Ti sei appena laureato/a in Infermieristica ma vorresti una formazione più approfondita per competere al meglio nel mercato lavorativo? O sei già un professionista ma desideri aggiornarti o qualificarti ulteriormente per ottenere opportunità più qualificanti e redditizie? Un master in infermieristica potrebbe essere quello che fa per te! A partir dal dicembre 2018, infatti, l’Osservatorio nazionale per le professioni sanitarie ha concluso i lavori avviati sei anni prima per l’individuazione dei master universitari specialistici per le 22 professioni sanitarie, annunciando 90 nuovi master per 22 professioni sanitarie, di cui ben 30 che coinvolgono gli infermieri.

Le maggiori università italiane propongono diverse tipologie di Master in questa disciplina che possono essere sia di ambito organizzativo/gestionale che clinico. Su Emagister.it puoi trovare diverse proposte di master a seconda della specializzazione che cerchi e/o della città dove hai bisogno:

 

Perché fare un Master in Infermieristica?

Innanzitutto per i maggiori sbocchi professionali che può offrire. Specializzandosi di più, infatti, si può ambire a maggiori responsabilità poiché si acquisiscono nozioni e competenze che rendono in grado di svolgere ruoli di assistenza di tipo avanzato, fino a poter occupare anche delle posizioni manageriali all’interno di importanti strutture sanitarie. L’infermiere esperto specializzato è una grande risorsa, per sé stesso, per la sua azienda e per i suoi pazienti; è una figura che, ben più di infermieri non specializzati, sa individuare connessioni più profonde tra la parte teorica e la realtà clinica quotidiana, ponendosi le domande necessarie ed essere critico in modo propositivo e proattivo

Come funziona un Master in Infermieristica?

Anzitutto l’accesso ai master infermieristici è solitamente a numero chiuso, tramite una selezione, che viene indetta e pubblicata da ciascun ateneo; questa selezione è necessaria sia per garantire un adeguato supporto formativo, che per formare un numero di soggetti che abbiano già le competenze necessarie a sostenere un corso di tipo avanzato. I master sono promossi dalle singole strutture universitarie, che ne stabiliscono i contenuti e gli obiettivi, e che in molti casi, per la loro forte valenza nell’ambito professionale, li organizzano in collaborazione con enti pubblici, strutture di formazione esterne e aziende private. Le lezioni molte volte vengono tenute nelle facoltà, ma più spesso presso dipartimenti, istituti, scuole apposite o altri centri. La durata dei corsi è invece a discrezione degli atenei; a differenza dei corsi triennali e magistrali essi non devono necessariamente essere organizzati per anni accademici e possono durare anche 14-16 mesi. Inoltre, spesso i singoli master possono non essere riattivati ogni anno accademico.

Quale Master in Infermieristica scegliere?

Le specializzazioni, come abbiamo visto, sono tante e l’infermiere può scegliere tra una vasta gamma di specialità che abbracciano anche la parte più manageriale della professione. Da non dimenticare poi anche le diverse opzioni disponibili di master universitari infermieristici in modalità semipresenziale o interamente online, adatte a chi lavora già a tempo pieno come infermiere ma che cerca maggiore formazione per crescere ulteriormente a livello professionale.

 

, , ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *