Istruttore Cinofilo

Centro Studi del Cane Italia
A Pellegrino Parmense

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Pellegrino parmense
  • Durata:
    14 Giorni
Descrizione

Obiettivo del corso: Al superamento dell'esame l'allievo acquisisce le competenze per condurre corsi di educazione di base e aiutare i proprietari di cani a sviluppare forme di controllo garbate sui propri cani.
Rivolto a: Il corso si rivolge a tutti coloro che vogliano fare della propria passione un mestiere diventando Istruttori Cinofili. Coloro che frequentano il corso potranno esercitare la professione di Istruttore Cinofilo, operatore di Pet Therapy, titolare di Centro Cinofilo, e molto altro.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pellegrino Parmense
Loc. Pietraspaccata, Parma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Opinioni

Le opinioni degli alunni

"“ Istruttore Cinofilo: fare di una passione una professione”"

  • Gli allievi del corso di Istruttore Cinofilo si sono espressi in maniera molto positiva su questa formazione, permette di accostarsi al mondo della cinofilia con il giusto approccio e appassionarsi a questo mondo fino a farne una professione.
  • Si tratta di un percorso formativo completo e ben strutturato che abbina perfettamente una esaustiva parte teorica ad interessanti esercitazioni pratiche.
  • Il docente possiede un importante bagaglio teorico e tecnico ed è in grado di indirizzare i corsisti a costruire una corretta relazione uomo cane attraverso metodologie qualificate.
  • Gli allevi concordano nell’affermare che anche l’ambiente è interessante e dinamico, un luogo dove è facile trovare gli stimoli giusti.
  • Le lezioni di Istruttore Cinofilo sono tenute in una struttura ricettiva considerata all’altezza del corso e anche lo staff si è sempre dimostrato disponibile nell’assistere gli allievi.
L'aspetto migliore del corso
  • Docente molto preparato
  • Teoria ed esercitazioni pratiche preparatorie ed esaustive
  • Staff e struttura all’altezza del costo
Cosa si può migliorare
  • Nulla da sottolineare
D

22/10/2011
Il meglio Ottimo corso, serio, interessante e dinamico, offre molti spunti di riflessione sul rapporto uomo-cane, senza tralasciare qualche piccola lezione di vita utile anche per i rapporti interpersonali. Fin dal primo giorno rende possibile cambiare il modo di interagire col cane, rendendolo molto più appagante per entrambi. Studiando e applicandosi con serietà, dedizione ma anche divertimento, offre la possibilità di iniziare il percorso per diventare professionisti seri e qualificati nel settore cinofilo.

Da migliorare Niente

Consiglieresti questo corso? Sí.
V

22/10/2011
Il meglio Un corso esaustivo, ben strutturato, una qualità della docenza impeccabile, perfetta commistione di nozioni teoriche ed esercitazioni pratiche rendono il programma di studi del Centro altamente professionalizzante. Un ambiente stimolante, in cui prevale una forte motivazione verso il trasferimento dei concetti cruciali destinati a far parte del bagaglio teorico e tecnico dell'Istruttore Cinofilo.

Da migliorare Nulla di particolare

Consiglieresti questo corso? Sí.
A

16/08/2011
Il meglio Sono soddisfatto del corso e ho apprezzato sia la parte teoria che pratica, soprattutto la teoria perché fornisce molte nozioni utili.

Da migliorare Niente di particolare

Consiglieresti questo corso? Sí.
C

16/08/2011
Il meglio È stata un’esperienza positiva, corso ben strutturato sia dal punto di vista della teoria che della pratica, molto interessante, tra i corsi che ho fatto è stato il migliore, il più tecnico.

Da migliorare Niente in particolare

Consiglieresti questo corso? Sí.
L

08/11/2010
Il meglio Questo corso dà modo di comprendere che la cinofilia rappresenta un settore molto vasto, ricco di spunti ed innovazioni e, in un certo senso, più complesso di quanto si possa comunemente ritenere. Il preparatissimo e disponibilissimo staff dà l'opportunità di fare di una passione un vero e proprio mestiere e di accrescere giorno dopo giorno la voglia e la volontà di saperne sempre di più e di apprendere con costanza, pazienza e una sofisticata benché modesta creatività, che pur rispetti in ogni caso i dettami del metodo di addestramento acquisito. Per quanto riguarda la mia esperienza, mi dichiaro entusiasta e fiera di aver intrapreso questo cammino e spero di guadagnarne personali soddisfazioni. Nel corso di 2 settimane ho visto cani e proprietari diventare sempre più felici, attivi, consapevoli e gratificati perché hanno imparato a comunicare e cooperare l'uno per il piacere di compiacere ed aiutare l'altro. E questo secondo il mio punto di vista è un grande successo, anche e soprattutto per la vita quotidiana, alla portata di tutti coloro i quali credono nelle proprie potenzialità e in quelle del proprio amico a 4 zampe. Consiglio vivamente di provare per... credere!

Da migliorare Niente di particolare

Consiglieresti questo corso? Sí.
Leggi tutto

Programma

Piano di Studi Centro Studi del Cane Italia

ELEMENTI DI SVILUPPO PSICOLOGICO EMOTIVO DEL CANE
Periodi sensibili: prenatale , neonatale , transizione, socializzazione/impregnazione
I 4 elementi del periodo di socializzazione:

- Autocontrolli :inibizione del morso e gerarchizzazione della ciotola

- Comunicazione : meccanica, chimica, vocalizzi

- Gerarchizzazione : la figura dell'adulto regolatore

- Distacco : adattamento e sviluppo attaccamento secondario

Corretta omeostasi sensoriale

I SENSI DEL CANE
L'olfatto, L'udito, Il tatto, Il gusto, La vista

I 3 CAPITOLI FONDAMENTALI

Conseguimento della leadership
La figura del capobranco
Le caratteristiche di un buon padrone
La questione gerarchica
Esercizi per il conseguimento della leadership
Accentuazione delle gratificazioni

Studio sulla sensibilità di ascolto del cane

TEORIE DI APPRENDIMENTO

Acquisizione dei concetti resi disponibili dalla scienza comportamentali

Sequenza classica
Riflessi condizionati e incondizionati
Le leggi dell'apprendimento
Pavlov (condizionamento classico)
Presupposti del modello Pavloviano
Leggi della struttura di apprendimento

Dal sistema nervoso periferico a quello centrale

Paradigma del condizionamento classico
Thorndike ( apprendimento strumentale)
Presupposti del modello di Thorndike
Skinner (condizionamento operante)
Frequenza del comportamento
Presupposti del modello Skinneriano
Le leggi della struttura di apprendimento

Dal sistema nervoso centrale al sistema periferico

paradigma del condizionamento operante (detto anche strumentale)
L'estinzione del comportamento

TEORIE ASSOCIATIVE
Bandura (apprendimento sociale)
Presupposti del modello di Bandura
Le leggi dell'apprendimento sociale o osservativo

TEORIE COGNITIVE
Tolman : apprendimento latente

I ratti di Tolman

I processi di apprendimento come mappe cognitive

I TRE STRUMENTI FONDAMENTALI PER INSEGNARE

studio sullo stimolo segnale:

- stimoli primari e secondari

- stimoli appresi per associazioni

- stimoli discriminatori

- tempi di reazione ad uno stimolo segnale

studio sul rinforzo

- il rinforzo fisso nell'apprendimento

- il programma di rinforzo variabile

- studio sul picco di estinzione comportamentale

- il rinforzo a sorpresa

la costruzione dei comportamenti per modellaggio

- le 10 regole dello shaping attivo

- il modellaggio come strategia didattica

LA COMUNICAZIONE MECCANICA

analisi delle espressioni e dei comportamenti dei cani

Posture: neutra, di allerta, aggressività, timore, reverenza, paura, invito al gioco
Rituali e segnali di pacificazione

Emozioni e stati umorali

LA COMUNICAZIONE CHIMICA

I feromoni

Gli effluvi di affronto e sottomissione

LA COMUNICAZIONE TRAMITE VOCALIZZI

suoni ed emissioni vocali

IL CARATTERE DEI CANI
I 3 fattori fondamentali: genetica, ambientale (allevamento e stimolazioni precoci), relazionale (inibizione dell'adulto regolatore e attaccamento secondario)
Analisi delle caratteristiche caratteriali
I test dei fantasmi come strumento di analisi caratteriale

L'INTELLIGENZA DEL CANE
Capacità di apprendimento

Tasso di addestrabilità
La memoria: breve, medio e lungo termine

Tecniche di consistenza della memorizzazione

La memoria di razza

Parametri di addestrabilità: dipendenza affettiva, socializzazione, curiosità


LA SITUAZIONE PSICOLOGICA-EMOTIVA OTTIMALE PER L'APPRENDIMENTO
Fattori che limitano o favoriscono l'addestramento
Modalità di apprendimento
La motivazione: tecniche per gli inneschi motivazionali
Lo stimolo: studio sullo stimolo segnale

La cooperazione
La punizione : stimolo avversivo in applicazione diretta, omissione del rinforzo
La correzione: tecniche migliorative dell'espressione comportamentale (modellaggio)

LO STRESS

le cause dell'insorgenza dello stress

come identificare le situazioni stressanti per il cane

Eustress e Distress

le fasi reattive produttive dello stress

la perlustrazione del terreno come strumento per dissipare stress

attivazione mentale come strumento antistress

reazioni fisiologiche allo stress

programma di recupero dalle situazioni stressanti

sviluppo della tenacia antistress


IL CLICKER TRAINING
Caratteristiche del clicker: le potenzialità del marker uditivo come strumento didattico
La classificazione dei comportamenti : azione, risposte, emozioni

Le 3 osservazioni di base: selezione di un'azione gratificata, modellaggio, incremento comportamentale
I 2 concetti chiave: la divisione del comportamento in segmenti azioni, il clicker come "ponte" di gratificazione
La sequenza didattica: il backwork
Dove tenere i premi: gestione del punto di gratificazione
Le 5 tappe fondamentali:

- consapevolezza del corpo

- consapevolezza della posizione (geografica e relativa)

- interazione

- risoluzione dei problemi (cosa ho fatto vs cosa devo fare)

- accresci la mente (shaping libero)
Shaping/Modellaggio
Chaining/Concatenazione: chaining classico e chaining del clicker con autoinnesco
Tagging/Etichettare

Strumenti didattici : il patch target e il target stick

Il target reward nel lavoro a distanza

STUDIO SULL' AGGRESSIVITA'

L'etogramma dell'aggressività: comportamenti naturali e strumentalizzazione aggressiva
Sequenze comportamentali: fase appetitiva, fase consumatoria, fase risolutiva o di acquietamento

La strumentalizzazione dell'aggressività
Cinque Tipi di aggressività:
- Predatoria

- Gerarchica o da dominanza

- Da irritazione

- Territoriale o materna

- Da paura

Analisi dell'aggressività ridiretta

Indice di aggressività giornaliera

Indice di aggressività sociale

Click To Calm: Il clicker come strumento di controllo della tranquillità ed equilibrio


LA RICERCA
One track mind
Ricerca a mega olfatto e a tele olfatto

lo scovo

la ricerca trasversale sistematica

la ricerca in track su pista

tecniche didattiche

strategie innovative del marcaggio e segnalazione

la preparazione tecnica dei figuranti

l'uso corretto e specifico dei rinforzi nell'attività di ricerca

il drive nel cane da ricerca

la ricerca su sentiero

la ricerca in zona sinistrata

guida del cane a distanza su zona preclusa all'uomo

UNITA' CINOFILE DA SOCCORSO
Specificità:

- cane da ricerca in superficie persone scomparse

- cane da catastrofe, ricerca su macerie

- cane da valanga

- cane da salvataggio nautico

La cassa e il tubo di Enzler: strategie e strumenti didattiche del marcaggio

ATTIVITA' CINOTECNICHE

- obedience: strategie didattiche per la preparazione dei cani dove la precisione e il dettaglio

sono la base del successo, modellaggio della velocità

- agility: destrezza e velocità: le qualità per vincere e le strategie per il netto

- pet therapy e dog therapy: la preparazione del cane nell'ambito del sociale come ausiliario

- soccorso: attività a favore della collettività, calamità e microcalamità

- heel work to music: dog dancing, freestyle

- retrievers: marking, steadiness, marking, blind, memory, drive

- lavoro di utilità e difesa: il figurante e la sua sensibilità per la stimolazione all'aggressione predatoria e/o all'autodifesa

LA CINOGNOSTICA
Studio delle "Regioni del corpo del cane"

Concetto di razza e standard
Tipi morfologici
I denti, La testa, Le orecchie, Il tronco
Le andature e difetti
Gli appiombi
La linea dorsale

La cinematica ed il movimento
La displasia dell'anca


L'ALIMENTAZIONE DEL CANE
Aspetto nutrizionistico: le esigenze dei cani

Le razioni alimentari del cane sportivo

La dieta equilibrata

Le curve di crescita
La torsione gastrica
Come alimentare il cane
Il corpo del cane: come valutarne le condizioni

NOZIONI DI PRIMO PRONTO SOCCORSO
Punti cardine degli interveti in caso di emergenza
Come riconoscere uno stato di shock, emorragia grave o interna

Come gestire l'emergenza in attesa dell'intervento Veterinario
Rianimazione cardio/respiratoria
Punture di insetto, morso di vipera, avvelenamento, avvelenamento da veleno per topi,
avvelenamento da stricnina, da glicole etilenico, da cioccolato,da cipolle, da farmaci tossici
Colpi di calore, ipotermia e congelamento

CINOFILIA UFFICIALE
Attività dell'ENCI
Prove di Lavoro e prove di bellezza - le classi
Le figure del ring - Qualifiche

Disciplinare ENCI degli Addestratori Cinofili e dei Valutatori Cinofili

I COMPORTAMENTI PROBLEMATICI DEI CANI - come riconoscerli ed affrontarli
- I Comportamenti Esacerbati e quelli Attenuati
- La Sfera dell'Emotività
- Le componenti di Sensibilità
- Errata Omeostasi Sensoriale
- I Comportamenti Naturali
- Le Strumentalizzazioni
- Mancanza di sviluppo di processi educativi
- Mancanza di regolazione comportamentale
- Perdita di plasticità adattiva all'ambiente
- Problematiche nelle relazioni sociali
- I Disturbi dell'Umore
- Umore, Stato d'Animo, Emozione
- Genesi Umorale
- Gli Stati Umorali
- Fattori che condizionano le Fluttuazioni dell'Umore
- Aspetti Sinestesici
- I Comportamenti e L'Equilibrio
- Problematiche comportamentali semplici
- Problematiche comportamentali del cane giovane
- Problematiche comportamentali del cane adulto
- L'involuzione nel cane anziano
- Irascibilità
- Asocialità
- Emozioni: l'ansia da separazione, l'ansia, lo stress
- Il distruttismo
- History cases
- Segnalamento
- Dalle cause agli effetti dei comportamenti problematici
- Come e da dove nascono i comportamenti problematici
- Terapia Comportamentale e Cognitiva
- Trattamenti terapeutici: la terapia comportamentale
- Processi rieducativi: condizionamento, ricondizionamento, controcondizionamento, estinzione
- I Comportamenti Inibiti
- I Comportamenti Aggressivi
- Effetti dell'Anticipazione Emotiva
- Comportamenti Centrifughi
- Comportamenti Centripeti
- Comportamenti Misti
- Situazioni Conflittuali
- La Strumentalizzazione dell'Aggressività
- Le Basi Etologiche del Predatore notturno
- La Sequenza Comportamentale
- Identificazione del Tipo di Aggressività
- La Triade Aggressiva
- Valore Semeiologico dei Comportamenti Aggressivi
- Adattamento e Super Adattamento Aggressivo
- Principi di intervento sull'Aggressività
- Valutazione dell'aggressività
- Gli Indici di Aggressività Giornaliera e Sociale
- Valutazione del Morso
- Scala di Valutazione dei Disturbi Emozionali e Cognitivi
- Comportamento Esplorativo
- Iperattività
- Paura
- Stereotipie
- Gesti sostitutivi
- Rituali
- La Resistenza all'Apprendimento (applicazioni tecniche)
- Errori di Comunicazione dovuti a precedenti Addestramenti
- Condizionamenti Avversativi molto forti
- Difficoltà nel trovare la Motivazione
- L'istruttore e gli interventi di modificazione del comportamento
- Gerarchia instabile e regressione gerarchica guidata
- Tecniche di intervento comportamentale per il cambiamento della visione del mondo del cane.

Il corso per Allievi Istruttori di base ha la durata di due settimane da tenersi a circa un paio di mesi di distanza l'una dall'altra, più uno stage formativo in formula week end, strutturati come segue:


- La prima settimana, è improntata alla preparazione delle basi culturali cinotecniche necessarie e primi fondamentali esercizi di pratica ed impostazione con il cane;


- La seconda settimana è improntata soprattutto all'applicazione pratica di quanto appreso nella prima settimana; la seconda settimana è già segnalata in calendario e solitamente la data viene riconfermata dai corsisti durante la prima settimana del corso;

- Lo stage formativo è relativo alla seguente tematica: "I comportamenti problematici dei cani", come riconoscerli e affrontarli" . Questa fase formativa è ritenuta fondamentale in quanto fornisce all'istruttore cinofilo moderno gli strumenti tecnici e culturali per distinguere e riconoscere il cane normodotato da quello disturbato ed agire di conseguenza con un azione di addestramento o piuttosto di recupero con conseguente consultazione di uno specialista.

Dopo circa tre mesi dalla fine del corso gli allievi potranno sostenere l'esame finale. Esso avrà la durata di una giornata, si svolgerà presso la
sede del corso o presso altra sede da stabilirsi. Al mattino è prevista la prova teorica, al pomeriggio la prova pratica con un cane preparato dell'allievo.

Al superamento dell'esame si acquisisce la qualifica di Allievo Istruttore e ciò automaticamente conduce all'iscrizione all'albo degli Allievi Istruttori CSdCI. Al conseguimento dei 160 crediti formativi si acquisisce la qualifica di Istruttore e ciò automaticamente conduce all'Iscrizione all'albo degli Istruttori CSdCI.

La quota tecnica d'iscrizione al corso è di Euro 780 per ciascuna settimana e di Euro 220 per lo stage formativo.


La quota di mantenimento nella struttura, vitto, alloggio e organizzazione (se richiesto) è di Euro 390 a settimana relativamente a ciascuna delle 2 settimane;

La quota di mantenimento relativa allo stage è di euro 150 .

Il costo dell'esame è di 50 Euro

Le strutture presso le quali organizziamo i corsi sono organizzate per ospitare i corsisti in formula residenziale, con pensione completa; gli allievi possono portare il cane in camera.


::: Allievo Istruttore è colui che ha sviluppato il seguente percorso formativo:

a.. 1ma settimana del corso
b.. 2nda settimana del corso
c.. clinic sui comportamenti problematici
d.. esame teorico e pratico


Ad esame superato verrà consegnato un libretto strettamente personale per la registrazione dei crediti maturati.Al superamento dell'esame l'allievo acquisisce le competenze per condurre corsi di educazione di base e aiutare i proprietari di cani a sviluppare forme di controllo garbate sui propri cani. Per quanto riguarda l'iscrizione, è necessario cliccare sulla data del corso che troverà nel calendario del suddetto sito, e compilare il modulo che si aprirà. Diversamente può contattare la segreteria che potrà fornirvi ulteriori dettagli o rispondere a vostri dubbi o domande.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto