Università degli Studi di Trento

Ingegneria civile

Università degli Studi di Trento
A Trento

Prezzo da consultare
Preferisci chiamare subito il centro?
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Master
Luogo Trento
Durata 2 Anni
Inizio Scegli data
  • Master
  • Trento
  • Durata:
    2 Anni
  • Inizio:
    Scegli data
Descrizione

L’ingegneria civile è una disciplina in forte evoluzione, dove conoscenze e metodologie tradizionali si integrano con tecniche innovative, con l’utilizzo di nuovi materiali e con l’irrinunciabile attenzione ai temi dell’impatto ambientale, della sostenibilità e del risparmio energetico. I professionisti coinvolti devono quindi avere competenze multidisciplinari e la capacità di collaborare all’interno di gruppi di lavoro.
L’ingegnere laureato magistrale in ingegneria civile presso l’Università degli Studi di Trento è una figura professionale in grado di rispondere a queste esigenze, capace di affrontare e risolvere problemi complessi e avanzati dell’ingegneria, nei settori:
della progettazione delle strutture in ambito civile e industriale
della riabilitazione strutturale e del recupero e conservazione degli edifici
della progettazione geotecnica e di opere infrastrutturali
della progettazione integrata dell’edificio, con particolare riguardo agli aspetti energetici, impiantistici e del benessere abitativo

Strutture (1)
Dove e quando

Luogo

Inizio

Trento
Visualizza mappa
via Belenzani, 12 I, 38100

Inizio

Scegli dataIscrizioni aperte

Da tener presente

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile è orientato alla preparazione di una figura professionale capace di affrontare problemi complessi e avanzati dell’ingegneria civile. Il corso di studio, anche attraverso una scelta effettuata dallo studente tra differenti orientamenti, mira ad un approfondimento delle conoscenze principalmente nei seguenti settori: - progettazione, analisi, realizzazione e controllo delle strutture in ambito civile e industriale, con riferimento a materiali tradizionali (calcestruzzo, acciaio, legno) o avanzati e con particolare attenzione alle azioni eccezionali (fuoco, sisma ecc.) (orientamento strutture); - riabilitazione delle strutture civili ed industriali, anche con riferimento agli edifici di interesse storico o monumentale (orientamento riabilitazione); - progettazione, manutenzione, controllo e ripristino di opere infrastrutturali, quali strade, ponti e opere idrauliche, di opere di fondazione superficiali e profonde (orientamento infrastrutture e geotecnica); - progettazione integrata dell’edificio, con particolare riguardo agli aspetti connessi al risparmio energetico, alla realizzazione e manutenzione degli impianti tecnici (termici, elettrici, meccanici) in ambito civile (orientamento progettazione integrata).

· A chi è diretto?

Il laureato magistrale in Ingegneria Civile potrà trovare occupazione presso studi professionali e società di progettazione avanzata di opere, impianti ed infrastrutture, presso imprese di costruzioni, Enti e Uffici Pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo del patrimonio edilizio, di sistemi urbani e territoriali, di sistemi di trasporto. Altri sbocchi professionali riguardano l'assunzione di compiti e responsabilità dirigenziali in aziende nel campo delle costruzioni, nei trasporti e nelle comunicazioni, nonché la libera professione individuale. I crediti formativi conseguiti nella laurea magistrale in Ingegneria Civile sono integralmente riconosciuti per l’accesso alla Scuola di Dottorato in Ingegneria dei Sistemi Strutturali Civili e Meccanici.

· Requisiti

Per iscriversi al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile è necessario essere in possesso di un titolo di studio di primo livello (o di un titolo estero considerato valido ai fini dell'ammissione a un corso di laurea magistrale italiano) e di determinati requisiti curriculari.

Domande e risposte

Comunicaci i tuoi dubbi,altri utenti potranno risponderti

Cosa impari in questo corso?

Strutture
Riabilitazione
Conservazione
Geotecnica
Lingua straniera
Sicurezza strutturale
Tecnica urbanistica
Costruzioni Idrauliche
Fondazioni
Costruzioni
Progettazione strutturale

Programma

I ANNO IN COMUNE

Insegnamenti obbligatori

  • Lingua straniera (livello B2 - CEF)
  • Geotecnica
  • Sicurezza strutturale
  • Teoria e dinamica delle strutture
  • Tecnica urbanistica
  • Costruzioni idrauliche
  • Fondazioni
  • Tecnica delle costruzioni in c.a. e acciaio

II ANNO IN COMUNE

Insegnamenti obbligatori

  • Ingegneria sismica e progettazione strutturale
  • Ingegneria sismica e progettazione strutturale
  • Insegnamenti dell'opzione formativa scelta
  • Insegnamento a scelta 1
  • Insegnamento a scelta 2
  • Prova finale

II ANNO - opzione formativa "STRUTTURE"

Insegnamenti obbligatori

  • Instabilità delle strutture
  • Costruzioni in acciaio
  • Costruzione di ponti

II ANNO - opzione formativa "RIABILITAZIONE"

Insegnamenti obbligatori

  • Costruzioni in legno
  • Recupero e conservazione degli edifici
  • Riabilitazione strutturale

II ANNO - opzione formativa "INFRASTRUTTURE E GEOTECNICA"

Insegnamenti obbligatori

  • Opere di sostegno
  • Costruzione di strade
  • Costruzioni in sotteraneo

II ANNO - opzione formativa "PROGETTAZIONE INTEGRATA DEGLI EDIFICI"

Insegnamenti obbligatori

  • Architettura e tecniche per l'edilizia sostenibile
  • Organizzazione del cantiere
  • Tecnica del controllo ambientale

Confronta per scegliere al meglio:
Leggi tutto