Ogni anno, sempre più sono gli studenti italiani che decidono di frequentare una carriera universitaria all’estero. Ottenere un titolo universitario in paesi stranieri non solo ti permette di aumentare il tuo bagaglio culturale, bensí aggiungere valore al tuo curriculum vitae.

Secondo i dati riportati dall’ISTAT, nell’anno 2017 più di 28 mila laureati italiani hanno deciso di continuare la loro formazione all’estero; riportando un aumento del 4% rispetto l’anno precedente. Numeri che sembrano essere concordi in tutti i settori educativi e, in questo senso, la medicina veterinaria non fa eccezioni. Pertanto, la domanda sorge in maniera quasi automatica: “quali sono le migliori università per studiare all’estero?” In questo post ti presenteremo la classifica delle università più prestigiose del settore senza dimenticare le valide alternative offerte dall’Università di Torino, Sassari, Padova e Bologna.

Master Personalmanagement
IUBH University of Applied Sciences
11.259 €
Vedi di più
Corso IAA Avanzato ed.2
HC Training
1.280 €
Vedi di più

 

Classifica delle migliori università di veterinaria

Al di fuori dell’Italia, tra le destinazioni preferite dai studenti di veterinaria troviamo: Stati Uniti, Australia, Canada, Regno Unito e Paesi Bassi. Queste particolari scelte hanno a che fare con il prestigio delle loro università in campo medico, e di conseguenza, veterinaria inclusa. Di seguito, il ranking delle università più apprezzate a livello mondiale:

  1. Università della California a Davis (Stati Uniti).
  2. Texas A & M University College (Stati Uniti).
  3. Cornell University, a New York (Stati Uniti).
  4. Stephen F. Austin State University (Stati Uniti).
  5. Università del Queensland (Australia).
  6. Università di Prince Edward Island (Canada).
  7. Università di Cambridge (Regno Unito).
  8. Università di Gand (Belgio).
  9. Università di Saskatchewan (Canada).
  10. Università di Utrecht (Olanda).

In ogni caso, nonostante il valore aggiunto dimostrato da tali istituti, gli specialisti in materia sembrano essere concordi sul fatto che, l’Italia non sia da considerare di secondo livello. La Federazione Europea dei Veterinari ha infatti dichiarato che le facoltà italiane non sono da considerare inferiori rispetto la media europea.

Se anche tu hai studiato veterinaria in Italia o all’estero, non dimenticare di condividere la tua esperienza con noi!

Zoology bsc (hons)
Queen Mary University of London
Consultare
Vedi di più
Corso per Professionista Animal Care (specialista del benessere animale)
Centro Europeo di Formazione - CEF
2.328 €
Vedi di più
, , ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *