Scegliere di iscriversi a un corso di laurea in Filosofia è spesso considerata una idea folle per tutti coloro che circondano lo studente appassionato per questa scienza umanistica: famiglia, amici, conoscenti, ecc. Infatti, tra i tanti dubbi che può suscitare una scelta del genere, ce n’è uno in particolare inerente agli sbocchi lavorativi: che futuro può darti una Laurea in Filosofia? Effettivamente, le opzioni per trovare un lavoro collegato a tale formazione non sono elevatissime e, soprattutto, non è un percorso di studi così facile da portare a termine.

Ad ogni modo, studiare Filosofia non è proprio così inutile; infatti, contrariamente a quanto si possa pensare, essa offre varie possibilità interessanti dal punto di vista professionale. Ecco qui di seguito alcuni esempi:

Philosophy, Politics and Economics (3 year)
Swansea University
Chiedi il prezzo
Vedi di più
Philosophy Postgraduate Research - PhDs and Studentships
University of East Anglia
Chiedi il prezzo
Vedi di più

Professore di Filosofia: con una laurea in Filosofia si può optare per diventare docente di questa materia presso uno dei Licei previsti dal sistema scolastico italiano. Tuttavia, bisogna ricordare che, attualmente, per poter diventare docente presso un istituto di istruzione secondaria di primo e secondo grado, così come previsto dal Decreto Legislativo del 13 aprile 2017 n. 59, bisogna portare a termine uno specifico percorso triennale di formazione per il reclutamento del corpo docenti, denominato FIT (Formazione Iniziale e Tirocinio), che consente di diventare docenti mediante valutazioni delle competenze e delle attitudini professionali dei candidati. I requisiti per accedere al FIT sono: aver ottenuto la laurea magistrale o a ciclo unico e frequentare un corso universitario per il conseguimento di 24 crediti formativi universitari o accademici (CFU/CFA) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Ricerca e Docenza Universitaria: dopo aver conseguito una Laurea Magistrale in Filosofia, un’altra delle opzioni potrebbe essere quella di passare al terzo e più alto livello di istruzione universitaria, denominato Dottorato di Ricerca e sviluppare un progetto di ricerca originale su uno specifico argomento che si conclude con la discussione di una tesi di dottorato. Questo titolo apre le porte alla docenza e alla ricerca universitaria.

Politica: gli studenti di filosofia possono scegliere di applicare le loro conoscenze nel campo della politica, grazie ad un Master specializzato in Scienze Politiche, per esempio. Con esso, acquisiranno gli strumenti necessari per lavorare come analisti politici, consulenti o ricercatori in scienze politiche.

Editoria e Giornalismo: le conoscenze filosofiche possono aiutare, ad esempio, un autore di narrativa a sviluppare una trama e a dare coerenza ai propri personaggi. Tutti coloro che si dedicano alla saggistica (sociale, politica, umanistica, ecc.), sanno benissimo quali sono i vantaggi che la filosofia può apportare a quest’arte. Inoltre, molti laureati in questa disciplina umanistica e con la passione per la scrittura, si specializzano in giornalismo per trovare lavoro presso testate e riviste specifiche.

Ad ogni modo, quando si sceglie una determinata formazione, non bisogna solo pensare alle opportunità professionali che essa può generare, ma è anche importante considerare quali benefici porterà alla persona. In molti casi ci si dimentica che lo studio non è un semplice strumento che serve per trovare lavoro, ma è sopratutto una risorsa utile per aprire la mente e le prospettive dello studente.

, , ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *