Regolamento Europeo 679/2016

Consulenza Sicurezza Veneto
Online

600 
+IVA
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso intensivo
Livello Livello avanzato
Metodologia Online
Ore di lezione 64 ore di studio
Durata 8 Giorni
Inizio lezioni Flessible
Lezioni virtuali
  • Corso intensivo
  • Livello avanzato
  • Online
  • 64 ore di studio
  • Durata:
    8 Giorni
  • Inizio lezioni:
    Flessible
  • Lezioni virtuali
Descrizione

Il corso presente le novità introdotte nel trattamento dei dati personali e sensibili con la pubblicazione del regolamento europeo

Informazioni importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Flessible
Online
Inizio Flessible
Luogo
Online

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il provvedimento ha come scopo quello di semplificare gli adempimenti burocratici a carico dei “titolari del trattamento dei dati privacy”, per ridurre i costi connessi alla loro esecuzione.

· A chi è diretto?

Rivolto a coloro che sono interessati alla materia.

· Requisiti

lavoratori addetti trattamento dei dati

· Titolo

Regolamento europeo n. 679/2016 privacy

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

interattivo e funzionale con esempi

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

invio scheda di iscrizione

· Cosa fa la MODI in merito?

La MODI offre la Consulenza sull'applicazione del Regolamento europeo n. 679/2016 privacy e applica Il Regolamento europeo 679/16 che si propone di armonizzare la normativa europea dei Stati membri in tema di privacy e di adeguarla allo sviluppo tecnologico. Il provvedimento ha come scopo quello di semplificare gli adempimenti burocratici a carico dei “titolari del trattamento dei dati privacy”, per ridurre i costi connessi alla loro esecuzione. Nel mercato UE, l’esistenza di regole non uniformi e modalità di applicazione differenziate: comportano incertezza e costi per imprese, ostacolano l’integrazione dei mercati intra UE e attività economica negli stati membri La frammentazione delle modalità di applicazione della protezione dei dati personali nel territorio dell’Unione, ha incrementato l’incertezza giuridica e la diffusa percezione nel pubblico che le operazioni online comportino notevoli rischi. L’obiettivo della riforma è: Maggiore armonizzazione della disciplina intra UE (regole e applicazione); Rendere più chiare le condizioni di trasferimento dei dati extra UE e ridurre le disparità d regolazione tra operatori extra UE e intra UE; Semplificare adempimenti burocratici; Rafforzare la tutela sostanziale; Enforcement più integrato a livello europeo e più incisivo.

Cosa impari in questo corso?

Regolamento eu 679
Privacy
Dati sensibili
Dati ordinari
Definizione corretta
Consulenza
Trattamento
Elenco sanzioni
Applicazione della protezione
Titolare

Professori

Matteo Scomparin
Matteo Scomparin
Giurista esperto D.lgs. 231/01

Matteo Scomparin è nato a Treviso. Laureato in Giurisprudenza, ha lavorato come Giurista d'Impresa in strutture imprenditoriali di stampo internazionale dove si è occupato di Governance e Compliance 231. In MODI si occupa di consulenza alle imprese in materia di D.lgs. 231/2001 sia nella fase di predisposizione del Modello di organizzazione gestione e controllo, sia in qualità di Organismo di Vigilanza che di formatore. E’ docente in aula per i corsi “Il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/2001: indicazioni operative” e “La responsabilità dei componenti dell’Organismo

Programma

L’obiettivo della riforma è:


Maggiore armonizzazione della disciplina intra UE (regole e applicazione);
Rendere più chiare le condizioni di trasferimento dei dati extra UE e ridurre le disparità d regolazione tra operatori extra UE e intra UE;
Semplificare adempimenti burocratici;
Rafforzare la tutela sostanziale;
Enforcement più integrato a livello europeo e più incisivo.

Successi del Centro

Ulteriori informazioni

l corso è rivolto ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, che abbiano già adempiuto agli obblighi di formazione di base (ad esclusione di R.S.P.P. datori di lavoro e legali rappresentanti) e abbiano la necessità di aggiornare la formazione obbligatoria, al fine di mantenere valida la nomina.

L’Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006 ha previsto le modalità per l’effettuazione dei corsi da parte degli R.S.P.P. e degli A.S.P.P. e ha stabilito che l’aggiornamento può essere effettuato anche con modalità di formazione a distanza.

Qualora il RSPP non sia in regola con i requisiti formativi viene di fatto violato l'art. 17, comma 1, lett. b) del D.Lgs. 81/08 in base al quale il datore di lavoro designa il responsabile del servizio di prevenzione e protezione interno o esterno all'azienda. In base all’art. 17 comma 1, lettera b del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., le sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente consistono nell’arresto da tre a sei mesi o nell’ammenda da 2.500 a 6.400 euro (art. 55, comma 1 lett. b D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.)

 

Pertanto la posizione scoperta è una violazione dell'obbligo di istituzione del Servizio con sanzione a carico del datore di lavoro e dirigente.

 

Il corso è valevole come aggiornamento di 12 ore per tutti i macrosettori Ateco 3, 4, 5, 7.

(3. Costruzioni e industrie estrattive; 4. Industria; 5. Industria chimica (gomma, plastica, raffinerie e trattamento combustibili); 7. Sanità e servizi sociali).

 




Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto