Studiare può essere un’attività molto gratificante, ma senza dubbio per raggiungere dei buoni risultati è imprescindibile una buona organizzazione delle ore di studio. Tutti coloro che hanno preparato un esame universitario o un concorso pubblico sono coscienti dei due principali aspetti dello studio: la un lato, l’assimilazione dei contenuti, dall’altro l’investimento del proprio tempo e la rinuncia ad altre attività.

Ma una volta raggiunta la consapevolezza che una pianificazione può aiutarci, quante ore dovremmo dedicare allo studio, per raggiungere il successo accademico?

Naturalmente anche su questo tema ci sono opinioni differenti, l’unica cosa certa è che bisogna considerare che durante il giorno abbiamo altri impegni da dover portare a termine, senza che lo studio diventi la nostra unica attività, ad esempio frequentare le lezioni, consumare i pasti con tranquillità, lavorare; senza dimenticare che è importante dedicare alcune ore all’ozio e al divertimento.

In questo post ti presentiamo alcune considerazioni importanti per decidere quante ore al giorno dovresti studiare. Se cerchi corsi per migliorare il tuo metodo di studio non esitare a dare uno sguardo ai corsi disponibili su Emagister.

 

Quante ore bisogna studiare secondo gli esperti?

Come abbiamo anticipato, non esiste una formula unica che vada bene per tutti, ma senza dubbio, esistono due grandi punti di vista sulle ore da dedicare allo studio.

  1. Tra le 4 e le 6 ore giornaliere. Alcuni esperti in pianificazione del tempo segnalano che una volta eliminati gli altri impegni quotidiani (mangiare, lavorare, andare a lezione, etc..) dovrebbero rimanere all’incirca 5 ore libere per lo studio. Bisogna sempre considerare che questo intervallo di tempo può variare in funzione di fattori come la concentrazione, la capacità di attenzione e la difficoltà degli argomenti. Per esempio non è esattamente la stessa cosa cominciare con una materia che richiede più attenzione, o terminare con essa la giornata, nel momento in cui siamo più stanchi e desiderosi di passare ad altro.
  2. La comprensione è più importante del tempo. Al contrario di quanto detto sopra, altri studi considerano la pianificazione totale del tempo non porta a buoni frutti. Da questo punto di vista è più importante lavorare sulla capacità di comprensione che non ossessionarsi con agende e orologi. Questi specialisti consigliano di utilizzare la tecnica “ad alta voce”, ossia di ripetere l’argomento a voce come se dovessimo esporlo di fronte a un pubblico, senza consultare gli appunti. Quando saremo in grado di relizzare una buona esposizione, vorrá dire che avremo assimilato l’argomento.

Quali sono i tuoi trucchi per studiare meglio? Quale punto di vista è più vicino al tuo modo di pensare? Condividi con noi la tua opinione in un commento.

MSc Finance
Toulouse Business School
Consultare
Vedi di più
Corso di laurea in Grafica
Accademia Italiana Arte Moda Design
7001-8000 €
Vedi di più
, ,

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *