Quelle della Pedagogia Giuridica, Forense e Penitenziaria sono aree di studio che trovano radici culturali moderne nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e nella Costituzione della Repubblica Italiana. Oggi, in un momento storico in cui la Corte dei Diritti Umani ha condannato l’Italia per il sovraffollamento nelle carceri e in cui non si può non mettere in evidenza l’alto tasso di suicidi che si verificano nelle strutture penitenziarie del nostro Paese, i minori e gli adolescenti che si trovano negli Istituti Penali per minorenni, e le famiglie detenute, costituiscono un complesso universo che ha bisogno di giustizia e legalità ma soprattutto di interventi concreti e competenti per nuovi progetti di vita.

È in quest’ottica che l’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare ha ideato il Master in Pedagogia Giuridica, Forense e Penitenziaria, un’occasione unica di formazione che, proponendo una vera e propria esperienza sul ‘campo’ di tipo umanitario (visite di istruzione alle case circondariali, alle case famiglia, agli istituti penali per minorenni e alle case d’accoglienza per minori e vittime di violenza), mira a delineare un profilo professionale che sia in grado di elaborare percorsi progettuali e operativi di tipo multidisciplinare, da realizzarsi in ambito comunitario e penitenziario, facendo conoscere ai futuri professionisti ed educatori i contesti in cui potrebbero trovarsi ad operare.

Il Pedagogista Giuridico, Forense e Penitenziario viene dunque preparato a dare risposte efficaci tramite azioni capaci di decifrare i vissuti di disagio di adulti e minori, coinvolti – a vari livelli – nel contesto giudiziario: il suo ruolo è quello di “un professionista formato che collabora con gli altri professionisti che orbitano nel mondo giudiziario e sociale” per mettere a loro disposizione le proprie competenze, intervenendo su diverse problematiche, dalla tutela dei Diritti Umani, a situazioni di minorenni vittime di reati o testimoni di giustizia, fino a tutti quegli interventi educativi e rieducativi da realizzarsi all’interno del sistema della Giustizia.

In questo senso, gli sbocchi professionali del Pedagogista Giuridico, Forense e Penitenziario sono ampi e variegati, dal momento che il titolo conseguito permette la partecipazione alla selezione per la nomina di Giudice Onorario presso i Tribunali per i Minorenni e le sezioni per i minorenni della Corte d’Appello, l’esercizio privato della funzione di Perito e Consulente Tecnico di Parte, lo svolgimento del ruolo di Progettista ed Esperto all’interno di equipe socio-psico-pedagogiche, nonché di operare come Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza o in qualità di Collaboratore esterno nei Centri per la Giustizia Minorile.

Presentato su Emagister il Master, della durata di 12 mesi, è rivolto a Pedagogisti, Educatori professionali, laureandi e specializzandi in Scienze della Formazione, Scienze dell’Educazione, Scienze del Servizio Sociale e Scienze Giuridiche o a chiunque abbia un adeguato CV. La didattica è articolata in lezioni in presenza, moduli di formazione a distanza, esercitazioni pratiche, simulazioni, visite d’istruzione, stesura di Relazioni Tecniche Pro Veritate e analisi di casi in CTU.

Ped. Giur

Per maggiori informazioni e per iscriversi al Master, visitare la sezione dedicata sul sito I.N.PE.F. oppure contattare l’Ufficio Iscrizione e Comunicazione.

 

, , , , ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *