Informatica e Ingegneria Dell'Automazione

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Dottorato di ricerca
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: Il programma di dottorato ha due indirizzi: informatica e ingegneria dell'automazione. Al momento dell'iscrizione al primo anno di corso, i dottorandi optano solitamente per uno dei due indirizzi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via del Politecnico 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea

Programma

INFORMATICA E INGEGNERIA DELL'AUTOMAZIONE

DURATA: 3 anni

INDIRIZZI:

  • Progettazione di sistemi informatici;
  • Informatica computazionale;
  • Ingegneria del software;
  • Ingegneria dell'automazione; Ingegneria organizzativa e gestionale.

    SBOCCHI:

    Gli sbocchi occupazionali dei dottori in Informatica e Ingegneria dell'Automazione sono i seguenti: enti pubblici, industria del software, enti di ricerca pubblici o privati (italiani e stranieri), università, aziende di consulenza, aziende operanti nel settore delle telecomunicazioni.

    PRESENTAZIONE:

    Il programma di dottorato ha due indirizzi: informatica e ingegneria dell'automazione. Al momento dell'iscrizione al primo anno di corso, i dottorandi optano solitamente per uno dei due indirizzi.
    I professori e ricercatori coinvolti nel programma di dottorato fanno parte del Collegio dei docent che si riunisce periodicamente. Il Coordinatore del Collegio e' il prof. D.P. Bovet.

    Il programma di dottorato e' organizzato nel modo seguente:

    1° anno di corso: il Collegio dei docenti assegna ad ogni dottorando tre o quattro attività di studio, ciascuna sotto la guida di un docente guida. Tali attivita' di studio vengono assegnate tenendo conto del curriculum dello studente, dell'indirizzo scelto e dei suoi interessi di ricerca. Allo scopo di
    favorire lo scambio culturale tra i due indirizzi, viene solitamente assegnata almeno una attivita' didattica nell'indirizzo diverso da quello prescelto.

    2° anno di corso: il Collegio dei docenti assegna ad ogni dottorando una attività di studio sotto la guida di un docente guida. Tale attività viene assegnata tenendo conto degli interessi scientifici maturati dal dottorando nel primo anno di corso e costituisce di massima la base per lo sviluppo della tesi di dottorato. Nel secondo anno, il dottorando viene incoraggiato a pianificare un periodo di formazione all'estero di durata compresa tra sei mesi e un anno.
    Tale soggiorno puo' essere effettuato al secondo oppure al terzo anno. Viene inoltre assegnato al dottorando un compito didattico di assistenza, nell'ambito del Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, della durata non superiore a 20 ore e in una materia di contenuto affine agli interessi di ricerca del dottorando.

    3° anno di corso: all'inizio dell'anno, il Collegio assegna ufficialmente ad ogni dottorando un argomento di tesi ed un docente guida. Oltre al completamento eventuale del periodo di formazione all'estero, si prevede che il dottorando si impegni prevalentemente nella preparazione della tesi di dottorato. Viene inoltre assegnato al dottorando un compito didattico di assistenza, nell'ambito del Corso di Laurea in Ingegneria Informatica, della durata non superiore a 20 ore e in una materia di contenuto affine agli interessi di ricerca del dottorando.

    Gli studenti del dottorato possono usufruire delle seguenti strutture:
    a) biblioteche di Area Scientifico-Tecnologica, di Facolta' e di Dipartimento;
    b) laboratori di Informatica;
    c) laboratori di Robotica e di Automazione.