Scienze Giuridiche

Università degli Studi di Milano Bicocca
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
  • Crediti:
Descrizione

Obiettivo del corso: La laurea triennale in Scienze giuridiche si propone di fornire agli studenti l'acquisizione degli strumenti giuridici fondamentali per possedere un sicuro dominio dei principali settori afferenti all'area giuridica, con particolare riferimento agli ambiti storico - filosofici, nonché a quelli afferenti, sia pure non in modo esclusivo, alle discipline giuspositivistiche.
Rivolto a: Chi desidera svolgere attività professionali in ambito giuridico-amministrativo, pubblico e privato, nelle amministrazioni, nelle imprese e in altri settori del sistema sociale, istituzionale e libero professiona.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario

Milano
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1, 20126, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di scuola secondaria

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Diritto commerciale
Scienze giuridiche
Diritto
Diritto civile
Dirrito di famiglia

Programma

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE

OBIETTIVI FORMATIVI

La laurea triennale in Scienze giuridiche si propone di fornire agli studenti l'acquisizione degli strumenti giuridici fondamentali per possedere un sicuro dominio dei principali settori afferenti all'area giuridica, con particolare riferimento agli ambiti storico - filosofici, nonché a quelli afferenti, sia pure non in modo esclusivo, alle discipline giuspositivistiche.
I laureati svolgeranno attività professionali in ambito giuridico-amministrativo, pubblico e privato, nelle amministrazioni, nelle imprese e in altri settori del sistema sociale, istituzionale e libero professionale con specifica esclusione delle tradizionali professioni legali (avvocato, magistrato, notaio) per le quali si prevede necessariamente il conseguimento della laurea specialistica biennale in Giurisprudenza.
Le attività didattiche prevedono un ampio spettro di discipline formative di base, caratterizzanti e affini o integrative, svolte sia attraverso la consueta lezione frontale, sia attraverso seminari, esercitazioni scritte e orali, tutorati, moduli didattici complementari ed altre formule, compresa quella riservata agli studenti lavoratori, nei limiti delle risorse disponibili.
Sono previste attività formative per la prova finale, per la conoscenza della lingua straniera, per abilità informatiche e relazionali, nonché per le attività a scelta dello studente.
A compimento degli studi, viene conseguita la laurea in Scienze giuridiche.

ELENCO INSEGNAMENTI: SCIENZE GIURIDICHE

  • CRIMINOLOGIA
  • DIRITTO AMMINISTRATIVO
  • DIRITTO AMMINISTRATIVO EUROPEO
  • DIRITTO BANCARIO
  • DIRITTO CANONICO
  • DIRITTO COMMERCIALE
  • DIRITTO COMMERCIALE
  • DIRITTO COSTITUZIONALE DELLE AUTONOMIE
  • DIRITTO DEL LAVORO
  • DIRITTO DEL LAVORO
  • DIRITTO DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE
  • DIRITTO DELL’UNIONE EUROPEA
  • DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE MOD. A
  • DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE MOD. B
  • DIRITTO DELL'ARBITRATO INTERNO E INTERNAZIONALE
  • DIRITTO DELL'ESECUZIONE CIVILE
  • DIRITTO DI FAMIGLIA
  • DIRITTO ECCLESIASTICO
  • DIRITTO FALLIMENTARE
  • DIRITTO INDUSTRIALE
  • DIRITTO INTERNAZIONALE
  • DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE
  • DIRITTO PARLAMENTARE MOD. A
  • DIRITTO PARLAMENTARE MOD. B
  • DIRITTO PENALE
  • DIRITTO PENALE COMMERCIALE
  • DIRITTO PENALE DELL’INFORMATICA
  • DIRITTO PENALE MINORILE
  • DIRITTO PENITENZIARIO
  • DIRITTO PRIVATO COMPARATO
  • DIRITTO PROCESSUALE CIVILE
  • DIRITTO PUBBLICO COMPARATO
  • DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA
  • DIRITTO REGIONALE
  • DIRITTO ROMANO
  • DIRITTO SINDACALE
  • DIRITTO TRIBUTARIO
  • DIRITTO URBANISTICO
  • ECONOMIA AZIENDALE
  • ECONOMIA POLITICA
  • INFORMATICA GENERALE
  • INFORMATICA GIURIDICA
  • ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II (A-L)
  • ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO II (M-Z)

    SBOCCHI PROFESSIONALI
    I laureati svolgeranno attività professionali in ambito giuridico-amministrativo, pubblico e privato, nelle amministrazioni, nelle imprese
    e in altri settori del sistema sociale, istituzionale e libero professionale con specifica esclusione dalle tradizionali professioni legali
    (avvocato, magistrato, notaio) per le quali si prevede necessariamente il conseguimento della laurea specialistica biennale in
    Giurisprudenza.

    PROVA FINALE
    La prova finale consiste nella presentazione, con discussione, di una breve dissertazione scritta su argomento attinente a una delle
    discipline sostenute dallo studente nell'ambito del corso degli studi oppure attinente al periodo di tirocino (stage).
    Le attività relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento della laurea saranno svolte dallo studente, sotto la
    supervisione di un docente, e comportano l'acquisizione di 6 crediti.
    La discussione avverrà in seduta pubblica, davanti a una commissione di docenti, che esprimerà in centodecimi la valutazione
    complessiva con eventuale lode. La trasformazione in centodecimi dei voti conseguiti nelle varie attività didattiche, che danno origine a votazione in trentesimi, comporterà una media pesata rispetto ai relativi crediti conseguiti.

Ulteriori informazioni

Stage: Possibilità di stage