiettivo l'accrescimento di esperienza nell’ambito della realizzazione di arrangiamenti e di produzioni musicali da parte degli allievi.

Il tutto viene realizzato con l'ausilio degli studi di preproduzione e della regia digitale attrezzata della Scuola e stimolando gli allievi con casi tipici di produzione musicale di elevato livello qualitativo tramite la realizzazione di un brano musicale completo per ogni allievo, attuata con il coinvolgimento di produttori e musicisti esterni in qualità di turnisti.

All’interno della materia trovano spazio le testimonianze portate da arrangiatori e produttori discografici di fama nazionale che coinvolgendo gli allievi nella realizzazione di composizioni originali ed arrangiamenti, inseriscono i candidati in contesti produttivi di alto livello qualitativo.

Tale approccio simulativo è volto principalmente all'accrescimento dell'abilità e del background di arrangiamento e produzione musicale dell’allievo che forma costantemente le sue capacità di arrangiatore e compositore musicale e ne migliora i risultati qualitativi.

Chiama il centro

Hai bisogno di un coach per la formazione?

Ti aiuterà a confrontare vari corsi e trovare l'offerta formativa più conveniente.

Tecnico di Produzione Musicale

Prezzo da consultare