IRMAnet

Progettazione Sociale e Gestione del Territorio "Tullio Tentori"

3.5 2 opinioni
IRMAnet
A Roma
  • IRMAnet

1.900 
CORSO PREMIUM
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Master
Luogo Roma
Ore di lezione 1500h
Durata 1 Anno
Inizio 09/03/2019
Crediti 60
Stage in azienda
  • Master
  • Roma
  • 1500h
  • Durata:
    1 Anno
  • Inizio:
    09/03/2019
  • Crediti: 60
  • Stage in azienda
Descrizione

International Rescue Medicine Association presenta agli utenti di emagister.it il master in Progettazione Sociale e Gestione del Territorio "Tullio Tentori", una formazione che intende fornire conoscenze e competenze specifiche nel campo della progettazione sociale e concertazione territoriale.


Il master ha una durata di 12 mesi per un totale di 1500 ore di formazione, di cui 450 di base, che prevedono lezioni frontali, tirocinio, laboratori e attività integrative di project Work. La parte di didattica frontale si svolge a Roma.

Il programma didattico, consultabile nel dettaglio in fondo a questa pagina, si articola in 9 moduli che prevedono lo studio di antropologia urbana ed etnografia sociale, antropologia culturale, sociologia urbana, metodologia di ricerca-azione, sociologia delle migrazioni e pratiche interculturali, lettura del territorio, tecniche di progettazione e qualità e valutazione dei progetti sociali.

Al termine del master e una volta superati con successo gli esami finali si conseguirà l’attestato di “Master in Progettazione Sociale e Gestione del Territorio”.

Informazioni importanti Strutture (1)
Dove e quando
Inizio Luogo
09 mar 2019
Roma
Via Palmiro Togliatti, 1640 (fermata metro B Ponte Mammolo), 00155, Roma, Italia
Visualizza mappa
Inizio 09 mar 2019
Luogo
Roma
Via Palmiro Togliatti, 1640 (fermata metro B Ponte Mammolo), 00155, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

In particolare, il Master si prefigge l'obbiettivo di trasmettere i metodi e gli strumenti di osservazione e mappatura, della ricerca-azione, dell'intervento programmatico, i criteri di progettazione e gestione, quali strumenti indispensabili per la realizzazione del sistema integrato di interventi sociali previsti dalla Legge quadro 328/2000. La Legge attribuisce allo Stato, alle Regioni e agli Enti Locali il compito di realizzare la programmazione e la gestione degli interventi e delle risorse, in relazione al sistema integrato di Servizi effettivamente sostenibile. In particolare, in questo quadro, alle Regioni spetta il ruolo di regia in funzione della predisposizione degli strumenti attuativi e ai Comuni l’individuazione delle attività di sussidiarietà, attraverso la definizione di Piani di Zona coincidenti con i Distretti sociosanitari delle ASL.

· A chi è diretto?

Il Master si rivolge a tutti coloro che, impegnati presso i Servizi delle Pubbliche Amministrazioni e le Organizzazioni del Terzo Settore, intendano acquisire competenze specifiche nell'ambito della progettazione sociale e della concertazione territoriale. Il Master è rivolto a laureandi e a coloro che sono in possesso di una laurea breve o specialistica. Si predilige la laurea in sociologia, scienze statistiche, scienze dell’educazione, in servizio sociale o in magistrale servizio sociale, psicologia e scienze della formazione, scienze della comunicazione, psicologia, antropologia culturale, lettere e filosofia, medicina, architettura, economia, scienze politiche, giurisprudenza. A costoro verrà rilasciato l'Attestato di Master che dà titolo a 60 CFU e che ha inoltre un valore di 3 Punti nei Pubblici Concorsi (ove la normativa vigente lo preveda). Il Direttivo Docenti si riserva inoltre la possibilità di accettare iscrizioni di diplomati che si distinguano per i loro curricula di studio o professionali, ai quali verrà comunque rilasciato l'Attestato di Master, valevole 3 Punti nei Pubblici Concorsi (ove la normativa vigente lo preveda) e che dà titolo a 60 Crediti Formativi non universitari, ma non potranno usufruire degli 60 Crediti Formativi Universitari (CFU) inerenti invece alla carriera accademica.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Master trasmette metodi e strumenti di osservazione e mappatura, della ricerca-azione, dell'intervento programmatico, i criteri di progettazione e gestione, quali strumenti indispensabili per la realizzazione del sistema integrato di interventi sociali previsti dalla legge quadro 328/2000

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni vi contatteremo via mail nelle prossime 24 ore per fornire eventuali ulteriori informazioni sul corso e sollecitare il CV necessario per la valutazione dell'idoneità da parte del direttivo Docenti del Master.

· Enti proponenti

- "Ubi Minor (ideazione e progettazione didattica) - "Consorzio Interuniversitario per la Formazione e la Comunicazione For.Com ( Università degli studi del Molise - Università degli studi di Udine - Università di Camerino - Università degli Studi di Sassari - Università degli Studi Guglielmo Marconi)

· Metodologia

Il Master si avvale di metodi didattici attivi e interattivi, al fine di socializzare i saperi teorico-pratici del gruppo in formazione e di innescare un circuito ricorsivo tra teoria, pratica e ricerca. Coerentemente con l'approccio metodologico, il percorso prevede la realizzazione di laboratori di progettazione e dei tirocini didattici, per la ideazione ed elaborazione di progetti da presentare a vari soggetti finanziatori (F.S.E., EE.LL., Fondazioni bancarie, ecc.). E' necessaria la frequenza di almeno il 70% delle attività didattiche previste.

Opinioni

3.5
Valutazione del corso
50%
Lo consiglia
4.0
fantastico
Valutazione del Centro

Opinioni sul corso

L
Loredana Carrogu
5.0 17/07/2017
Il meglio: Sono una progettista sociale e ho frequentato il Master in Progettazione Sociale e Gestione del Territorio “Tullio Tentori” perché sentivo l’esigenza di cambiare la prospettiva del mio “fare”. Ho sperimentato molto di più di quello che erano le mie aspettative: ho imparato ad applicare i metodi e gli strumenti di osservazione, di mappatura, di ricerca-azione per programmare e gestire interventi che rispondano realmente alle esigenze di un territorio e che ne valorizzino le risorse. I laboratori, svolti sul campo, sono stati lo strumento didattico più efficace per il raggiungimento degli obiettivi specifici di questo percorso, inoltre sono stati la base di un’esperienza di rete che è diventata anche la mia rete. Alla fine di questo percorso mi sento non solo di aver acquisito conoscenze, ma di aver sperimentato un processo che mi ha cambiato come professionista e come persona.
Da migliorare: niente
Consiglieresti questo corso?:
A
Ada Fiorenza
2.0 16/06/2016
Il meglio: Contenta di aver conosciuto persone interessanti e di aver conosciuto meglio la realtà di Roma
Da migliorare: I contenuti del corso non sono idonei per acquisire le competenze che il corso promette. L’organizzazione dei laboratori è sommaria e superficiale e senza largo preavviso, cosa che rende difficile ai partecipanti potersi organizzare con il lavoro e gli altri impegni. Ho lasciato il corso senza completarlo perché mi era impossibile seguirlo e non era interessante.
Consiglieresti questo corso?: No
* Opinioni raccolte da Emagister & iAgora

Cosa impari in questo corso?

Scienze sociali
Sviluppo personale
Sociologia economica
Integrazione sociale
Comunicazione interculturale
Integrazione culturale
Mappatura territoriale
Ambiente e territorio
Ricerca azione
Progettazione sociale
Operatore di rete
Progettazione partecipata
Ecologia
Antropologia culturale
Etnografia
Ricerca sociale
Gestione del territorio
Legge 328/2000
Assistenza sociale
Reti sociali

Professori

 Giovanni Manganiello
Giovanni Manganiello
Pres. Istituto Medicina Soccorso

Assistente (amm. e diagn.) Istituto di Anatomia e Istologia Patologica, Policlinico universitario A. Gemelli - Pres. Istituto Medicina Soccorso- V. Pres. Associazione Universitaria Cooperazione Internazionale - Dir. Alta Specializzazione Fin-CONI - Docente di Medicina dell’Emergenza e del Soccorso.

 Leonardo Borgese
Leonardo Borgese
Biologo molecolare, Infettivologo-genetista,

Dirigente sanitario Biologia Molecolare, Policlinio Umberto I° di Roma

Amedeo Pistolese
Amedeo Pistolese
Antropologo culturale, Epistemologo

Antropologo culturale, Epistemologo - Presidente International Medicine Society - Presidente Ubi Minor - Direttore Scientifico di Master universitari.

Claudio Rossi
Claudio Rossi
Sociologo, Direttore Didattico di Master universitari

Sociologo, Direttore Didattico di Master universitari - Docente di sociologia delle migrazioni alla Università La Sapienza di Roma.

Franco Danieli
Franco Danieli
Maestro International Life Searving

Maestro International Life Searving - Presidente SOS-Acquaviva - Direttore Didattico di Master e Corsi di Specializzazione universitari - Docente Fin-CONI.

Programma

Moduli e Argomenti delle Unità Didattiche

I) Antropologia urbana / etnografia sociale

1. Antropologia culturale
2. Antropologia urbana 1
3. Antropologia urbana 2
4. Introduzione alla ricerca etnografica
5. Etnografia: realtà urbane e mondi sociali contemporanei
6. Metodologie e pratiche di ricerca dell'etnografia urbana


II) Antropologia culturale delle società complesse e della marginalità urbana

1. Antropologia culturale delle società complesse 1
2. Antropologia culturale delle società complesse 2
3. Pratiche e simboli dell’appartenenza e dell’identità territoriale
4. Antropologia della marginalità urbana 1
5. Antropologia della marginalità urbana 2
6. Esclusione sociale: una tipologia dei soggetti a rischio


III) Sociologia urbana

1. Storia della città e del territorio 1
2. Storia della città e del territorio 2
3. Teorie dello sviluppo urbano 1
4. Sociologia urbana 1
5. Sociologia urbana 2
6. Conformazione del territorio, culture locali, vita sociale


IV) La Ricerca-azione

1. Metodi di mappatura del territorio e di diagnosi territoriale1
2. Metodi di mappatura del territorio e di diagnosi territoriale 2
3. Teoria della ricerca azione 1
4. Teoria della ricerca azione 2
5. Metodologia della ricerca azione 1
6. metodologia della ricerca azione 2


V) Sociologia delle migrazioni e pratiche interculturali

1. Sociologia delle migrazioni 1
2. Sociologia delle migrazioni 2
4. Intercultura 1
4. Intercultura 2
5. Progettazione sociale e pratica interculturale 1
6. Progettazione sociale e pratica interculturale 2


VI) Leggere il territorio

1. Processi educativi e sviluppo urbano 1
2. Processi educativi e sviluppo urbano 2
3. Le reti primarie nella città 1
4. Le reti primarie nella città 2
5. Analisi delle reti sociali 1
6. Analisi delle reti sociali 2


VII) Il territorio e i Servizi

1. Organizzazione dei Servizi
2. Terzo settore e impresa socile 1
3. Terzo settore e impresa sociale 2
4. Intervento di comunità
5. La costruzione del piano di zona e la legge 328/00 1
6. La costruzione del piano di zona e la legge 328/00 2


VIII) La progettazione

1. Metodologia e tecniche della progettazione sociale
2. La progettazione partecipata sul territorio
3. Il project cycle management: la gestione del ciclo del progetto
4. Analisi delle problematiche e definizione degli obiettivi.
5. La creazione di schede di attività e schede di spesa.
6. Il fund raising.


IX) Qualità e valutazione dei progetti sociali

1. Il monitoraggio
2. Tecniche strumenti per il monitoraggio 1
3. Tecniche strumenti per il monitoraggio 2
4. Tecniche e strumenti di valutazione 1
5. Tecniche e strumenti di valutazione 2
6. Valutazione e progettazione



*Il Master in Progettazione Sociale e gestione del Territorio si svolge in aula secondo il Programma Didattico indicato. Non vi sono altre versioni online o in aula.

Ulteriori informazioni


Stage
: Il tirocinio (150 ore) può essere svolto o presso strutture segnalate dagli studenti, previo accertamento di idoneità da parte del Consorzio Interuniversitario, o presso le strutture in convenzione. E’ anche possibile svolgere il tirocinio nell’ambito del progetto selezionato per i laboratori didattici.
Laboratori e attività di Project Work: i laboratori didattici (300 ore) sono coordinati dall'Associazione Culturale "PMT- Progetto, Mediazione e Territorio" e realizzati in collaborazione con il "Centro socio-culturale Affabulazione" (Roma).

N.B.
Ai sensi del programma di Educazione Continua i professionisti che operano neglli ambiti psico-socio-sanitari ed educativi sono esonerati dall'acquisire i crediti formativi E.C. per gli anni 2018-2019

Alunni per classe
: 12
Persona di contatto: Amedeo Pistolese