Art Project Manager

Artedata
A Firenze

680 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Firenze
  • 40 ore di lezione
  • Durata:
    1 Settimana
  • Quando:
    23/01/2017
Descrizione

Corso intensivo sul management dei beni culturali, con moduli didattici dedicati all'organizzazione eventi, al marketing culturale, alla normativa e all'europrogettazione per i BBCC. La continua e sempre più rapida evoluzione della situazione economico-finanziaria, legata all'evolversi del concetto stesso di arte, ha recato nuove opportunità di business nel settore dell'Arte e dei Beni Culturali. Sono così nati modelli di management innovativi applicati specificatamente all'Arte. Aziende e Associazioni cercano per la gestione delle loro attività culturali, umanisti con.
Rivolto a: Consultare con il centro.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
23 gennaio 2017
Firenze
Via Andrea del Sarto 6 A, 50135, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso intende formare esperti manager culturali con competenze innovative in organizzazione, gestione ciclo dei processi, finanziamenti comunitari, finanziamenti privati. Umanisti con competenze in management, marketing e organizzative.

· A chi è diretto?

Il corso è rivolto a laureati o laureandi in facoltà umanistiche. O in alternativa al titolo di laurea a persone con un'esperienza anche minima nel settore culturale o no profit.

· Requisiti

Laurea triennale e/o Vecchio Ordinamento in materie umanistiche: Lettere classiche e moderne, Filosofia, Storia, Conservazione dei Beni Culturali, Operatore dei Beni Culturali, Restauro, Archeologia, Nuove Tecnologie per la Storia e i Beni Culturali, Scienze dei Beni Culturali, Conservazione e Trasmissione Memorie storiche, Scienze storiche, Beni Architettonici, Scienze dei Beni Archeologici, Storia dell’Arte, Antropologia, Scienze dei Beni Antropologici, Scienze della Formazione, Scienze della Comunicazione, Lingue, Sociologia. In alternativa alla laurea esperienza minima nel settore.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Questo corso, a differenza di altri simili, è strutturato per essere intensivo e il più possibile tecnico-pratico, con molti casi di studio, materiali multimediali e simulazioni in aula.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

L'allievo che chiede informazioni, sarà contattato nel più breve tempo possibile da un addetto della segreteria didattica Artedata tramite email.

Cosa impari in questo corso?

Management
Management dei beni culturali
Management del turismo
Beni culturali
Marketing del turismo
Fund raising
Europrogettazione
Marketing dei beni culturali

Professori

Domenico Bennardi
Domenico Bennardi
Esperto ICT Beni Culturali

Laurea vecchio ordinamento presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Firenze, Domenico Bennardi si occupa di ICT e Beni Culturali da oltre 10 anni e insegna da oltre 8 anni. Autore del volume "Il restauro virtuale tra ideologia e metodologia (Edifir Firenze 2008) è stato tra i soci fondatori del Centro di Studi informatici per l'Arte a Firenze e del Centro per l'Arte Contemporanea "QUARTER". E' stato ed è docente in vari contesti, tra cui due edizioni del Master in "Psicologia dell'Arte e dell'Organizzazione Museale dell’Università La Sapienza; il Master in ICT ...

Francesca Abiuso
Francesca Abiuso
Esperta in europrogettazione

Francesca Abiuso svolge attività manageriali di gestione di Piccola e media Impresa, con competenze specifiche nel settore “opportunità di finanziamento concesse a istituzioni pubbliche e private”. Si occupa di promozione di politiche socio-culturali e formative attraverso programmi di finanziamento comunitari e governativi. Francesca Dabiuso ha un’ottima conoscenza del sistema istituzionale dell’Unione e della Commissione Europea e degli strumenti di finanziamento, soprattutto per quanto concerne i programmi di ricerca nell’ambito dell’innovazione tecnologica, della cultura e della formazione

Rosaclelia Ganzerli
Rosaclelia Ganzerli
Organizzatrice di eventi culturali

laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna con una tesi in Diritto della Comunicazione, è un’organizzatrice del settore cultura, con inclinazione particolare verso il settore coordinamento, progettazione, amministrazione e fund-raising. Nonostante la giovane età, ha lavorato presso l’Assessorato alla cultura del Comune di Firenze, coordinando, tra le altre cose, l’Estate Fiorentina 2007 e 2008. Ha contribuito alla realizzazione di numerosi Festival e allo sviluppo di diversi spazi e soggetti culturali (Festival della Creatività, Anfiteatro delle Cascine, Biblioteca delle Oblate, Compagn

Programma

La continua e sempre più rapida evoluzione della situazione economico-finanziaria, legata all’evolversi del concetto stesso di arte, ha recato nuove opportunità di business nel settore dell’Arte e dei Beni Culturali. Sono così nati modelli di management innovativi applicati specificatamente all’Arte. Aziende e Associazioni cercano per la gestione delle loro attività culturali, umanisti con competenze manageriali, scarsamente apprese dai canali universitari tradizionali. Questo mini-master è costituito principalmente da 4 moduli didattici (a loro volta corsi full-immersion).
E’ consigliata una preparazione umanista ai candidati che intendono iscriversi al corso.


OBIETTIVI

Obiettivi generali del percorso formativo sono: fornire ai partecipanti al corso gli strumenti necessari e le specifiche abilità per operare all’interno dei seguenti settori del management culturale; gestione di impresa culturale o associazione no-profit; organizzazione e sviluppo di progetti culturali; accessibilità ai bandi di finanziamento pubblici (europrogettazione); reperimento fondi privati con la sponsorizzazione (sponsorship & fundraising).
Il settore del management culturale, sta subendo e continua a subire una forte innovazione, enti e aziende attive nell’organizzazione di progetti culturali (non solo eventi) sono sempre più alla ricerca di professionisti che pur provenendo da un percorso formativo umanistico, abbiano appreso le competenze adeguate (organizzative, amministrative, comunicative, sul marketing culturale) non sempre presenti nei percorsi formativi universitari di ambito umanistico. Competenze che si intende creare (microobiettivi previsti):
a) sapere definire e redigere un progetto culturale, dall’ideazione all’organizzazione;
b) sapere presenare un progetto ad aziende di sponsor;
c) sapere compilare i formulari per la partecipazione a bandi regionali nazionali ed europei;
d) creare capacità ed expertise per la progettazione di un evento culturale nel suo
complesso;
f) creare capacità ed expertise per la comunicazione di un evento culturale.


PROGRAMMA
Il corso di Art Project Manager è costituito dai seguenti moduli didattici alcuni dei quali possono essere frequentati separatamente.

EUROPROGETTAZIONE DEI BENI CULTURALI
Prima giornata: il percorso dell'europrogettazione;
inquadramento del sistema di agevolazioni comunitario;
metodologie e tecniche di progettazione: principi generali;
il percorso dell’europrogettazione;
come e dove trovare le informazioni necessarie
Seconda giornata: Il vademecum per la presentazione
Terza giornata: Gli strumenti agevolativi a favore dei beni culturali;
I programmi comunitari;
Il programma “Cultura 2000”: analisi del programma e delle azioni;
Introduzione ai fondi strutturali

DIRITTO E NORMATIVA NEI BENI CULTURALI
Normativa Museale; definizione di Museo; ICOM; gli elementi qualificanti di un
museo; l’AAM - American Association of Museum; gli Standard per i Musei Italiani;
La Gestione Museale in Italia. Status giuridico: finanze, strutture, personale,
sicurezza, Gestione delle Collezioni, rapporti con il pubblico e relativi servizi,
rapporti con il territorio e il privato. Il museo statale, il museo di Ente Locale.
- Organigramma del Ministero dei Beni Culturali e la sua articolazione.
- Il nuoco codice dei Beni Culturali dec. leg. n.42 del 2004
- Premessa storica
- Articolazione del codice
- Disposizioni generali e concetti di tutela e di valorizzazione del Patrimonio Cultuale
- Le funzioni dello Stato e la cooperazione con gli altri enti pubblici terriotoriali in materia di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale
- La definizione di Bene Culturale: Verifica e dichiarazione dell'interesse culturale
- L'alienazione dei Beni Culturali
- Principi generali della fruizione dei Beni Culturali
- Principi generali della valorizzazione dei Beni Culturali

ORGANIZZAZIONE DI EVENTI ARTISTICI E CULTURALI
Gestione e promozione di eventi (esposizioni temporanee, convegni, spettacoli);
Approfondimento in Museografia (se col Prof. Martera);
Approfondimento in Tecniche di organizzazione congressuale (se col Prof. A.Rugani).

TURISMO CULTURALE ED AMBIENTALE
Tecniche di organizzazione, valorizzazione e gestione di progetti legati al settore turistico; turismo d'arte; turismo storico; ecoturismo; turismo sostenibile/etico/responsabile. Case History sulla Toscana e Calabria.

MARKETING NEI BENI CULTURALI
Il patrimonio culturale e il marketing; Pianificazione strategica per i musei; Come decidono i clienti; Tipologie di marketing per la cultura: massa, segmento, nicchia, personalizzazione e mass customization; Come raggiungere il cliente: la segmentazione, il target e ilposizionamento; Le ricerche di mercato: gli obiettivi, il budget e le tipologie; Gli elementi dell'offerta di un museo; Beni culturali e nuove tecnologie; Promozione e comunicazione; Come si determinano i prezzi: biglietti, esposizioni, prestiti, membership e servizi.

INFORMATICA (*)
Informatica applicata alla gestione di un impresa culturale: progettare e sviluppare un database in Access, per l'archiviazione di opere in mostra o gli iscritti di un'associazione.
Microsft Power Point per la presentazione multimediale di progetti o eventi.
* modulo alternativo: a seconda delle necessita didattiche il modulo informatico può essere inserito o eliminato.

***
Il programma può subire alterazioni a causa della sostituzione o indisponibilità di alcuni docenti.
Il corso fornisce punteggio per l'ammissione al Master in "Psicologia dell'Arte e dell'Organizzazione Museale" organizzato in partnership con l'Università La Sapienza


DOCENTI

Simone Centrone o Cecilia Cappelli, Antonio De Crescenzo o Carlo Cinelli, . M.Misiti, o Mario Lepore, Antonio Rugani, A.Amodei , Domenico Bennardi


SBOCCHI
La figura professionale uscente avrà competenze adeguate nella progettazione, promozione e gestione di progetti ed eventi culturali. Possibili sbocchi occupazionali sono in: associazioni culturali, imprese culturali, musei, pinacoteche, gallerie, Fondazioni Culturali, società di organizzazione congressi/convegni, APT, PIT territoriali, Europa.

Ulteriori informazioni

Sbocchi:
La figura professionale uscente avrà competenze adeguate nella progettazione, promozione e gestione di progetti ed eventi culturali. Possibili sbocchi occupazionali sono in: associazioni culturali, imprese culturali, musei, pinacoteche, gallerie, Fondazioni Culturali, società di organizzazione congressi/convegni, APT, PIT territoriali, Europa.

Altre info sul sito ufficiale della scuola Artedata www.artedata.it

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto