La cooperazione, sia nazionale che internazionale, comprende un gran numero di aree di lavoro e azioni possibili. Alcuni danno per scontato che tutti coloro che partecipano, lavorano o che offrono il loro tempo e le competenze in un’ONG lo fanno volontariamente. Ma la verità è che, al di là di questo, le organizzazioni hanno anche professionisti e persone stipendiate. D’altra parte, lavorare in una ONG non presuppone allontanarsi dal paese di origine. Senza andare tanto lontano, l’Italia ha una grande varietà di organizzazioni di solidarietà che operano all’interno del paese.

A sua volta, nello stesso modo in cui esercitare la professione da volontario non è lo stesso che lavorare per l’organizzazione, non esiste alcuna opzione di formazione unica per sviluppare la vostra carriera nel campo della cooperazione. Pertanto, la formazione accademica varierà in base al ruolo che si desidera svolgere all’interno dell’organizzazione. Allo stesso modo, la missione, la visione, i valori e gli obiettivi della ONG influenzeranno anche la vostra decisione formativa.

Cooperazione allo Sviluppo - Summer School
European Desk - Camera di Commercio Belgo-Italiana
950 €
Vedi di più

 

Molteplici opzioni per lavorare in una ONG

Qui vi mostriamo le opzioni accademiche più richieste nel settore della cooperazione nazionale e internazionale:

  • Laurea in Biologia. Per poter essere coinvolti professionalmente nella cura del nostro pianeta e contribuire a creare consapevolezza nella società, sarà essenziale conoscere l’ambiente, vedere le cause che danneggiano l’ambiente e studiarne l’impatto su piante e animali.
  • Laurea in Comunicazione e Marketing. Imparerai a gestire e pianificare la comunicazione interna ed esterna dell’organizzazione, nonché la sua presenza online e offline. D’altra parte, contribuirai a dare visibilità all’entità, oltre a crearne un’immagine positiva.
  • Laurea in giurisprudenza. Con la formazione in legge, è possibile esercitare come avvocato che conosce le implicazioni legali in cui le ONG sono coinvolte. Inoltre, lavorerai per garantire i diritti umani e offrire, a sua volta, consulenza legale. D’altra parte, se si desidera specializzarsi nella cooperazione internazionale, è possibile accedere a un master in Diritto internazionale.
  • Laurea in Scienze della formazione. La mancanza di scuole e di alfabetizzazione è una delle grandi carenze dei paesi sottosviluppati. Come insegnante e/o educatore, puoi fornire una formazione di base e avanzata a bambini, giovani e adulti.
  • Laurea in Medicina. È un profilo essenziale nelle attività di assistenza sanitaria e umanitaria. Puoi entrar a far parte di equipe che rappresentano un tassello fondamentale nella cooperazione internazionale.
  • Laurea in Relazioni internazionali. È ovviamente il profilo più indicato e naturale per entrare in questo mondo. Lavorerai nella mediazione delle relazioni tra paesi. Pertanto, puoi lavorare all’interno di ONG internazionali che coordinano, dirigono e organizzano progetti di cooperazione. Avrai un profilo multidisciplinare in settori diversi come economia, scienze politiche, diritto ed economia.
  • Laurea in servizio sociale. Prendere questa laurea ti permetterà di dedicarti direttamente all’attenzione sociale che l’organizzazione offre a famiglie, giovani e bambini sia nel territorio nazionale che nel territorio internazionale.

 

Come puoi trovare lavoro in una ONG?

Come abbiamo già detto, ci sono molti profili professionali richiesti dalle ONG. Essi varieranno, in gran parte, dagli esercizi svolti dall’organizzazione in questione. Tuttavia, in termini generali, ci sono tre requisiti che non devono mancare in una di queste candidature: avere una formazione specifica, possedere esperienza e essere vincolati come volontari.

Se sai che vuoi lavorare in una ONG e stai già frequentano corsi relazionati con l’associazione, la prima cosa che puoi fare è cercare le vacancies che ogni organizzazione pubblica di solito sul loro sito web. Qui è possibile verificare i requisiti di accesso e quindi inviare la domanda. Nel caso in cui tu stia ancora partecipando a corsi di studio relativi al tipo di organizzazione, puoi sempre iniziare come volontario o con un tirocinio universitari. Le ONG spesso cercano volontari in aree molto diverse, persone che vogliono imparare e che si sentano coinvolte con impegno nel proprio lavoro. Il periodo in cui collaborerai come volontario ti aiuterà ad acquisire esperienza nei tuoi studi, oltre a sapere se ti senti veramente identificato con il lavoro svolto. E chi lo sa, forse, una volta laureato, ti assumeranno!

, , ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *