Quality Seal Emagister EMAGISTER CUM LAUDE

Master in Pedagogia Giuridica, Forense e Penitenziaria

Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare
A Roma
  • Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare
Sconto iscrizione anticipata

1.800 € 1.620 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master
  • Roma
  • 1500 ore di lezione
  • Durata:
    12 Mesi
  • Quando:
    10/12/2016
  • Crediti:
Descrizione

Emagister.it presenta il Master di studio in Pedagogia Giuridica, Forense e Penitenziaria dell’ Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare di Roma che, tramite questa formazione, si rivolge a pedagogisti, educatori professionali, laureandi e specializzandi in scienze della formazione, dell’educazione e del servizio Sociale, che desiderino apprendere i segreti e le competenze per poter intraprendere una carriera professionale, in questa branca della Pedagogia.

Il Master di natura presenziale ha una durata complessiva di 1 anno per 1500 ore complessive di formazione, durante la quale lo studente apprenderà come effettuare interventi mirati a capire e decifrare i vissuti di disagio e le esperienze negative di adulti e minori coinvolti, a vari livelli, all’interno del contesto giudiziario di riferimento. La figura che viene plasmata è un vero e proprio professionista, che collabora con altri professionisti all’interno del contesto giudiziario e sociale di riferimento e tramite le sue competenze, nell’interesse sia dei singoli, che del sociale, interviene efficacemente su tutti i tipi di problemi al fine di tutelare i Diritti Umani.

Il Pedagogista Giuridico dunque si occupa di svariate tematiche come ad esempio la tutela sull’adozione e l’affidamento dei minori, gli abusi e i maltrattamenti familiari, casi di violenza domestica, situazioni in cui i minori sono vittime di reati violenti o testimoni di giustizia, ecc. (Vedi elenco Programma e obiettivi qui di seguito).

Attestato di Competenza conseguibile al termine del corso e valido per i differenti usi consentiti dalla legge.

Informazione importanti

Earlybird: Borsa di studio del 10% per i primi 10 selezionati ed iscritti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
10 dicembre 2016
Roma
Via dei Papareschi, 11 (2° Piano, Scala D), 00146, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

1) Delineare il profilo professionale del Pedagogista Giuridico Forense e Penitenziario, nel rispetto delle norme del Codice Civile e Penale all’interno delle quali opera, a tutela dei Diritti inviolabili dell’individuo; 2) Orientare all’elaborazione di percorsi progettuali e operativi, di tipo multidisciplinare, da realizzarsi in ambito comunitario e penitenziario, a vantaggio dei minori e degli adulti ristretti, ai fini del loro reinserimento nel contesto sociale; 3) Padroneggiare le tecniche di gestione degli interventi di mediazione nelle relazioni familiari ed interpersonali per contenere situazioni di conflitto; 4) Accrescere la consapevolezza della specificità dei bisogni delle fasce vulnerabili della popolazione per prevenire e contenere, attraverso interventi professionali di rete, le manifestazioni di disagio esistenziale.

· A chi è diretto?

Pedagogisti, Educatori professionali, laureandi e specializzandi in Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Scienze del servizio Sociale.

· Requisiti

Valutazione del titolo di studio e del CV da parte del Comitato Tecnico Scientifico del Master.

· Titolo

Dopo il superamento della prova di valutazione finale, a ciascuno studente verrà rilasciato l’ “Attestato di Competenza nelle aree della Pedagogia Giuridica Forense e Penitenziaria”, valido per gli usi consentiti dalla legge.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Per l'eccellenza e la disponibilità dei docenti, per i sistemi di monitoraggio della qualità della formazione, per le visite d'istruzione, per la possibilità di effettuare un tirocinio pratico presso strutture pubbliche e private, nell'area prescelta dallo studente oppure presso le strutture in convenzione con l' Inpef.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Le richieste di ammissione al Master dovranno pervenire corredate di CV e saranno accettate secondo l’ordine di arrivo fino a raggiungimento del numero previsto, previa valutazione del Comitato Tecnico Scientifico. Il candidato ammesso dovrà formalizzare l'iscrizione inviando copia della contabile di pagamento (unica soluzione o prima rata a seconda della modalità di pagamento prescelta) all'ufficio amministrativo dell'Istituto.

· Di cosa si occupa in concreto il Pedagogista Giuridico, Forense e Penitenziario?

1) La tutela dei Diritti Umani 2) La famiglia e le dinamiche che in essa si generano nei casi di conflitti genitoriali, di situazioni di separazione e divorzio, di allontanamento di minori dal nucleo di appartenenza con successivo affidamento a Comunità Educative e Case Famiglia 3) L’ adozione e l’affidamento etero familiare 4) Gli abusi e i maltrattamenti intra ed extra – familiari 5) La violenza domestica 6) Le situazioni in cui i minorenni siano vittime di reati violenti e/o testimoni di giustizia 7) L’educazione all’utilizzo corretto delle tecnologie per la comunicazione e dei social media, per la protezione dalle insidie della Rete e per la prevenzione dei reati informatici 8) La progettazione di interventi educativi, in collaborazione con il personale scolastico, per la prevenzione, il contenimento e il contrasto del bullismo e del cyber-bullismo 9) La progettazione all’interno delle comunità educative a fini di reinserimento sociale di minori in condizioni di disagio esistenziale 10) Le cause che generano la devianza giovanile e la criminalità adulta 11) La Mediazione penale, familiare e scolastica 12) Gli interventi educativi e rieducativi, desinati a minori, giovani adulti e adulti, da realizzarsi all’interno del sistema della Giustizia 13) La redazione di relazioni tecniche proveritate

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Pedagogia giuridica
Pedagogia Forense
Pedagogia Penitenziaria
Minori
Criminalità
Consulente Tecnico di Parte
Tribunale per i minorenni
Educazione
Psicopedagogia
Giurisprudenza
Legislazione sociale
Diritto costituzionale
Diritto penale
Etica
Diritto di famiglia
Diritto alla salute
Diritto minorile
Diritto penale minorile
Psicologia giuridica

Professori

Antonio Turco
Antonio Turco
Responsabile Area Pedagogica Casa di Reclusione Rebibbia - Roma

Carmen Genovese
Carmen Genovese
Assistente sociale c/o USSM di Roma

Eleonora Grimaldi
Eleonora Grimaldi
Specialista in Diritto Minorile

Francesca De Rinaldis
Francesca De Rinaldis
Criminologa, Consulente Tecnico di Parte

Francesco Miraglia
Francesco Miraglia
Avvocato

Programma

INTRODUZIONE AL MASTER E CONCETTI DI BASE

  • La Pedagogia giuridica, Forense e Penitenziaria : definizione, applicazioni ed aree di intervento
  • La relazione tra Diritto e Pedagogia negli ambiti giuridico, forense e penitenziario
  • Elementi di Psicologia dello sviluppo, di Psicologia clinica e di Psicopatologia;
  • Elementi di Psicologia della devianza. Elementi di Psicologia Penitenziaria
  • Elementi di Criminologia
  • Comunicazione, Emozioni e Comprensione:
  • gli stili di comunicazione giovanile
  • le comunicazioni all’interno del contesto carcerario
  • Detenzione e intercultura

ELEMENTI DI DIRITTO

  • La Convenzione ONU dei Diritti dell’Uomo
  • Le Convenzioni Internazionali a tutela dei Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza
  • Il diritto civile
  • Il diritto di famiglia
  • Il diritto penale
  • Il diritto penitenziario
  • Il diritto penale minorile
  • Il minore autore di reato: le caratteristiche del processo penale minorile
  • L’attività dei Centri per la Giustizia Minorile
  • La mediazione penale : definizione, fasi e modelli
  • La mediazione familiare definizione, fasi e modelli
  • La mediazione scoalstica definizione, fasi e modelli
  • La formazione dei mediatori penali, familiari e scolastici

I MINORI AUTORI E VITTIME DI REATO

  • Tipologie di abusi e di maltrattamenti a danno di persone minorenni
  • La famiglia abusante
  • La violenza psicologica; la violenza assistita; la violenza domestica
  • Pedofilia, pedopornografia e incesto
  • La tratta dei minori
  • Le norme a prevenzione e contrasto della violenza e dello sfruttamento sessuale di minori
  • Sottrazione internazionale dei minori e conflitti genitoriali
  • Il reato come espressione di disagio esistenziale
  • Le baby-gang : caratteristiche e organizzazione interna.
  • L’ordinamento penitenziario e la sua attuazione:le criticità del trattamento e del reinserimento dei minori autori di reato
  • La progettazione di rete degli interventi educativi di recupero, di sostegno e di educazione all’autonomia personale rivolti ai minori collocati in comunità educative
  • La progettazione di rete degli interventi di recupero e di rieducazione rivolti ai minori ristretti negli Istituti Penali per i minorenni .


MINORI E FAMIGLIE

  • Le competenze e le funzioni genitoriali
  • La responsabilità genitoriale
  • Interdizione e decadenza dalla responsabilità genitoriale
  • L’ascolto del minore sessualmente abusato.
  • Gli incontri protetti tra genitori e figli: usi ed abusi
  • Il sistema delle Case Famiglia in Italia: struttura e organizzazione
  • L’accertamento dello stato di abbandono morale e materiale dei minori
  • La valutazione delle capacità educative dei genitoriali biologici nei procedimenti di adottabilità
  • La procedura di opposizione all’adottabilità
  • Il diritto dei minore alla famiglia : le adozioni nazionali e internazionali
  • Le procedure per la dichiarazione d’idoneità delle coppia aspiranti all’adozione

GLI ADULTI AUTORI DI REATO

  • Disagio, marginalità e criminalità in età adulta
  • Le cause esogene ed endogene dei comportamenti delinquenziali
  • Reati e responsabilità personale
  • Codici d’onore e criminalità organizzata
  • Tutela dei Diritti Umani e stato di detenzione : la normativa dell’UE
  • Pedagogia penitenziaria e intercultura

L’EDUCAZIONE DEGLI ADULTI IN CARCERE

  • L’osservazione e il trattamento dei detenuti adulti: definizioni e modelli
  • L’organizzazione e la gestione del tempo quotidiano in carcere
  • Il carcere come comunità sociale: ruoli, attività e progetti di vita
  • Legami familiari e stato di detenzione
  • La rielaborazione dei reati attraverso le attività espressive ed artistiche
  • La costruzione del futuro fuori dal carcere: strategie e problematiche psico-pedagogiche

ESPERIENZE PRATICHE

  • Stesura di una progetto di rieducazione e reinserimento sociale del minore proveniente dal circuito penale
  • Stesura di una progetto di rieducazione, ai fini del reinserimento sociale di un detenuto adulto
  • Stesura di una consulenza tecnica di parte
  • Visite d’istruzione guidate c/o sedi istituzionali e strutture di accoglienza

MODULI DI FORMAZIONE A DISTANZA

  • Il Giudice Onorario
  • L’esperto del Tribunale di Sorveglianza
  • La progettazione educativa
Visite di istruzione previste: CASE FAMIGLIACASE CIRCONDARIALIENTI E REPARTI DELLE FORZE DI POLIZIAISTITUTI PENALI PER MINORENNIUFFICI DI SERVIZIO SOCIALE PER MINORENNISERVIZI/CASE D’ACCOGLIENZA PER MINORI E DONNE VITTIME DI VIOLENZA