Patologia vegetale

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Online
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Cosa impari in questo corso?

Meccanismi
Patologia

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

Patologia vegetale

DOCENTE

Anna Lucia Peluso

CODICE DISCIPLINA: AGR12001

SSD: AGR/12

CREDITI: 12

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL’INSEGNAMENTO

Il corso intende fornire agli studenti conoscenze aggiornate sulla biologia, ecologia, diagnosi, epidemiologia e controllo delle malattie delle piante superiori in generale e delle principali colture dell’ambiente mediterraneo (vite, ulivo, drupacee, pomacee, cereali, ortive). Particolare rilievo verrà dato anche alle moderne strategie di lotta contro le malattie delle piante.

Il corso fornisce inoltre le basi indispensabili per una corretta impostazione dei programmi di difesa delle piante dagli organismi nocivi nel pieno rispetto delle esigenze dell´operatore, del consumatore e dell´ambiente.

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Introduzione alla patologia vegetale
  • Agenti causali delle malattie delle piante: fattori biotici e abiotici, patogenicità e parassitismo, specializzazione parassita
  • Aspetti generali della fitoiatria, difesa fitosanitaria e produzione agraria, cenni storici, concetto di malattia, dinamica delle popolazioni del parassita, la teoria generale della risposta allo stress
  • Alterazioni anatomiche e funzionali nelle piante malate: alterazioni strutturali e ultrastrutturali, fotosintesi e ricambio idrico
  • Alterazioni anatomiche e funzionali nelle piante malate: respirazione, permeabilità cellulare, crescita e differenziazione
  • Diagnosi: postulati di Koch, anamnesi, diagnosi tradizionale
  • Diagnosi: diagnosi con marcatori biochimici e molecolari
  • Fasi di sviluppo delle malattie infettive (patogenesi): contaminazione e inoculazione, infezione, penetrazione e colonizzazione, meccanismi di attacco
  • Fasi di sviluppo delle malattie infettive (patogenesi): incubazione, insorgenza dei sintomi ed evasione, disseminazione e sopravvivenza del patogeno, forme di specializzazione e resistenza
  • Classificazione delle malattie
  • Meccanismi di difesa delle piante
  • Aspetti economici delle malattie delle piante; i principi della difesa delle piante; metodi e mezzi di difesa
  • Epidemiologia
  • Strategie di lotta contro le malattie delle piante: prevenzione e profilassi
  • Esclusione ed eradicazione: legislazione e cooperazione internazionale: princìpi di “quarantena”; aspetti internazionali e “certificazione” fitosanitarie; decreti di lotta obbligatoria contro: marciume anulare della patata (corynebacterium sepedonicum) cancro colorato del platano (ceratocystis fimbriata f. sp. platani)
  • Esclusione ed eradicazione: legislazione e cooperazione internazionale: decreti di lotta obbligatoria contro: erwinia amylovora; la sharka delle drupacee; il malsecco degli agrumi e la flavescenza dorata della vite; alcuni esempi di eradicazione
  • Strategie di lotta contro le malattie delle piante: terapia
  • Mezzi genetici: aspetti generali; meccanismi e tipi di resistenza; miglioramento genetico per la resistenza
  • Mezzi fisici: aspetti generali; disinfezione fisica del terreno; trattamenti fisici delle piante o loro parti vive
  • Mezzi chimici: aspetti generali e tipi di anticrittogamici; presupposti dell’efficacia di un anticrittogamico; valutazione dell’azione antifungina e meccanismi di azione; disponibilità; formulazioni; progettazione, sviluppo e registrazione di un anticrittogamico; miscibilità e sinergismo; la resistenza acquisita agli anticrittogamici; effetti indesiderabili dell’impiego dei fitofarmaci (fitotossicità e malattie iatrogeniche, rischi per l’operatore e per il consumatore, impatto ambientale dei fitofarmaci); difesa chimica un tentativo di bilancio
  • Strategie di lotta contro le malattie delle piante: criteri di lotta
  • Mezzi agronomici: prevenzione dell’introduzione dell’inoculo, norme igieniche e risanamento; scelta della coltura, del sito e dell’epoca di semina; ruolo delle lavorazioni e della pacciamatura; ruolo degli avvicendamenti colturali, delle consociazioni e dell’irrigazione; innesto e coltura di apici meristematici; potatura; lotta alle piante infestanti ed altri interventi fitoiatrici; fertilizzazione e ammendamenti; raccolta e conservazione; l’ambiente di serra;
  • Mezzi biologici: introduzione; induzione di resistenza nell’ospite; profilassi; terapia con agenti biologici
  • Difesa integrata e gestione della protezione a livello territoriale
  • Microrganismi patogeni per le principali colture mediterranee, malattie crittogamiche, batteriche, virali e dovute a fitoplasmi
  • Aspetti economici ed energetici della difesa: valutazioni “costo/beneficio” e soglie economiche; aspetti energetici

LIBRI DI TESTO

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

  • Matta A., Fondamenti di patologia vegetale, Patron Editore, Bologna, 1996

Testi di approfondimento:

  • Giunchedi L., Malattie da virus viroidi e fitoplasmi degli alberi da frutto, Edagricole, Bologna, 2003
  • Conti M., Gallitelli D., Lisa V., Lovisolo O., Martelli G.P., Ragazzino A., Rana G.L., Vovlas C.; I principali virus delle piante ortive, Edagricole, Bologna, 1996
  • Scortichini M., Malattie batteriche delle colture agrarie, Edagricole, Bologna, 1995

MODALITÀ DELL’ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale


RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento ()