Tecnologie per I Beni Culturali

Universus

5.800 
IVA inc.

Informazione importanti

  • Master
  • Bari
  • 1200 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: I giovani diplomati Master potranno trovare collocazione presso Enti locali, istituzioni culturali pubbliche e private, Sovrintendenze, aziende e fondazioni, sempre più indirizzate a promuovere la fruizione del patrimonio attraverso l'ausilio delle nuove tecnologie per soddisfare i bisogni di un'utenza eterogenea con il ricorso a livelli di approfondimento diversificati.
Rivolto a: Il Master è rivolto ad un massimo di 30 giovani laureati in tutte le discipline, in possesso dei seguenti requisiti ·elevata motivazione ad operare e crescere nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale; ·forti attitudini relazionali e di propensione al lavoro in team; ·spirito di iniziativa, entusiasmo e flessibilità nel lavoro e nelle relazioni; ·attitudine all'apprendimento come stimolo per la propria crescita personale e leva strategica per il successo professionale.

Informazione importanti

Requisiti: nessuno

Titolo privato: Diploma Master

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Bari
Viale Japigia, 188, 70126, Bari, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Beni culturali

Programma

Il percorso formativo, della durata complessiva di circa 1200 ore, è strutturato in 3 fasi, ognuna delle quali rappresenta aree tematiche e moduli didattici con attività e metodologie integrate.

Fase 1: BASICS
La fase dei Basics è dedicata sia al potenziamento delle competenze linguistiche e cognitivo-relazionali, che all’approfondimento di quelle discipline di riferimento teorico e metodologico, considerate base indispensabile per lo sviluppo delle successive competenze specialistiche.
Verranno pertanto affrontati i seguenti moduli didattici:

  • Orientamento e accoglienza
  • Nuove Tecnologie e Beni Culturali – Archeologici
  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione
  • Laboratorio per le competenze manageriali
  • Didattica dei beni culturali
  • Lingua inglese


Fase 2: FOCUS PROFESSIONALE
La seconda fase, fulcro del percorso, è dedicata al trasferimento delle competenze professionali caratterizzanti della figura d’uscita.
Obiettivi formativi specifici sono:

  • - sviluppare competenze tecnologiche utili a ricoprire un ruolo di coordinamento tra informatici, storici d’arte, archeologi, enti committenti per l’attività di promozione e valorizzazione dei beni culturali;
  • - sviluppare capacità progettuali di strategie di fruizione e tutela del patrimonio culturale e mussale, attraverso l’impiego delle nuove tecnologie;
  • - conoscere i fondamentali elementi della legislazione italiana ed europea in materia di beni culturali-archeologici ed editoria;
  • - imparare a realizzare percorsi di divulgazione e mediazione culturale, partendo dall’analisi delle dinamiche e degli strumenti divulgativi e comunicativi;
  • - acquisire le conoscenze sull'uso delle nuove tecnologie per la gestione di eventi culturali, l'organizzazione delle attività museali, la realizzazione di attività che richiedano l’impiego congiunto di diversi media;
  • - acquisire la capacità di progettare interventi valorizzazione e fruizione non intrusivi.
  • Verranno pertanto affrontati i seguenti moduli didattici:
  • · Progettazione exhibit museali
  • · Comunicazione e Marketing dei Beni Culturali ed Archeologici
  • · Normativa settore Beni Culturali ed Archeologici
  • · Gestione e fruizione del patrimonio storico - artistico - archeologico
  • · GIS

Fase 3: ACTION

La terza fase è dedicata ad attività “fuori dall’aula”, orientate alla sperimentazione e verifica di teorie, strumenti e metodi acquisiti durante le fasi precedenti.
Attraverso lavori sul campo e laboratoriali e l’osservazione diretta di esperienze di eccellenza nel settore, si intende sviluppare nei partecipanti sia competenze applicative nella realizzazione di lavori e attività, sia capacità critiche nella lettura di buone prassi.
Tali esperienze trovano la loro naturale prosecuzione ed approfondimento nello stage aziendale, previsto a termine del percorso formativo, momento cruciale in cui gli allievi dovranno cimentarsi individualmente e da discenti-professionisti con le necessità e le problematiche dell’organizzazione in cui verranno ospitati.
Le attività pertanto consisteranno in:

  • · Laboratorio e Ricerca
  • · Orientamento e progettazione del percorso di stage
  • · Visite di studio all’estero
  • · Stage
  • Visite di studio all’estero

Durante il percorso verranno organizzati, in collaborazione con università, istituti di ricerca e aziende del settore, incontri e seminari con operatori ed esperti dell’area, relativi allo stato dell’arte e all’analisi delle nuove tematiche sulla valorizzazione del patrimonio culturale e museale nei principali paesi europei, fornendo ai partecipanti l’importante valore aggiunto di una visione internazionale delle tematiche oggetto del Master.
Stage
Uno dei momenti più significativi dell’attività formativa è rappresentato dallo stage in cui i partecipanti potranno verificare, all'interno di organizzazioni opportunamente selezionate, le reali problematiche connesse allo svolgimento dell'attività di un professionista del settore beni culturali ed archeologici.
L’allievo é chiamato a confrontarsi con la realtà in cui è ospitato per raggiungere gli obiettivi di volta in volta posti dai referenti aziendali all’interno di un progetto definito a monte con la Scuola (Project work).
E’ questo il momento in cui tutti gli strumenti, le competenze e le conoscenze acquisite nelle fasi precedenti devono essere recuperate, valorizzate e utilizzate nella maniera più idonea per raggiungere un livello di professionalizzazionepiù elevato e fornire al contempo un servizio di utilità per l’organizzazione.
L' inserimento degli allievi avverrà sulla base di un'attenta selezione che valuterà da un lato gli effettivi fabbisogni dell'organizzazione ospitante, dall'altro il profilo e le aspirazioni dei partecipanti.
Al termine dello stage, ciascun allievo dovrà produrre un project work, che sintetizzi criticamente i risultati dell'esperienza vissuta.

Il master possiede le caratteristiche per poter essere finanziato da borsa di studio regionale

Ulteriori informazioni

Stage:

520 ore


Alunni per classe: 30