Teatro Sociale e Drammaterapia

Ormafluens - Vallenera
A Roma

2.900 
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Master
  • Roma
  • Durata:
    24 Mesi
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Piazzale Aldo Moro 5, palazzo rettorato, 00145, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

laurea triennale

Programma

Master dell'univeristà La Sapienza di Roma

L’attività formativa è pari a 1500 ore di impegno complessivo, di cui almeno 300 ore dedicate all’attività di didattica frontale e 100 ore destinate alla prova finale pari a 4 CFU.
Le restanti ore, saranno impiegate per le seguenti attività formative:
1. Studio guidato (tutoring) e didattica interattiva (2 CFU - 50 h)
2. Stage, seminari, tavole rotonde e convegni (2 CFU - 50 h)
3. Laboratorio esperienziale di gruppo (3 CFU - 75 h)
4. Esperienze di tirocinio sul campo (8 CFU - 200 h)
5. Studio individuale e produzione di elaborati scritti (2 CFU - 50h)
6. Preparazione e proposta di working simulation (1 CFU - 25 h)

Le attività didattiche del Master si svolgeranno a Roma presso Dipartimento di Arti e Spettacolo in via dei Volsci 122 e Sala Teatro Centro Diurno Villa Lais via P. Albera e presso le sedi di associazioni e istituzioni ospitanti stage e tirocini.

Le sedi in cui avranno corso gli stages saranno comunicate direttamente agli iscritti in tempo utile per lo svolgimento degli stessi.

Le lezioni inizieranno a gennaio 2013 e si concluderanno nel mese di giugno 2014.

Il master si prefigge come obiettivi:
1. Formare una figura professionale che sappia leggere le dinamiche della
mediazione teatrale e le sappia tradurre in un processo di apprendimento e cambiamento individuale e/o di gruppo.
2. Fornire specifiche metodologie di conduzione e gestione delle dinamiche
relazionali attraverso la mediazione artistica.
3. Formare alla progettazione e alla programmazione di interventi rivolti a
specifiche aree del disagio sociale.
4. Fornire strumenti e competenze per la valutazione degli esiti dell’intervento.
5. Formare alla realizzazione di progetti di intervento che tengano conto della
specificità dei contesti in cui si opera.
6. Orientare al lavoro in équipe multidisciplinare.
7. Fornire competenze artistiche e teatrali nei linguaggi performativi
tradizionali e nelle nuove forme espressive.
8. Far conoscere le principali realtà operative del teatro sociale e terapeutico e i
loro protagonisti.

a dicembre 2012 ci saranno i colloqui selettivi